CALCIOMERCATO/ Milan-Tevez, vittoria di Berlusconi, Juventus prendi Pizarro. E Moratti? Aspetta il derby…(esclusiva)

- int. Xavier Jacobelli

Intervista in eslcusiva a Xavier Jacobelli, grande giornalista italiano e direttore del Quotidiano.net, che ha parlato del mercato di Inter, Milan e Juventus. Un pensiero anche sul derby…

Bale
Bale (Infophoto)

Il calciomercato delle grandi squadre di Serie A è in fermento. Inter, Milan e Juventus sono pronte a rinforzare la squadra, i nerazzurri potrebbero rientrare nella trattativa Tevez visto che il Milan ha abbandonato la trattativa a causa del no di Pato al Psg. I rossoneri ieri hanno vissuto momenti importanti. Per parlare di questo e anche del derby milanese abbiamo intervistato in esclusiva per il Sussidiario.net Xavier Jacobelli, grande giornalista italiano e direttore del Quotidiano.net.

Nella trattativa Tevez-Milan e Pato-Psg, chi è uscito da vincitore e chi da sconfitto?

Penso che la coppia Pato-Berlusconi sia uscita alla grande, mentre Galliani ha dovuto sacrificarsi sull’altare della politica finanziaria del club rossonero.

Pato sul più bello ha rifiutato il Psg, come mai?

Penso che il colloquio tra Berlusconi e Pato sia stato importante. Il presidente ha ascoltato i dubbi riguardo alla scelta del brasiliano.

Allegri l’avrà presa bene?

I rapporti con il tecnico non sono ottimi soprattutto in questi ultimi tempi ma intanto ha rinnovato il contratto di tre anni.

Dal punto di vista tecnico è stato un successo per il Milan confermare Pato e lasciare Tevez?

Io penso di si perchè Pato è un ragazzo di 22 anni che ha già segnato tanto nel Milan. Tevez invece compirà 28 anni quest’anno e non gioca dal 27 settembre.

L’Inter potrebbe approfittarne…

Moratti ha dichiarato che parlerà di Tevez con il City dopo il derby di domenica. La partita contro il Milan sarà sicuramente importante per i nerazzurri.

Perchè?

In caso di vittoria l’Inter si rilancerebbe in chiave Scudetto, in caso contrario sarebbe fuori dalla corsa al titolo. Moratti potrebbe essere invogliato a spendere sul mercato, fermo restando che l’Inter non ha bisogno di un attaccante bensì di un terzino sinistro e di un centrocampo di grande livello, così come il Milan.

A centrocampo l’Inter sembra voler puntare su dei giovani brasiliani…

Io davvero non capisco, l’Inter ha già dei giovani talenti, serve un grande giocatore. A questo punto perchè spendere 60 milioni di euro per Tevez, tra cartellino, ingaggio e tasse. Perchè non spendere quei soldi per Bale del Tottenham che ha 22 anni ed è un grandissimo terzino sinistro-esterno d’attacco?

La Juventus ha puntato su Borriello in attacco, pensa sia stata un’ottima scelta?

Certamente e il garante di questa operazione è stato Antonio Conte. La Juventus produce tanto ma spesso non finalizza, Borriello può aiutare i bianconeri ed è anche bravo nel gioco aereo. Non è detto che Conte possa utilizzare Borriello-Matri in qualche circostanza.

In difesa il sogno è Caceres…

Un giocatore che è adatto al gioco di Conte. Il tecnico pugliese vorrebbe difensori duttili, Caceres due anni fa ha dimostrato di essere un giocatore polivalente. In questi anni è stato un perno dell’Uruguay.

A centrocampo piace Guarin ma dipende da Caceres. E’ d’accordo sulla scelta del colombiano?

E’ un buon giocatore anche se il suo inserimento non sarebbe molto facile visto che gli stranieri hanno sempre bisogno di un po’ di tempo. Punterei su Pizarro della Roma che ha grande esperienza e conosce il calcio italiano.

Tornando al derby, pronostico secco, chi vincerà tra Milan e Inter?

Non saprei ma posso dire che mai come in questa settimana le due squadre si avvicinano molto per il modo in cui arriveranno alla gara. Sarà un derby interessante.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori