AC MILAN/ Lodetti: il problema di El Shaarawy è solo fisico. Allegri, perché non hai messo Zaccardo? (esclusiva)

- int. Giovanni Lodetti

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Giovanni Lodetti, ex giocatore del Milan, ha parlato dei problemi legati a El Shaarawy che non riesce a trascinare più i rossoneri.

el_shaarawy_milan_esultanzaR400 El Sharaawi, in campo stasera contro il Manchester city (Infophoto)

E non approfitta dello stop della Lazio contro il Napoli. I rossoneri di Allegri pareggiano uno a uno contro la formazione di Lopez-Pulga, salvati ancora una volta da SuperMario Balotelli, terzo gol in due gare per il bomber arrivato dal Manchester City, il secondo consecutivo su rigore. Undici su undici dal dischetto, infallibile cecchino dagli undici metri. I rossoneri sono preoccupati particolarmente dal calo di prestazioni da parte di El Shaarawy, attaccante italo-egiziano che ha portato avanti il Milan fino a qualche giornata fa. I maligni parlano di incompatibilità con Balotelli che spesso ruba palloni importanti al Faraone, ma forse alla base di tutto c’è una condizione fisica non ottimale. Bisognerà aspettare il rientro del miglior Faraone anche perché la settimana prossima ci sarà il grande match contro il Barcellona in Champions League. Ma ad Allegri preoccupa soprattutto la fragilità della difesa che prende gol su ogni calcio da fermo, una costante che inizia a stancare i tifosi rossoneri. Per parlare della situazione rossonera, abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net, Giovanni Lodetti, ex giocatore rossonero.

Passo indietro a Cagliari rispetto alla prestazione contro l’Udinese? Purtroppo sì, se contro l’Udinese abbiamo fatto il miglior primo tempo della stagione, contro i sardi abbiamo giocato un primo tempo non buono.

Un peccato visto il risultato della Lazio… E’ quello che non capisco, avevi la possibilità di arrivare a un punto dalla Lazio e ora ti ritrovi sotto l’Inter.

E’ stato un problema di approccio alla partita? Io queste cose non le condivido. Qui si tratta di aver male interpretato il match dall’inizio, il Milan sa che deve vincerle tutte.

Nota positiva, il solito Balotelli… E’ importante per il Milan, fa sentire la sua presenza e dagli undici metri dove è un cecchino. E peccato per quel colpo di testa che poteva fargli fare la seconda doppietta consecutiva.

C’è un problema El Shaarawy. Colpa di Balotelli? Assolutamente no, il problema del ragazzo è fisico, tira avanti la carretta da inizio anno. Non possiamo pensare che possa fare sempre la differenza. Bisogna che riposi un po’.

Quando dovrà riposare? La prossima settimana ci sarà il Barcellona…

Io lo farei riposare venerdì contro il Parma in casa. In questo modo Allegri potrebbe rispolverare Robinho o Boateng.

Quindi nessun cambio tattico? No, però bisognerà vedere se uno dei due giocatori riuscirà a fare il lavoro di sacrificio di El Shaarawy che aiuta sempre il centrocampo.

La difesa continua a subire sempre gol da palla ferma; non pensa che stia diventando un problema serio? E’ questo quello che mi preoccupa. Ieri poi ho visto fare errori clamorosi da giocatori che sono lì da dieci anni. 

Ha un rimedio? Purtroppo no, però mi sarei aspettato di vedere in campo uno come Zaccardo. Un giocatore d’esperienza che può fare il centrale.

 

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie