Calciomercato / Milan, Honda subito insieme a Ljajic?

- La Redazione

Il Milan non perde di vista Adem Ljajic, gioiello della Fiorentina e della nazionale serba, classe 1991. Nel frattempo l’ad Galliani lavora per chiudere fin da subito il colpo Honda

honda_urlo_telecamera
(INFOPHOTO)

E Adem Ljajic, sono questi i nomi che stanno animando il calciomercato di mezza estate di casa Milan. A poco più di un mese e mezzo dalla chiusura della sessione estiva, e a circa 5 settimane dai preliminari di Champions League che vedranno impegnati i rossoneri, Adriano Galliani studia il doppio colpo che permetterebbe alla squadra di giovarne dal punto di vista qualitativo. L’obiettivo prioritario è il nazionale giapponese, assoluto protagonista sabato sera nella sfida contro lo Zenit San Pietroburgo, gara valevole per la Supercoppa di Russia. Il match si è concluso con il risultato di 3-0 per il , e Honda ha segnato due bellissimi gol. “Ci sono buone possibilità che Honda arrivi a gennaio – ha spiegato ieri Galliani, in Sicilia su invito del presidente del Catania Pulvirenti – Impossibile in estate? Niente è impossibile nella vita, ma è molto più probabile a gennaio. Aspettiamo”. Anche perchè il presidente del club russo sembra essersi ormai convinto che il suo giocatore è ormai destinato al Milan, per cui avrebbe mandato dei segnali di apertura verso una cessione anticipata, che può risolversi in un forte sconto rispetto a quello che sarebbe il prezzo previsto o addirittura in una rescissione estiva (ipotesi però difficilmente percorribile), che permetterebbe al Milan di non spendere comunque per il cartellino. Sono giorni decisivi, ma la sensazione è che davvero Honda possa aggregarsi alla squadra già prima dell’inizio del campionato.

, Hiro, accompagnato da Daniele De Vecchi, consulente di mercato che segue la questione insieme al famoso mediatore Ernesto Bronzetti, sarà a Mosca per provare a chiudere la trattativa, portando subito in Italia il nazionale giapponese. Il Milan punta, come detto, ad uno sconto rispetto ai 4 milioni di euro chiesti dal CSKA, e si spingerebbe al massimo fino a 1,5/2 milioni, conscio che a gennaio il ragazzo si acquisterebbe a costo zero. Nel caso in cui i moscoviti rifiutassero la proposta, due sarebbero le strade percorribili. La prima, vede lo stesso Honda ridursi in parte l’ingaggio (quadriennale da 2,5 milioni di euro), per venire incontro alle esigenze del Milan; la seconda, invece, prevede l’ingresso di uno sponsor dello stesso giapponese che aiuti i rossoneri a chiudere la trattativa. II tutto sarà quindi più chiaro nelle prossime ore e nel frattempo il Milan non perde di vista Adem Ljajic, attaccante classe 1991 in forza alla Fiorentina. A riguardo Galliani ha detto: “Ljajic è una pista al momento impraticabile anche se il calciatore ci piace”. In caso di partenza di Robinho e Boateng, quindi, tutto potrebbe succedere, anche perchè a Firenze è arrivato Mario Gomez, Giuseppe Rossi sembra rispondere bene ai primi allenamenti e allora i viola potrebbero decidere di far partire subito il serbo, nonostante anche Jovetic sia ormai ad un passo dall’addio (verso il Manchester City).

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato del Milan di oggi, 15 luglio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori