CALCIOMERCATO MILAN / News, Pizarro e Cigarini: caccia al vice-Montolivo. Notizie al 9 e 10 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Il Milan è pronto ad assicurarsi un nuovo centrocampista durante il calciomercato estivo. In casa rossonera puntano su un eventuale sostituto di Riccardo Montolivo, out fino ad ottobre

Pizarro_rigore
Foto: InfoPhoto

Fra i vari obiettivi ricercati dal Milan durante il calciomercato estivo, continua ad esservi anche un centrocampista che possa prendere il posto di Riccardo Montolivo. Il Caravaggio ne avrà fino al prossimo autunno dopo la rottura della tibia e di conseguenza il Milan inizierà la prossima stagione a singhiozzo, senza un elemento di qualità in mezzo al campo. Le ultime indiscrezioni parlano di un rinato interesse rossonero nei confronti di Cigarini, centrocampista dell’Atalanta che piace molto anche al Sassuolo e al Palermo. Attenzione anche a David Pizarro, cileno in scadenza di contratto con la Fiorentina che sembra però vicino al rinnovo del contratto. Un eventuale innesto a centrocampo potrebbe essere spinto anche dalla cessione vicina di Essien, destinazione Turchia.

Il Milan prosegue la sua opera di sfoltimento in questo calciomercato estivo. Nelle ultime ore il club rossonero ha infatti portato a termine altre due trattative in uscita. La prima è quella riguardante Jherson Vergara, giovane difensore centrale che fino ad oggi non ha di certo fatto esaltare le folle. La scorsa stagione il Diavolo lo ha girato in comproprietà al Parma dove non ha mai giocato per motivi fisici. Rientrato a Milanello il Diavolo ha deciso di piazzarlo in Campania, presso l’Avellino in Serie B: «L’A.S. Avellino comunica di aver definito l’ingaggio dal Milan – la nota ufficiale del club cadetto – con la formula del prestito, del difensore Jherson Vergara Amu». Altro calciatore che il Milan ha deciso di piazzare altrove è Valter Birsa, trequartista della nazionale slovena, ceduto a titolo temporaneo al Chievo Verona: «Grazie per tutto, sono contento – le prime parole da neo-gialloblu rilasciate dal centrocampista offensivo ormai ex-Milan – Sono qui per fare il meglio di me, ringrazio la società per la fiducia e darò tutto per ripagarla. Tutti i campionati in cui ho giocato sono diversi l’uno dall’altro, la Serie A è difficile e interessante. Avevo già parlato sia con Cesar che con Lazarevic, mi hanno parlato del club in queste ultime settimane. Le parole di Corini sono state importanti per firmare il contratto, mi ha seguito per molto tempo».

Verrà stravolto il reparto d’attacco del Milan durante il calciomercato estivo, e le indiscrezioni delle ultime ore sono una chiara conferma. La prima, decisamente clamorosa, porta la firma de El Confidencial, noto quotidiano spagnolo, secondo cui i rossoneri avrebbero offerto al Real Madrid il cartellino di Stephan El Shaarawy. Difficile comunque che tale voce trovi conferma, alla luce del fatto che il Faraone ha sempre spiegato di voler rimanere al Milan per riprendersi una maglia da titolare, e soprattutto, vista la necessità del Diavolo di assicurarsi nuovi esterni per il 4-3-3. Notizie decisamente più credibile quella riportata dai colleghi di Tuttomercatoweb, che parla di un sondaggio rossonero nei confronti dell’ala della nazionale ghanese Ayew, calciatore classe 1989 dell’Olympique Marsiglia che piace molto anche al Napoli: è la principale alternativa a Cerci. Infine, siamo ormai alle battute finali per la trattativa col Genoa riguardante Matri: oggi l’attaccante lodigiano sosterrà le rituali visite mediche e poi inizierà la sua nuova avventura con i rossoblu. Un’operazione che si chiude con la formula del prestito con ingaggio pagato a metà dalle due società.

Arriverà con grande probabilità nella giornata odierna una nuova ufficialità nel calciomercato Milan. Il protagonista è Adil Rami, da ieri decisamente più vicino ad indossare per la seconda volta la casacca rossonera. Il centrale di difesa francese si trova già a Milano, ufficialmente per vacanza, ma ufficiosamente ha voluto stare vicino a Milanello per aggregarsi ai compagni nel caso in cui la trattativa si chiudesse. La richiesta del Valencia è di 4,250 milioni di euro mentre il Milan ne ha messi sul piatto Ballano quindi 500 mila euro che Rami si dice disposto a togliersi dal proprio ingaggio pur di tornare a San Siro. Intanto spunta a sorpresa il nome di Niang. Il giovane attaccante francese, che sembrava vicino alla cessione a titolo definitivo, potrebbe rimanere in rossonero in vista della prossima stagione: ceduto Matri, l’ad Galliani e il tecnico Inzaghi stanno valutando con attenzione la situazione del transalpino, apparso fin da subito fortemente motivato e voglioso di convincere la dirigenza a trattenerlo.

Adriano Galliani non parla mai a caso, non l’ha mai fatto. Il dirigente rossonero oltre che un ottimo uomo mercato ha dimostrato nel tempo di essere anche abile stratega e chissà che le sue parole, ”rubate” da un tifoso, non nascondino qualcosa? Come mostrato dalle immagini di Sky Sport il dirigente è rimasto a colloquio con alcuni tifosi prima di lasciare Milanello. E se qualcuno ha scherzato chiedendo Neymar e ricevando la risposta: “Sarà un pò difficile“, c’è invece chi faceva sul serio. Le domande maggiori infatti sono arrivate sulla situazione legata a Juan Manuel Iturbe: “Vedremo….” Queste le secche parole del direttore, che magari ci sia qualcosa dietro? Per il momento l’argentino sembra vicino alla Juventus, ma fino all’ufficialità mai dire mai….

Il Direttore Sportivo dell’Empoli, Marcello Carli, ha parlato ai microfoni di MilanNews.it:Saponara ci piace e molto e sembravamo molto vicini da poterlo riportare a Empoli. Alla fine però il Milan ha fatto la scelta di tenerlo in rosa e siamo orgogliosi per lui“. Il talentuoso trequartista, dopo una grande stagione in Serie B, era arrivato in rossonero l’estate scorsa. Sia con Allegri che con Seedorf però questi non ha trovato grandissimo spazio. Negli ultimi giorni si era sparsa la voce che Filippo Inzaghi volesse usarlo come mezz’ala sinistra. Al momento il ragazzo non partirà, staremo poi a vedere se ci saranno altre evoluzioni.

Prima di fare altri acquisti il Milan in questo momento è impegnato nello sfoltire la rosa. La dirigenza sta valutando soprattutto i giocatori dall’ingaggio pesante, pronta quindi ad abbassare il monte stipendi. Michael Essien è uno di quelli che potrebbe fare le valigie. il centrocampista ex Chelsea è arrivato a gennaio al Milan e ha un contratto fino al giugno 2015, ma non rientra nei piani di Inzaghi. Da Goal Ghana arriva una interessante indiscrezione. Il giocatore sarebbe nel mirino del Trabzonspor, club turco che ha affrontato la Juventus quest’anno in Europa League. Si dice che il Presidente Haciosmanoglu sia pronto non solo a pagare i 2,5 milioni di euro di ingaggio del giocatore, ma che abbia proposto al Milan un’offerta intorno ai 4 milioni. Essien ritroverebbe in Turchia l’ex compagno ai blues Florent Malouda.

Spunta un nome un po’ a sorpresa nelle cronache di calciomercato di casa Milan. Il club rossonero starebbe pensando ad Alberto Aquilani, ex centrocampista rossonero attualmente fra le fila della Fiorentina. Il contratto del calciatore azzurro scadrà fra meno di un anno, al 30 giugno del 2015, e le operazioni legate al rinnovo non sembrano affatto semplici. Di tale situazione vorrebbe approfittarne Inzaghi che ha fatto il nome dell’ex Juventus, Liverpool e Roma, nella famosa cena di lunedì sera ad Arcore con Berlusconi e Galliani. La trattativa non è impossibile proprio per i motivi di cui sopra e anche a livello economico non sembrano esservi evidenti difficoltà visto che Aquilani ha un valore che si aggira fra i 6 e gli 8 milioni di euro, una cifra sicuramente abbordabile anche per le casse vuote di via Aldo Rossi. Nel frattempo si è ormai chiusa la trattativa fra il Milan e il Genoa relativa ad Alessandro Matri: mancano solo i dettagli ma il bomber lodigiano può già dirsi un calciatore del Grifone. Il rossonero non è presente a Milanello per il raduno e a breve partirà per Genova dove lunedì verrà ufficialmente presentato. La formula utilizzata, il prestito gratuito con ingaggio pagato al 50% fra Milan e Preziosi.

E’ fatta, Adil Rami torna al Milan. Il colpo di calciomercato di casa rossonera è ormai in bacheca e la svolta si è avuta nelle ultime ore: la distanza fra richiesta e offerta è minima, siamo ai dettagli, che verranno limati a brevissimo. Nel frattempo il centrale di difesa francese è già pronto a prendere un volo per tornare a Milanello dove questa volta vi resterà per sempre, a titolo definitivo. Rami dovrebbe aggregarsi ai compagni per il raduno in vista della stagione 2014-2015 già in serata e l’operazione si chiuderà attorno ad una cifra molto vicina ai 4 milioni di euro, così come desiderato da via Aldo Rossi. A questo punto bisognerà capire se la retroguardia per il nuovo campionato sarà al completo o se si prevedranno altri innesti e soprattutto cessioni, viste le situazioni dubbie relative a Mexes, Zapata, Bonera e Zaccardo.

Tanti sondaggi in casa Milan con l’obiettivo di assicurarsi durante il calciomercato estivo un esterno d’attacco. Juan Iturbe sembra sempre più vicino alla Juventus, mentre le idee Griezman e Valbuena sono solo agli albori. L’ad Galliani starebbe battendo altre piste, e attenzione alla novità Xherdan Shaqiri. L’esterno del Bayern Monaco, reduce dai Mondiali in Brasile con la nazionale svizzera, sembra destinato a lasciare l’Allianz Arena nelle prossime settimane, relegato in panchina in Baviera. Il club campione della Bundesliga lo cede a titolo definitivo in cambio di un assegno da 15/20 milioni di euro. Una cifra decisamente interessante che il lesto Galliani potrebbe limare con l’aggiunta una formula agevole, molto probabilmente il prestito con diritto di riscatto attorno ai 15 milioni di euro. Shaqiri è giovane, essendo un classe 1991 (non ha ancora compiuto i 23 anni), ed inoltre ha un ingaggio molto basso, attorno agli 800mila euro netti annui, il che lo rende ancora più appetibile. Il problema principale è rappresentato dalla forte concorrenza visto che sullo svizzero vi sarebbe in pressing da ore la Roma, che potrebbe sfruttare l’interesse bavarese per Benatia per chiudere l’operazione

Dopo gli arrivi a parametro zero di Alex e Jeremy Menez il Milan lavora anche in uscita in questa fase di calciomercato estivo. Il noto procuratore Davide Lippi ha parlato di questo a Milan Channel: “Il Milan in questo momento deve concentrarsi sulle cessioni, per poi tornare a pensare agli acquisti. Taarabt è un buon giocatore, mentre Menez rientra in un’altra categoria. Sono felice del suo arrivo, è molto carico. Per il momento ripeto però si parla soprattutto di mercato in uscita, soprattutto in attacco. Magari tra un mese le esigenze saranno cambiate e si passerà a un altro reparto”. Una parola anche su Hachim Mastour, il ragazzo classe ’98 di cui tutti parlano come di un potenziale fenomeno e che a fine della scorsa stagione è stato visto in panchina. “Si parla troppo di questo ragazzo. Brocchi sarà molto importante per la sua crescita e anche per altri ragazzi. E’ un bravo allenatore e tutti possono imparare da lui, soprattutto a livello umano“.

Nelle ultime ore di ieri c’è stata una frenata per lo scambio Vrsaljko-Matri col Genoa. Sembra che le trattative però possano proseguire in maniera indipendente. Abbiamo interrogato su questo e altro il noto agente FIFA Stefano Caira (clicca qui per leggere il testo completo). Il Milan compirà molto anche in attacco, dove il nodo Mario Balotelli è quello più importante da sciogliere. Se l’attaccante partirà, si prevedono clamorosi scenari in ottica Edin Dzeko. Abbiamo parlato di questo col noto agente FIFA Umberto Quistelli (clicca qui per leggere il testo completo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori