Calciomercato Juventus/ News: Vidal: il regalo di Perez a Cristiano Ronaldo. Notizie al 16 e 17 ottobre (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Juventus, stando alle indiscrezioni riportate nelle ultime ore in Gran Bretagna, il patron del Real Madrid, Florentino Perez, vorrebbe “regalare” a Cristiano Ronaldo, Vidal…

16.10.2014 - La Redazione
Vidal_operazione
Arturo Vidal, centrocampista Juventus (Foto Infophoto)

C’è sempre Arturo Vidal al centro delle cronache di calciomercato. Il centrocampista della Juventus continua ad essere uno dei giocatori più ambiti dell’intero panorama europeo e fra le società pronte ad acquistarlo vi sarebbe in particolare il Real Madrid. L’indiscrezione è rilanciata con forza stamane dal tabloid inglese Daily Express, secondo cui il patron delle Merengues, Florentino Perez, starebbe preparando un assalto concreto per assicurarsi l’ex Bayer Leverkusen. Il motivo è semplice: il numero uno dei madrileni vorrebbe fare un “regalo” a Cristiano Ronaldo, che aveva espresso il suo malumore dopo la doppia cessione estiva di Xabi Alonso e Angel Di Maria. La richiesta della Juventus sarebbe pari a 55 milioni di euro ma tale cifra potrebbe abbassarsi se nell’operazione venisse inserito il cartellino di Sami Khedira, in scadenza di contratto a giugno.

La Juventus ha messo nel mirino il difensore dell’Aston Villa Ron Vlaar, grande protagonista ai Mondiali con la maglia dell’Olanda. Il capitano dei Villans sarebbe un ottimo rinforzo per i bianconeri che hanno qualche problema difensivo dovuto ai diversi infortuni di alcuni giocatori come Barzagli e Caceres. Ma secondo quanto riportato dalla stampa inglese, il giocatore a gennaio potrebbe lasciare l’Aston Villa per trasferirsi al Manchester United del suo ex c.t. Van Gaal che ha bisogno di un centrale difensivo di livello. Tra l’altro Vlaar è in scadenza di contratto a giugno con l’Aston Villa: i Red Devils sono pronti a offrire circa 10 milioni di euro per l’acquisto del calciatore olandese.

L’ad della Juventus Beppe Marotta vuole arrivare all’appuntamento con il calciomercato di riparazione del prossimo gennaio, con il rinnovo di Carlitos Tevez già in tasca. In corso Galileo Ferraris blindare l’Apache è divenuta una priorità, complice un inizio di stagione straordinario della stella argentina, con 8 marcature in 7 apparizioni fra Champions League e Serie A, che scagliano l’ex City nella top 3 dei bomber europei. L’idea è quella di rinnovare l’attuale accordo di altre due stagioni, fino al 30 giugno del , e la dirigenza ha trovato nell’entourage di Tevez, capitanato dal signor Kia Joorabchian, terreno fertile: «Carlos sta molto bene a Torino – ha detto l’angolo-iraniano di recente – e il legame con la squadra e i tifosi è fortissimo». L’unica tentazione forte per Tevez resta la sua Argentina e precisamente il Boca Juniors, squadra che è pronta a riabbracciare il suo campione. Il ritorno in patria però può attendere…

Alberto Cerri ha stupito tutto in questo inizio di stagione con 4 reti in 6 partite con la maglia del Lanciano in Serie B. L’attaccante classe 1996 è di proprietà del Parma, ma su di lui sembra ci sia il forte pressing della Juventus. Calciomercato.com lo ha intervistato e lui ha confessato: “Della Juventus non so assolutamente niente, ma è certo che comunque questa voce mi fa molto piacere”. Un ragazzo di grande prospettiva che ora deve crescere, ma che domani potrebbe essere la punta di riferimento dei bianconeri.

C’è una situazione che la Juventus sta valutando con grandissima attenzione, riguardante la situazione legata al giocatore svizzero del Bayern Monaco Xherdan Shaqiri. L’esterno d’attacco elvetico viene visto da Pep Guardiola come un semplice rincalzo, mentre questi vorrebbe diventare un giocatore importante per il suo club, per questo sarebbe pronto a lasciare la Baviera a gennaio. I tedeschi vorrebbero 20 milioni di euro cash, ma la Juventus sta lavorando per un prestito con diritto di riscatto per un affare che dovrebbe ruotare intorno ai 15 milioni di euro. Un giocatore che potrebbe dare a Massimiliano Allegri diverse soluzioni davanti, con la possibilità di cambiare modulo anche a gara incorso in caso di necessità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori