Calciomercato Milan/ Prati: attacco più forte d’Italia. El Shaarawy resterà, invece Niang… (esclusiva)

PIERINO PRATI ci parla della situazione dell’attacco del Milan, che è stato rivoluzionato negli ultimi giorni di calciomercato con gli acquisti di Kakà e Alessandro Matri…

05.09.2013 - int. Pierino Prati
balotelli_elshaarawy
Balotelli ed El Shaarawy tornano a far coppia (Infophoto)

Gli arrivi di Kakà e di Alessandro Matri negli ultimi giorni del calciomercato hanno ridisegnato l’attacco del Milan. Appare ora in secondo piano M’Baye Niang, escluso dalla lista Uefa per la fase a gironi di Champions League. Si discute invece su quale potrà essere il destino di Stephan El Shaarawy dopo il grande ritorno del numero 22 brasiliano. Non bisogna dimenticare poi che Giampaolo Pazzini sarà presto pronto anche lui, un attaccante importante soprattutto per il gioco aereo. C’è poi naturalmente Mario Balotelli, che rappresenta attualmente la migliore punta rossonera. Il reparto offensivo rossonero appare potenzialmente devastante, anche se naturalmente Massimiliano Allegri dovrà lavorare molto per trovare l’assetto migliore per un reparto che fino a una settimana fa era profondamente diverso. Per parlare dell’attacco della squadra rossonera abbiamo sentito un grande centravanti della storia di questo club, Pierino Prati. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Non credo, il Milan ha voluto migliorare la sua rosa e trovare un’alternativa importante. Kakà è un campione e potrebbe ancora una volta fare grandi cose con la maglia rossonera. I tifosi non devono avere paura invece che parta El Shaarawy. Lui e il club si erano già messi d’accordo perché rimanesse in rossonero.

Qual è il pensiero di Allegri a proposito? Penso che sia in sintonia con la società e che Allegri sia stato d’accordo su questo acquisto.

Niang in partenza dopo essere stato messo fuori dalla lista Uefa? I giocatori in attacco sono tanti, può darsi quindi che Niang parta, tanto più che se arriverà Honda a gennaio ci sarà meno spazio per lui.

L’unico incedibile è Balotelli? Direi di sì, anche se quando arrivano offerte clamorose qualunque giocatore può partire, anche Balotelli…

Quale sarà l’assetto dell’attacco rossonero? Direi che è chiaro. Ci sono Matri, Pazzini quando rientrerà, Balotelli, El Shaarawy e in più Kaka. Vedremo solo se Niang partirà, ma in Italia questo è l’attacco più forte.

Quali saranno le prossime mosse per questo reparto? Questo non posso saperlo, manca ancora tanto tempo da qui a gennaio e bisognerà giocare tante partite. Probabilmente arriverà Honda.

Matri potrà ripercorrere le orme di Inzaghi? Potrebbe essere, tra l’altro gli assomiglia molto perché ricorda il gioco di Inzaghi.

Tanti giocatori che potremmo ritrovare insieme ai Mondiali… Matri e Pazzini potrebbero essere convocati come succede già per Balotelli ed El Shaarawy. Aspettiamo soltanto che il Faraone possa ritrovare la forma, magari con un modulo tattico differente ciò potrebbe risultare più agevole.

In più ci sono tanti giovani interessanti… Vero, giocatori come Petagna, Cristante e naturalmente De Sciglio, che però ha avuto la possibilità di entrare subito in prima squadra. Questo dimostra che il Milan sta lanciando tanti giocatori interessanti. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori