CALCIOMERCATO JUVENTUS / News, Quagliarella: nel weekend la verità col Toro. Notizie al 10 e 11 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

La Juventus è ad un passo dalla cessione di Fabio Quagliarella. Approfittando del calciomercato estivo, il bomber bianconero vorrebbe cambiare casacca per fare ritorno al Torino

fabio_quagliarella_bianconero
Fabio Quagliarella (Infophoto)

Ancora qualche giorno, se non addirittura ora, poi la Juventus potrebbe piazzare il colpo di calciomercato in uscita targato Fabio Quagliarella. Lo stabiese, col contratto in scadenza nel 2015, non ha assolutamente intenzione di rimanere allo Stadium per un’altra stagione, e sta spingendo affinché la sua partenza diventi concreta. La meta è la Torino granata, squadra dove lo stesso Quagliarella ha già militato una decina di anni fa. La sensazione circolante è che qualcosa possa succedere già nel weekend, anche perché Urbano Cairo ha dato una sorta di ultimatum alla dirigenza bianconera: «Noi abbiamo alternative di qualità a Quagliarella e la Juve si sbrighi se vuole venderlo, perché in pochi giorni chiudiamo con una di queste». Fra l’ex Napoli e il Toro vi sarebbe da tempo l’accordo, ma ora manca l’intesa fra le due società, con la Juventus che continua a chiedere 5 milioni di euro a fronte dei messi sul piatto dal Toro. La sensazione è che alla fine si possa trovare un’intesa a metà strada soprattutto vista la forte volontà dello stesso Quagliarella, e c’è chi parla di una svolta già in serata, con il raduno di Bormio dei granata pronto ad accogliere il neo-acquisto.

Pioggia di offerte in casa Juventus. Le big europee sono pronte ad assaltare la Vecchia Signora approfittando del calciomercato estivo, e fra i giocatori più desiderati vi è senza dubbio Arturo Vidal. Il nazionale cileno è considerato un intoccabile dai piani alti di corso Galileo Ferraris, ma come svelò ormai mesi or sono il patron Agnelli, in caso di offerta ad hoc sarebbe dura dire di no. Il Manchester United ha parlottato in queste ore di vari affari, soprattutto di Evra ma anche di Vidal, e alla finestra continua ad esservi il Real Madrid, che ha svariati argomenti per convincere la Juve, leggasi Marcelo, Di Maria e Morata. La Signora è pronta ad accogliere offerte superiori ai 50 milioni di euro, meglio se 60, una cifra che si è decisamente alzata dopo il buon Mondiale dello stesso cileno. Rimaniamo fra le fila della Roja per parlare di Isla, altro bianconero sul piede di partenza. Sulle sue tracce, oltre a Inter, Fiorentina e Lazio, attenzione al Valencia, pronto a presentare una proposta concreta ai campioni d’Italia: Marotta potrebbe cederlo ma a non meno di 7 milioni. Chi invece ha già salutato è Federico Peluso, da ieri un calciatore del Sassuolo: «Ho trascorso a Torino un anno e mezzo fantastico, da Conte ho imparato tanto. Però volevo rimettermi in gioco e avere maggiore continuità. Sassuolo credo sia la piazza giusta per tutto questo. Ringrazio la Juve e Conte per quanto mi hanno dato».

La Juventus è senza dubbio una delle società italiane più attive sul fronte calciomercato. Il club bianconero ha chiuso la pratica Evra, con lo United che otterrà 1,5 milioni di euro per il cartellino del giocatore. Il terzino sinistro francese ha già da tempo l’accordo per un biennale a 3 milioni netti a stagione ed è atteso a Torino a fine mese, dopo che si concluderanno le sue vacanze a Los Angeles: non c’è fretta visto che l’operazione è ormai in archivio, ma le firme sul contratto arriveranno oggi. La prossima settimana sarà invece la volta di Alvaro Morata: trovato l’accordo con il Real per un acquisto a titolo definitivo a 18 milioni di euro pagabili in quattro anni con clausola di ri-acquisto da parte delle Merengues da 38 milioni. Morata dovrebbe prolungare il contratto con gli spagnoli e sta trattando sull’ingaggio, ma ormai siamo ai dettagli. Il giovane spagnolo è atteso nella giornata di martedì per le rituali visite mediche e iniziare questa nuova avventura in Italia. Infine Iturbe, altro colpo praticamente in archivio. La Signora ha messo sul piatto 25 milioni di euro più due di bonus e l’Hellas Verona ha detto sì. Le due società si rivedranno a breve anche per parlare di altri giocatori, come ad esempio Romulo (che piace tanto alla Juventus), nonché Padoin e Bukel. Con il giocatore c’è già un accordo da tempo per un quinquennale da 1,5 milioni di euro.

Luciano Moggi ha parlato a ‘Radio Kiss Kiss‘ del mercato bianconero: “Quagliarella credo che alla fine andrà al Torino. Il Napoli? Potrebbero esserci delle possibilità se lo chiedessero. Alla Juventus non arriverà Evra e nemmeno Sanchez. Per l’attaccante cileno del Barcellona non c’è la liquidità sufficiente“. Negli ultimi giorni si è sempre fatta più importante la voce che vorrebbe Alexis Sanchez verso l’Arsenal, ma tutti davano per fatto l’affare tra Manchester United e i bianconeri per l’acquisizione del terzino francese. Chissà perchè le informazioni in possesso di Moggi sono diverse. Non è di fatto una notizia di mercato e le possibilità di vedere l’esterno a Torino rimangono ancora alte al momento. Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni.

Sebastian Giovinco è un ragazzo di grandissima qualità che alla Juventus non è ancora riuscito a imporsi. Il suo agente, Andrea D’Amico, ha parlato ai microfoni di ”Calciomercato Live” su SportItalia. Ecco alcune delle sue parole: “Al momento non c’è niente in piedi. Con la Juve ci siamo parlati tempo fa, poi non ci siamo più sentiti. Seba va in scadenza nel 2015. E’ un calciatore giovane e forte, sta a loro cercarci e sanno dove farlo. Non saremo di certo noi ad andare a cercare loro. Non abbiamo nessuna fretta. Non abbiamo preoccupazioni, Seba gode della fiducia del tecnico. Da parte nostra non abbiamo nessun problema“. Sebastian Giovinco ha giocato pochissimo questa stagione a causa anche di qualche problema fisico di troppo. Il ragazzo però ha dimostrato nel tempo di essere un uomo di fiducia di mister Antonio Conte. Difficile quindi ipotizzare una sua cessione anche nel caso che vengano confermati gli arrivi di Alvaro Morata e Juan Manuel Iturbe.

Si infiamma il duello per arrivare a Juan Manuel Iturbe. La Juventus si deve guardare bene dall’Atletico Madrid. I colchoneros sembrano pronti a rilanciare fino a 27 milioni di euro, mentre i bianconeri sono fermi a 24, con la possibilità di inserire nell’affare Fabio Quagliarella. La carta che si potrebbero giocare gli spagnoli porta il nome di Leo Baptistao, giocatore di talento che potrebbe fare la differenza in Italia. Certo è che la Juventus non cede e vuole puntare ancora forte a Iturbe per dare a Conte un’arma in più da sfruttare a livello offensivo.

Continuano le trattative per la cessione di Fabio Quagliarella. Il Presidente del Torino, squadra molto interessata alla punta, Urbano Cairo ha presentato a margine della presentazione del palinsesto di La7 el prossimo anno: “Quagliarella è un giocatore della Juventus, quindi al momento non posso rispondere. Tra i tifosi della Juve e quelli granata è giusto che ci sia rivalità, ma se c’è l’opportunità di fare affari vantaggiosi, se c’è l’opportunità perchè no?“. Le parole del Presidente fanno riflettere su possibili scenari futuri. Di sicuro però Fabio Quagliarella partirà da Torino, su di lui ci sono anche il Verona e alcuni dicono il Napoli.

La Juventus non si assicurerà Mario Mandzukic durante il calciomercato estivo in corso. Il bomber della nazionale croata ha infatti sottoscritto ufficialmente un contratto con l’Atletico Madrid. Poco fa è stato diramato il comunicato dalla società spagnola, che attesta l’avvenuto trasferimento: «L’Atletico Madrid e il Bayern Monaco hanno raggiunto un accordo per il trasferimento di Mario Mandžukic. L’attaccante croata ha superato le visite mediche, e firmato il suo contratto per le prossime quattro stagioni». Le cifre ufficiali non sono state rese note ma i Colchoneros dovrebbero aver versato nelle casse dei bavaresi un assegno da 22 milioni di euro. La Juventus aveva puntato su Mandzukic qualche settimana fa per poi abbandonare il campo viste le alte richieste del Bayern. Alla fine l’ad Beppe Marotta ha preferito virare su Alvaro Morata, veramente vicino ad indossare il bianconero.

La Juventus è ad un passo dal colpo di calciomercato targato Alvaro Morata. L’operazione con il Real Madrid è vicina alla chiusura e la parola “fine” potrebbe arrivare nel giro di 48/72 ore. Un’operazione che potrebbe indurre la dirigenza a mettere sul mercato Fernando Llorente. Il centravanti spagnolo, reduce da un’ottima stagione con la casacca bianconera, finirebbe relegato in panchina, spinto dallo sbarco prorompente del canterano madridista. Difficile che l’ex Athletic Bilbao accolga la scelta di Conte e Marotta di rimanere out dall’11 titolare, e viste le molteplici avance è molto probabile che alla fine il giocatore faccia le valigie. La Juventus, che per il centravanti di Pamplona ha investito zero euro, accoglierà offerte dai 20 milioni di euro in su: le varie big europee sono avvisate.

Il Palermo potrebbe presto chiudere un affare con la Juventus. Secondo quanto riporta TuttoPalermo.net i rosanero sarebbero molto vicini dal prendere il terzino della Juventus Paolo De Ceglie. La trattativa dovrebbe essere in prestito e non a titolo definitivo. L’esterno valdaostano era andato a giocare a gennaio nel Genoa provocandosi però un brutto infortunio dal cui si sta lentamente riprendendo. Praticamente impossibile che De Ceglie possa rimanere a Torino.

I bianconeri lavorano per rinforzare la squadra a disposizione di Antonio Conte. Due nomi che vanno a scontrarsi per le simili caratteristiche sono quelli di Romulo e Roberto Pereyra, giocatori che piacciono entrambi al tecnico bianconero (clicca qui per saperne di più). Arturo Vidal e Paul Pogba invece sono i pezzi pregiati della Juventus che piacciono a tutti i top club europei, il club bianconero lo sa bene e sta valutando la situazione. Per questo si è parlato molto della possibilità che almeno uno dei due possa partire. Ne abbiamo parlato con il noto agente FIFA Luigi Colosimo (clicca qui per leggere il testo completo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori