CALCIOMERCATO/ Milan, Galliani spiega: Aquilani e Maxi Lopez andranno via, El Shaarawy resta

- La Redazione

Adriano Galliani fa il punto sul calciomercato del Milan: Aquilani e Maxi Lopez non saranno riscattati, Merkel andrà al Genoa, ma El Shaarawy resta e su Thiago Silva e Ibrahimovic rassicura.

Aquilani
Alberto Aquilani (Infophoto)

Alberto Aquilani e Maxi Lopez non rimarranno al Milan, Stephen El Shaarawy invece sì, e per Thiago Silva si farà resistenza quanto possibile: questo è il succo delle parole di Adriano Galliani, che ha fatto il punto sulla situazione del calciomercato del Milan fino a questo momento.

Partiamo dunque da quei calciatori il cui futuro è già definito. Sull’attacco Galliani è netto: “Se nessuno parte, nessuno arriva. Cinque attaccanti ci sono e restano”. I cinque attaccanti di proprietà rossonera sono Ibrahimovic, Pato, Robinho, Cassano ed El Shaarawy, quindi da questo numero resta fuori Maxi Lopez: “Al momento, pur essendo molto contenti di lui, Maxi Lopez non può essere riscattato”. Ma gli altri cinque sono davvero tutti certi di rimanere? Galliani parla di tutti, uno per uno. Su Robinho: “Vuole restare, noi lo vogliamo ma abbiamo resistito a tentazioni brasiliane”. Su Pato: “Oggi ha l’ultima risonanza e poi avrà il via libera”. Su El Shaarawy Galliani è chiarissimo: “Sarà al 100 per cento un giocatore del Milan”. Fuori discussione Cassano, il discorso scivola infine sull’asso, Zlatan Ibrahimovic: “È venuto a casa mia dopo la partita con il Novara, abbiamo parlato oltre due ore e ci siamo dati la mano”. Stando a Galliani, dunque, quest’anno nessun mal di pancia per l’attaccante svedese. 

In quanto al centrocampo, le novità riguardano soprattutto Alberto Aquilani ed Alexander Merkel. E non sono notizie favorevoli ad una loro permanenza: “Aquilani non verrà riscattato alla fine di maggio. Ma se si trovano soluzioni diverse dal 1° giugno, vedremo. Merkel torna sicuramente al Genoa”. La situazione è invece ancora in divenire per quanto riguarda due possibili partenti, Clarence Seedorf e Mathieu Flamini: “Con Seedorf non ci siamo ancora visti. A Flamini abbiamo fatto un’offerta di un certo tipo, ci sta pensando”.

Infine si arriva alla difesa, il che – evidentemente – significa soprattutto Thiago Silva. Adriano Galliani evidentemente non può negare che è in corso “un assedio da parte dei club più ricchi d’Europa su Thiago Silva”, ma l’amministratore delegato rossonero ha assicurato che il Milan “resisterà alle tentazioni”. La domanda sorge spontanea: anche davanti a un’offerta di 50 milioni di euro per il difensore brasiliano? “Faremo il possibile e l’impossibile per resistere. Thiago Silva è felice di restare al Milan, ha un contratto fino al 2016, ed è a Milanello che si sta curando”.

Il club oltretutto gli ha pure concesso di partecipare a Londra 2012: “Thiago ha chiesto e ottenuto l’autorizzazione da noi per andare alle Olimpiadi. Abbiamo valutato che è meglio non avere a Milanello un giocatore felice piuttosto che averne uno infelice”. Sull’incontro con Roberto Mancini, invece, Galliani si chiude in difesa: “Abbiamo parlato di filosofia”. Difficile credergli, ma per oggi ha già detto abbastanza.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori