CALCIOMERCATO MILAN / News, Benzema: ecco l’offerta ma quell’ingaggio… Notizie al 13 e 14 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Il Milan pensa a Benzema attaccante del Real Madrid, come grande colpo del calciomercato estivo. I rossoneri sarebbero pronti a mettere sul piatto il cartellino di De Sciglio, ma l’ingaggio…

benzema_mano
Foto Infophoto

Caccia al sostituto di Mario Balotelli in casa Milan. L’ad Galliani sfrutterà il restante mese e mezzo di calciomercato estivo per individuare un centravanti che possa sostituire Super Mario, ormai in aperta rotta con la dirigenza. La foto postata negli scorsi giorni su Twitter, che vede Mario virtualmente puntare un fucile ai nemici, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il Diavolo cercherà di piazzarlo sul mercato sperando di ottenere fra i 25 e i 30 milioni di euro. Soldi che verrebbero reinvestiti per andare ad individuare un sostituto del bresciano. Molte le idee circolanti, a cominciare da Jackson Martinez del Porto, per arrivare fino a Leandro Damiao, ma attenzione all’ipotesi Benzema. Il nazionale francese ha il contratto in scadenza con il Real nel , e nonostante se ne parli da tempo il rinnovo tarda ad arrivare. Le Merengues, inoltre, sembrano vicinissime a Falcao e di conseguenza c’è il rischio per l’ex Lione di dover fare tanta panchina. Vorrebbe approfittarne il Milan che potrebbe dare vita ad un’operazione di questo tipo: De Sciglio più compenso cash per arrivare a Benzema. L’ostacolo principale è però rappresentato dall’ingaggio, circa 8 milioni di euro annui, ben al di sopra delle disponibilità rossonere.

Nigel De Jong potrebbe dire addio al Milan durante il calciomercato estivo. Il pressing del Manchester United nei confronti del nazionale olandese non sembra scemare, e i Red Devils si dicono disposti a versare nelle casse di via Aldo Rossi un assegno da 10 milioni di euro. Una cifra decisamente interessante tenendo conto del contratto in scadenza dello stesso ex-City al 30 giugno del 2015, fra meno di un anno. Van Gaal ne avrebbe parlato con il mediano durante i recenti Mondiali in Brasile e lo stesso mastino orange ci starebbe pensando, un po’ amareggiato dopo l’esonero di Clarence Seedorf. Qualora la proposta venisse presentata concretamente il Milan l’accoglierebbe quasi certamente visto l’ammontare offerto. Galliani dovrà però poi correre ai ripari, ed oltre ad un sostituto di Montolivo dovrà innestare il reparto di mezzo con un nuovo calciatore.

Il nome di Jackson Martinez continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Milan. Il bomber della nazionale colombiana dovrebbe lasciare il Porto per il definitivo salto di qualità e i rossoneri gli stanno facendo la corte ormai da diversi giorni. Un’operazione però strettamente legata ad un colpo in uscita preciso: quello di Mario Balotelli. Se il Diavolo non riuscirà a piazzare Super Mario, di conseguenza non potrà mettere le mani sulla stella dei Dragoes che costa attorno ai 30 milioni. Attenzione intanto all’idea inedita, quella targata Senad Lulic. L’esterno d’attacco della Lazio e della nazionale serba sembrava ad un passo dalla Juventus, poi l’idea è decaduta in un nulla di fatto. Ora vi sarebbero i rossoneri sulle tracce del biancoceleste anche se Lotito vorrebbe ottenere almeno 15 milioni di euro: difficile che il Milan compensi tale cifra a meno che non venga inserita qualche contropartita tecnica nell’operazione.

Il calciomercato del Milan passa dalle uscite. Il diktat di Galliani è un classico (“Se non si vende non si compra”) e ma come quest’estate sembra riecheggiare negli ambienti rossoneri. A bloccare le operazioni in entrata di via Aldo Rossi sono i due casi relativi a Robinho e Balotelli. Il primo, come sottolinea il Corriere dello Sport, pare stia puntando i piedi, non intenzionato a lasciare Milanello se prima non dovesse trovate un club che gli garantisca lo stesso ingaggio percepito attualmente, 3 milioni di euro netti a stagione. Sulle sue tracce ci sono gli Orlando City di Kakà, che lo accoglierebbero però dal primo gennaio, e di conseguenza bisognerà trovare una nuova sistemazione da agosto fino all’inizio dell’anno venturo. Situazione per certi versi simile quella di Balotelli, che il Milan vorrebbe piazzare altrove ma per il quale non sembrano esservi offerte concrete. Il Diavolo punta ad incassare almeno 25 milioni di euro ma per ora le big straniere, che un tempo facevano la corte a Super Mario, sembrano essersi defilate.

Ignazio Abate torna il protagonista delle vicende di calciomercato di casa Milan. Il terzino destro rossonero ha il contratto in scadenza fra meno di un anno, al 30 giugno del 2015, e lo stesso sarebbe propenso a vivere una nuova avventura lontana da Milanello. Lo Zenit di San Pietroburgo è una delle principali pretendenti per il calciatore del Milan e sarebbe tornato alla carica in queste ore. Visto l’interesse concreto del Diavolo nei confronti del terzino sinistro/difensore centrale, Mimmo Criscito, l’amministratore delegato Adriano Galliani starebbe pensando di portare a termine uno scambio alla pari: l’ex Genoa per il terzino destro del Milan. Le quotazioni dei due giocatori sono molto simili, attorno ai 10 milioni di euro, e la volontà dei due terzino coincide: non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni.

Quale sarà il futuro di Adel Taarabt? Reduce da sei mesi positivi in Serie A con la maglia del Milan, il marocchino è attualmente tornato al QPR, proprietaria del suo cartellino, alle dipendenze di Harry Redknapp. Il quale è consapevole del valore del calciatore e lo vorrebbe confermare nella sua rosa ma, stando alle ultime indiscrezioni, potrebbe vedere di nuovo partire il suo calciatore. Infatti, pare che Napoli e Inter lo stiano cercando avendolo visto in azione da vicino; e lo stesso Milan nonostante l’arrivo di Jeremy Menez e il pieno recupero di Stephan El Shaarawy non avrebbe perso del tutto le speranze di confermarlo nella sua rosa, perchè quest’anno si gioca con il 4-3-3 e Filippo Inzaghi ha bisogno di esterni d’attacco intercambiabili. Si parte da 7,5 milioni di euro: il futuro di Taarabt sarà nuovamente con la maglia rossonera?

Uno dei pezzi pregiati del calciomercato estivo 2014 è certamente Romulo, che farà ritorno a Verona ma soltanto in maniera temporanea. L’italo-brasiliano piace infatti a varie squadre e tra queste c’è anche il Milan che, perso Juan Manuel Iturbe che andrà alla Juventus, si concentra sull’altro gioiello dell’ultima stagione scaligera. Si vedrà quello che succederà, ma bisogna segnalare che anche il Galatasaray sta puntando Romulo: infatti sulla panchina dei turchi siede Cesare Prandelli, che ha già dimostrato nella sua esperienza in nazionale di apprezzare il giocatore e potrebbe sfruttare la maggiore disponibilità economica del club di Istanbul rispetto al Milan.

Riporta un’interessante indiscrezione. Domenico Criscito potrebbe giocare nel Milan nella prossima stagione. Il club rossonero si sarebbe messo in contatto con il suo procuratore per abbozzare una trattativa. Il difensore campano vuole tornare in Serie A e su di lui c’è anche il bene stare di Filippo Inzaghi che lo considera un ottimo elemento per rafforzare la difesa del Milan. Sarebbe quindi ferma la trattativa per portare in rossonero il croato Sime Vrsaljko. Domenico Criscito gioca nello Zenit dal 2011 e guadagna 3 milioni di euro l’anno. Una cifra che potrebbe spaventare i rossoneri che se la devono vedere anche con i dieci milioni che chiedono i russi per il cartellino.

Il Milan vede allontanarsi ancora una volta il terzino croato del Genoa Sime Vrsaljko. Questi è a un passo dal Sassuolo, che potrebbe prenderlo insieme alla Juventus. Ne ha parlato il tecnico dei neroverdi a Sky Sport: “Šime Vrsaljko? Bene o male sapete quelli che sono i nostri obiettivi, tra questi c’è anche lui anche se parlarne troppo non ci aiuta nelle trattative. Devo, però, dire che è un giocatore che a me piace molto“. Difficile pensare a un cambio di programma in corsa, il giocatore sembra davvero molto distante.

“So dell’interesse di alcuni club: solo il tempo ci dirà cosa accadrà”. Con queste parole Jackson Martinez, attaccante della nazionale colombiana e del Porto, ospite di Radio La FM risponde ai rumors di calciomercato che lo vedono protagonista. Martinez ha poi aggiunt: “Non so cosa accadrà, ho un contratto per altri due anni con il Porto e so che c’è interesse da parte di alcuni club. È normale che sia così se un calciatore gioca bene, ma io ho sempre rispettato i miei contratti. Solo il tempo ci potrà dire cosa accadrà”. L’obbiettivo del Milan è chiaro: dopo aver puntellato la rosa, soprattutto difesa e centrocampo, si penserà al reparto offensivo, soprattutto se Mario Balotelli dovesse essere ceduto. E la strapotenza fisica del colombiano piace eccome in casa Milan

“Inzaghi è stato molto chiaro e sicuramente ha lanciato i messaggi a tutti coloro che non vogliono sacrificarsi per il Milan. E credo che uno dei possibili destinatari sia proprio Balotelli”. Così l’agente Fifa Giulio Biasin in esclusiva per Il Sussidiario.net in una chiacchierata nella quale ha parlato del mercato rossonero e del nuovo Milan di SuperPippo. Biasin parla dunque di Balotelli e del suo probabile addio: “Secondo me  sarà il primo ad andare via dal club rossonero. E il Milan questa volta dovrà cambiare strategia per quanto riguarda Balotelli”. E il sostituto più papabile del bad boy è proprio Jackson Martinez: “Ma ci vorrà un grande sacrificio anche da parte del club rossonero perché Martinez è un calciatore che costa tanto. A centrocampo, invece, si parla di Eremenko: “È ‘ un buon giocatore ma non credo sia quello che serve attualmente al Milan. I rossoneri devono assolutamente trovare i giocatori giusti per ripartire alla grande. (Clicca qui per leggere l’intervista esclusiva).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori