PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Palermo, notizie alla vigilia (35esima giornata Serie A)

Alle ore 15.00 di domani si terrà la sfida Juventus-Palermo. In caso di vittoria i bianconeri conquisterebbero lo scudetto, ecco le probabili formazioni e le notizie alla vigilia del match

04.05.2013 - La Redazione
claudio_marchisio_r400
Claudio Marchisio - Infophoto

Grande sfida in programma domenica pomeriggio, alle ore 15.00, allo Juventus Stadium. La Vecchia Signora ospiterà il Palermo per una gara decisamente attesa. I campioni d’Italia in carica, infatti, potrebbero conquistare lo scudetto in caso di successo oppure anche di pareggio. Il Napoli dista 11 punti e anche in caso di vittoria dei partenopei, a tre giornate dalla fine, i campani non potrebbero più recuperare il distacco. Antonio Conte dovrà però vedersela con un Palermo decisamente in grande spolvero reduce dalla bella vittoria interna contro l’Inter, e voglioso di tornare in Sicilia con il massimo bottino per avvicinarsi alla permanenza in Serie A. In caso di colpaccio esterno, la Juventus potrebbe nonostante tutto festeggiare il titolo in serata a seconda del risultato di Mazzarri. Nonostante il divario tecnico fra le due formazioni sia scontato, e nettamente in favore della Juventus, tutto potrebbe succedere.

Con 80 punti conquistati la Juventus è ad un passo dalla conquista dello scudetto 2012-2013. Domenica, se la Vecchia Signora trionferà o pareggerà, non ci sarà matematica che tenga visto che il distacco del Napoli è di 11 punti, divario non colmabile nelle prossime tre giornate. Impressionanti le statistiche di squadra dei campioni d’Italia in carica in particolare quelle relative ai tiri dentro la porta (7,4 a partita), alla percentuale di passaggi riusciti (71,3%) e all’indice di pericolosità (69,1%). In ogni classifica la Juventus occupa il primo posto al di fuori del possesso palla dove i bianconeri seguono il Milan in seconda posizione. A livello di singoli spicca invece la superlativa stagione di Arturo Vidal, che con 9 marcature si è impossessato dello scettro di cannoniere bianconero al pari di Quagliarella e davanti a Vucinic (8 gol per il montenegrino da agosto ad oggi). Il nazionale cileno è anche il re degli assist bianconeri, con 7 passaggi vincenti, meglio di Giovinco e Pirlo, che seguono rispettivamente a 6 e 5 passaggi. Conte confermerà il 3-5-1-1 delle ultime tre uscite con nessuna novità di spicco. Sulla sinistra ci sarà Asamoah mentre in attacco spazio a Vucinic spalleggiato da Marchisio.

Trentadue punti in classifica, terz’ultimo posto al pari del Genoa, ma un trend positivo recente che fa ben sperare. Si presenterà così allo Juventus Stadium la squadra allenata da Sannino, per il quale, in caso di salvezza, sarebbe già pronta una statua nella città di Palermo. Dopo tre/quarti di stagione disastrosa la compagine rosanero sta iniziando a macinare gioco e la recente vittoria al Renzo Barbera contro l’Inter è solo l’ultima conferma. Sannino farà affidamento sull’uomo del momento, il capocannoniere del Palermo Josip Ilicic, capace di segnare 10 reti in stagione ma soprattutto cinque marcature pesantissime consecutive nelle ultime uscite. Ilicic che è anche il secondo “bombardiere” del Palermo, con 86 tiri tentati verso la porta, dietro solo al capitano Fabrizio Miccoli, che primeggia in questa speciale classifica con 88 tentativi. A livello di statistiche di squadra spicca il numero di palle giocate, ben 574, 5, settimo posto in assoluto in Italia, numeri decisamente interessanti per una squadra che sta lottando per la salvezza. Per quanto riguarda le formazioni, Ilicic potrebbe partire dalla panchina visti gli acciacchi dell’ultima ora. Sarà invece titolare il giovane Abel Hernandez, completamente recuperato, al fianco del grande ex del match, Fabrizio Miccoli.

 

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Marchisio; Vucinic. All.: Conte.

A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Peluso, Marrone, De Ceglie, Padoin, Giaccherini, Giovinco, Matri, Quagliarella, Bendtner.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Anelka, Isla, Pepe.

Sorrentino; Von Bergen, Donati, Aronica; Nelson, Barreto, Rios, Kurtic, Dossena; Hernandez, Miccoli. All.: Sannino.

A disp.: Benussi, Brichetto, Muñoz, Anselmo, Faurlin, Garcia, Viola, Fabbrini, Formica, Boselli, Dybala, Ilicic.

Squalificati: Morganella (1).

Indisponibili: Mantovani.

 

Arbitro: Romeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori