CALCIOMERCATO MILAN/ News, Matri: voglio restare ma non ho preclusioni. Notizie al 3 e 4 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

L’attaccante del Milan, Alessandro Matri, ha parlato del proprio futuro e della possibilità di un addio in occasione del calciomercato estivo: l’ex Fiorentina non ha preclusioni

behrami_matri
Alessandro Matri, attaccante del Milan (Foto Infophoto)

Alessandro Matri potrebbe lasciare il Milan durante il calciomercato estivo ma nulla sarà da lasciare al caso. Il bomber di Sant’Angelo Lodigiano, dopo l’esperienza negativa alla Fiorentina, ha voglia di rimettersi in gioco, sperando di convincere Pippo Inzaghi in occasione del raduno che si terrà fra pochi giorni: «Il 9 luglio mi dovrei presentare a Milanello – confessa l’ex centravanti della Juventus ai microfoni de il Corriere dello SportSpero di restarci, farò di tutto per meritarmi la riconferma. Inzaghi è d’accordo? Sinceramente non ne abbiamo parlato. La sua è una posizione molto delicata, ma io vorrei tanto giocarmi una seconda chance». Qualora Matri venisse bocciato, si potrebbero aprire le porte del Genoa, con il quale il Milan sta trattando uno scambio con Vrsaljko. Una meta che non dispiacerebbe affatto all’attaccante rossonero: «Non ho preclusioni, è giusto tenere in considerazione tutte le possibilità. Sicuramente vorrei avere la possibilità di rimanere legato al Milan. Dopo un anno, come si è visto, tante cose possono cambiare… Sicuramente voglio continuare a essere importante. Anche lontano dal Milan.Non vorrei iniziare il campionato come terza scelta…». Negli scorsi giorni, oltre al Genoa, Matri è stato accostato anche alla Sampdoria, al Palermo e alla Lazio.

Hanno fatto il giro del web le dichiarazioni del presidente del Milan, Silvio Berlusconi, su Mario Balotelli. Durante un incontro con alcuni esponenti di Forza Italia il patron rossonero ha spiegato: “Stavo vendendo Balotelli per 35 milioni di euro ma dopo il Mondiale chi lo compra più?”. Stando a quanto svelato stamane dalla redazione di Sky Sport, il presidente del Diavolo avrebbe colloquiato a telefono con l’amministratore delegato Adriano Galliani, “giustificando” il tutto come una semplice battuta, soprattutto sulla brutta prestazione della nazionale in generale. Resta comunque il fatto che Balotelli non sembra incedibile e se venisse presentata un’offerta superiore ai 25 milioni di euro, l’ex Manchester City potrebbe lasciare nuovamente l’Italia dopo soli 18 mesi.

Lo scorso primo luglio si è aperto ufficialmente il calciomercato estivo e in contemporanea in casa Milan è stata inaugurata la “caccia all’esterno”. Visto il che utilizzerà mister Inzaghi durante la prossima stagione, l’ad Galliani si sta dando da fare per individuare una nuova ala, alla luce anche della partenza di Kakà e del probabile addio di Robinho e Niang. Tanti i nomi circolanti negli ambienti rossoneri in questi ultimi giorni, ma attenzione alle novità francesi firmate Griezmann e Valbuena. Come sottolinea Di Marzio, collega di Sky Sport, il club rossonero ha rivolto lo sguardo ai due calciatori transalpini impegnati con la Nazionale ai Mondiali in Brasile. Il primo è un talento 1991 della Real Sociedad che viene da una grande stagione dopo un periodo di appannamento, mentre il secondo è il classe 1984 del Marsiglia che ha già esternato la sua volontà di lasciare l’Olympique per vivere una nuova avventura. Attenzione anche all’idea Nani, che non è proprio una novità visto che i rossoneri furono vicini al suo acquisto a gennaio. L’esterno portoghese è pronto al cambio di casacca, non rientrante nei progetti del neo-tecnico Van Gaal, e la Serie A lo affascina: il Milan è alla finestra.

Si allontana sempre di più dal Milan, Mario Balotelli, e con grande probabilità il bomber azzurro verrà piazzato altrove durante il calciomercato estivo. Nelle ultime ore sono emerse delle dichiarazioni che il presidente rossonero, Silvio Berlusconi, avrebbe pronunciato durante l’assemblea dei gruppi di Forza Italia a Montecitorio: «Altro che Italia, il Mondiale l’ho perso io perché stavo vendendo Balotelli a una squadra inglese per svariati milioni, ma dopo questo Mondiale chi me lo compra più?». L’ex Premier ha proseguito affermando che Mario negli scorsi è stato ad un passo da un top club inglese in cambio di un assegno da 35 milioni di euro, poi la trattativa si è arenata con l’eliminazione dell’Italia dei Mondiali. Tutto fa pensare che il club in questione sia l’Arsenal, anche se Wenger negli scorsi giorni aveva smentito un interesse concreto nei confronti di Balotelli. La cosa certa è che il futuro di Super Mario, alla luce di tali dichiarazioni del presidente, che fanno il paio a quelle rilasciate da Lady B (“Mario non è insostituibile”), appare sempre più lontano da Milanello.

Non c’è solo il Milan su Sime Vrsaljko, anche la Juventus ha chiesto informazioni sul giocatore e, come riporta Il Secolo XIX, sembra pronta a offrire la seconda metà di Richmond Boakye al Genoa. I rossoneri avrebbero pensato a un clamoroso scambio. Secondo Sky Sport 24 il Milan sarebbe disposto a offrire al grifone il cartellino di Alessandro Matri, attaccante arrivato lo scorso anno proprio da Torino e partito in prestito per Firenze a gennaio. Il bomber, cresciuto nel vivaio rossonero, non ha ritrovato feeling con la maglia a striscie del club milanese ed è sul mercato. Chissà che non possa andare a rilanciarsi al Genoa, dove anche Alberto Gilardino ha trovato terreno fertile per i suoi gol.

Mario Balotelli potrebbe lasciare seriamente il Milan, le voci sul suo conto si stanno infatti moltiplicando. Il tabloid britannico Express lancia una notizia nella sua versione online. Il Liverpool avrebbe un’offerta già pronta per Mario Balotelli. La richiesta arriverebbe direttamente da Rodgers che avrebbe chiesto un sacrificio alla sua dirigenza. L’offerta sarebbe di quelle difficili da rifiutare, 24 milioni di sterline che equivalgono a 30 nella valuta in euro. L’intenzione è quella di comporre un reparto offensivo di grande qualità con Mario Balotelli vicino a Lallana. Si era molto parlato di Arsenal per l’attaccante dei rossoneri, la voce però sembra essere in netta discesa nelle ultime ore.

Sime Vrsaljko è il nome che sta animando le cronache di calciomercato Milan di queste ultime ore. L’ad rossonero Galliani ha proposto al patron del Genoa, Preziosi, uno scambio con Matri, e i due ne riparleranno durante il fine settimana in Versilia. Nel frattempo è uscito allo scoperto Giuseppe Riso, l’agente che cura il giovane terzino destro, che ai microfoni di Canale Genoa ha ammesso: «Sime Vrsaljko piace al Milan così come ad altre squadre. Tengo a precisare però che al momento non c’è alcuna trattativa in corso. Non ho avuto contatti diretti. Sto parlando soltanto con il Genoa, vediamo cosa succederà da qui in avanti. Possibilità che resti al Genoa? Sì, perché no. Non va escluso nulla…». Vrsaljko potrebbe sbarcare a Milanello per sostituire Abate, che con il contratto in scadenza nel 2015 potrebbe salutare il Milan per trasferirsi al Paris Saint Germain.

Il terzino destro del Milan, Ignazio Abate, torna protagonista delle voci di calciomercato. Stando a quanto circolante in queste ultime ore in Francia, il nazionale azzurro sarebbe finito nuovamente in orbita Paris Saint Germain. Come sottolineato da RMC il calciatore rossonero è finito in cima alla lista degli obiettivi di mercato dei parigini che cercano rinforzi sulla fascia destra. Dani Alves costa tantissimo e viene da una stagione sicuramente non troppo esaltante, mentre Abate ha un valore che si aggira sui 10 milioni di euro, una cifra molto interessante (l’offerta del PSG sarebbe pari a ). Inoltre il calciatore del Milan ha il contratto in scadenza nel ed ha sempre ammiccato al PSG dove ritroverebbe il suo grande amico Zlatan Ibrahimovic.

Il Milan pensa agli innesti, ma anche alle cessioni che saranno comunque molte. Uno dei papabili è quel Robinho, finito ormai un pò nel dimenticatoio. Arrivato nel 2010 a Milano dal Manchester City è stato protagonista dello Scudetto targato Massimiliano Allegri. Da lì però alti e bassi, ma soprattutto diversi problemi fisici. Il calciatore non ha mai nascosto la voglia di tornare in Brasile al Santos, squadra dove è cresciuto, ma non c’è mai stata una vera trattativa tra il club e il Milan. Difficile trovare una collocazione a un giocatore che ha anche un ingaggio molto pesante, 5 milioni lordi per le prossime due stagioni. Un bel risparmio che permetterebbe ai rossoneri di muoversi con più agilità sul mercato. Nei scorsi mesi si è parlato per l’attaccante di Botafogo, Besiktas e New England Revolution.

Il Milan ci prova con 28 milioni di euro per arrivare a Juan Manuel Iturbe, ma sembra che la Juventus sia ormai davvero troppo in vantaggio per essere raggiunta. I rossoneri allora potrebbero virare su un giocatore del Brasile che sta giocando il Mondiale (clicca qui per leggere il testo completo). Si aprirà un nuovo corso a Milanello che vedrà Filippo Inzaghi in panchina e nuovi talenti in mezzo al campo. Uno di questi potrebbe essere Blerim Dzemaili, centrocampista impegnato al Mondiale con la Svizzera e di proprietà del Napoli. Inoltre potrebbe lasciare il rossonero Mario Balotelli. Ne abbiamo parlato con l’agente FIFA Marco Maselli (clicca qui per leggere il testo completo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori