Calciomercato Juventus/ News, Rapisarda (ag. FIFA): Pirlo? Allegri lo confermerà. Conte via perché… (esclusiva)

- int. Gilberto Rapisarda

Calciomercato Juventus news, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Gilberto Rapisarda ha parlato del calciomercato bianconero e in particolare della situazione di Conte.

llorente_pirlo
Infophoto

La Juventus ha deciso di affidare a Massimiliano Allegri la panchina di Conte che ha lasciato i bianconeri. Il tecnico toscano ex Milan è il nuovo allenatore della squadra bianconera. Ora bisognerà assolutamente trovare la quadratura giusta, soprattutto in tema di calciomercato. Intanto si parla di Pirlo orientato ad andare via con l’arrivo di Allegri in panchina. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Rapisarda ha parlato del calciomercato Juventus.

Per la serie “l’avevo detto”, lei aveva previsto l’addio di Conte. Come mai? Erano sensazioni che poi hanno trovato conferme grazie ad alcune indiscrezioni di calciomercato, io credo che i segnali c’erano già stati e il motivo è soprattutto legato al calciomercato.

Come mai secondo lei? La Juventus voleva che Conte riuscisse a far crescere alcuni giovani talenti mentre il tecnico preferiva avere giocatori già pronti per vincere la Champions League.

Il problema era principalmente Morata? Questo non lo so, diciamo che suonerebbe strano l’acquisto di Morata quando hai già Llorente che deve ancora esprimere al 100% il proprio potenziale.

Allegri è il tecnico giusto? Difficile dirlo ora, diciamo che la Juventus in maniera molto rapida ha dovuto scegliere l’allenatore toscano visto l’addio di Conte arrivato in questo periodo delicato.

Cosa vuole dire? Forse se Conte fosse andato via qualche settimana prima la Juventus avrebbe virato su Prandelli che invece si è trovato ad accettare l’offerta del Galatasaray.

A proposito di Galatasaray, si parla di un Pirlo pronto a lasciare la Juventus per Allegri e ad abbracciare il progetto turco… Non credo proprio che Allegri voglia lasciare andare Pirlo visto che in questo momento ha una società che lo dovrà valutare e una tifoseria molto arrabbiata. 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori