Calciomercato Juventus, le notizie al 23 agosto 2013: incontro per Marquinho

Le ultime notizie sul calciomercato della Juventus al 23 agosto 2013. Quagliarella ha trovato un accordo con il West Ham, De Ceglie invece rifiuta il Sunderland. Si punta su Kondogbia?

23.08.2013 - La Redazione
VidalMarchisio
Arturo Vidal e Claudio Marchisio (Infophoto)

Per arrivare all’esterno desiderato da Antonio Conte, mercoledì sera a Milano si è tenuto un incontro per Marquinho fra il dirigente bianconero Fabio Paratici e il suo omologo giallorosso Walter Sabatini. Il giocatore della Roma diventa così l’alternativa più credibile qualora non arrivasse Juan Camilo Zuniga.

Ultime notizie di calciomercato sulla Juventus al 23 agosto 2013. Si muovono le cose in casa dei campioni d’Italia: mancano 11 giorni, compreso oggi, al termine della sessione estiva e Antonio Conte ha in testa una sola cosa, vendere almeno uno dei suoi attaccanti e provare l’assalto all’esterno sinistro, o comunque a un giocatore che aumenti esponenzialmente qualità e possibilità della rosa. La giornata di ieri potrebbe aver sbloccato alcune situazioni: vero che Paolo De Ceglie sembra aver rifiutato il Sunderland e questa non è una bella notizia per Conte, ma intanto Fabio Quagliarella, sicuramente il numero uno sulla lista delle cessioni, ha trovato un accordo con il West Ham. Ricordiamo: la punta campana è conteso anche dal Norwich, ma per tradizione e prestigio preferisce di gran lunga gli Hammers. Come detto però c’è un problema: il club di Londra per il momento propone un prestito a un milione di euro con diritto di riscatto fissato a 6. La Juventus non ci sta: vuole la cessione definitiva, perchè ha bisogno di soldi per gli ultimi acquisti e, nella peggiore delle ipotesi, punta a monetizzare. Così la questione resta aperta, ma è possibile che nei prossimi giorni si risolva tutto, magari con qualche spintarella da parte del procuratore, una telefonata del West Ham e una via di mezzo che soddisfi entrambe le parti. Il piano B è quello di vendere Alessandro Matri: ma qui ci sono due ostacoli. Il primo rappresentato da Conte che non vorrebbe rinunciare a quella che per ora è la sola alternativa tecnica a Llorente; il secondo lo pone lo stesso giocatore, che per esempio non sarebbe propenso a firmare per il Napoli perchè intuisce che andrebbe a fare panchina. 

Inoltre i partenopei hanno virato su Duvan Zapata, mentre le altre sono ancora indietro con le trattative, a cominciare dal Milan che prima deve vendere (Niang? Boateng?) e arrivando alla Roma che cerca innanzitutto di piazzare Lamela, cerca forse Eriksen e non sembra pronta all’assalto decisivo. E così, intanto la Juventus blinda i suoi incedibili: per quanto riguarda Pogba non c’è nemmeno da discutere ma per non rischiare il rinnovo arriverà a breve. Quello di Arturo Vidal è già arrivato: non ufficialmente, ma Felicevich si è incontrato con Marotta e tutti sono d’accordo. Quattro milioni di euro a stagione e prolungamento fino al 2018, il giusto premio 

… per il rendimento del cileno in queste due stagioni. Mosse finite a centrocampo? Non proprio: in uscita c’è Luca Marrone, che è inseguito da alcune squadre di serie A e, indiscrezione delle ultime ore, dal Monaco che ha in Claudio Ranieri un suo estimatore. Per quanto riguarda le entrate, attenzione alla situazione di Geoffrey Kondogbia: non è un mistero che la Juventus lo segua con deciso interesse, il Real Madrid sembra in vantaggio ma deve chiudere per Gareth Bale e allora è possibile un inserimento bianconero. Servono 20 milioni di euro: per questo bisogna vendere (ma non Marchisio, che sarà tenuto con le unghie e con i denti), e poi pronti qualora il Real Madrid non dovesse riuscire a chiudere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori