CALCIOMERCATO MILAN / News, Ancelotti non molla De Sciglio. Notizie all’1 e 2 agosto (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan news, dalle prime indicazioni arrivate dalle amichevoli estive Pippo Inzaghi starebbe pensando di ritagliare un nuovo ruolo al centrocampista ghanese Michael Essien

01.08.2014 - La Redazione
galliani_sky
Adriano Galliani, ad del Milan (Foto Infophoto)

Occhio Milan, “ti scippano” De Sciglio. Secondo quanto riporta l’edizione odierna del quotidiano madrileno Marca, il Real Madrid è in pressing per far vestir la camiseta blanca a Mattia De Sciglio. Il terzino rossonero, classe ’92 è in cima alla lista dei desideri di Carlo Ancelotti, soprattutto se dovesse partire Alvaro Arbeloa, dato vicinissimo all’Arsenal. Ma il Diavolo considera il giocatore incedibile (a meno di una pazza offerta dei blancos…).

Non era nemmeno sicuro di restare al Milan, e invece ora potrebbe finire che per Michael Essien si possono spalancare le porte della formazione titolare. Il ghanese è arrivato a Milanello lo scorso gennaio: appena 9 presenze (7 in campionato e due in Champions League) e tanti dubbi sulla sua tenuta fisica. Con la fine della stagione e l’avvento di Filippo Inzaghi la soluzione più probabile era quella della separazione, e invece il nuovo allenatore rossonero, come rivela la Gazzetta dello Sport, avrebbe addirittura pensato che Essien può essere perfetto come regista davanti alla difesa. Sulla scia di quanto già accaduto con Mark Van Bommel prima e Nigel De Jong poi; un centrocampista fisico e di corsa più che un playmaker fatto e finito, per aumentare il dinamismo in una zona nevralgica del campo. Queste le prime indicazioni dalle amichevoli finora giocate dal Milan.

Dopo essere stato scaricato da Arsène Wenger, Mario Balotelli trova un estimatore in Brendan Rodgers. E il Milan, forse, un compratore per l’attaccante. In conferenza stampa, il manager dei Red Devils, in vista della sfida contro i rossoneri nella Guinness International Champions Cup, ha elogiato SuperMario: “E un grande talento, lo seguo da quando era ragazzino all’Inter e visto da vicino al Manchester City. Ha tutte le qualità possibili. Rapido, il suo tocco è eccezionale e sa fare gol. E’ tornato in Italia per giocare, ma è ancora così giovane. Se i suoi obiettivi e la sua concentrazione sono quelli giusti, potrà giocare in qualsiasi squadra al mondo”.

Nomi nuovi animano le cronache di calciomercato di casa Milan. Il club rossonero, sempre alla ricerca di innesti per l’attacco, assisterà da vicino questa sera all’Emirates Cup, torneo a cui prenderanno parte l’Arsenal, il Valencia, il Monaco e il Benfica. Allo stadio ci sarà il direttore sportivo Rocco Maiorino, e l’osservatore per il Sud America Salvatore Monaco. Nel mirino dei due, oltre a Joel Campbell (che Wenger però non intende vendere), anche Sophiane Feghouli e Lucas Ocampos. Il primo è il 24enne esterno d’attacco della nazionale algerina in forza al Valenica, messosi in mostra in occasione dei recenti Mondiali in Brasile. Ocampos è un altro talento offensivo, 20enne di origini argentine, di proprietà del Monaco. Per entrambi il valore si aggira attorno ai 10/12 milioni di euro.

Adel Taarabt tornerà al Milan in occasione del calciomercato estivo. Dopo lo sbarco a gennaio e l’addio a giugno per il mancato riscatto, il club di via Aldo Rossi è pronto a riportare alla base l’estroso attaccante marocchino. Un’operazione “svelata” dal noto Vincenzo Morabito, l’agente Fifa che fece da intermediario durante lo scorso inverno fra il e il Diavolo. Interpellato dai microfoni di Tuttomercatoweb ha spiegato: «Credo ci sia ancora possibilità di vedere Taarabt in rossonero, si può chiudere l’ultima settimana di agosto in quanto il QPR si renderà conto di non avere altre soluzioni. Quindi si potrà pensare a un altro prestito. Il club ha provato a offrirlo in Inghilterra, ma nonostante una buona stagione non c’è stato un grande riscontro nei suoi confronti. Il Milan deve completare la rosa: Taarabt è un giocatore che già conoscono e si sa cosa può dare».

Jackson Martinez, salvo clamorose giravolte, non sarà un giocatore del Milan. L’attaccante del Porto, per diverso tempo, è stato accostato ai rossoneri, soprattutto in caso di partenza (al momento alquanto improbabile) di Mario Balotelli. Il colombiano (classe 86) infatti sembra essere a un passo dal rinnovo con il Porto: O Jogo parla anche dell’inserimento, nel nuovo contratto, di una clausola di rescissione di ben 40 milioni di euro.

In casa Milan continua a tenere banco la questione di calciomercato legata a Robinho. L’attaccante rossonero è in partenza da Milanello ma passano i giorni e la trattativa non si sblocca. Sulle sue tracce vi sono diverse società brasiliane, tutte interessate ma nel contempo impossibilitate a versare nelle casse del brasiliano i 2,5 milioni di euro netti annui richiesti dallo stesso. La svolta potrebbe quindi arrivare dal Medio Oriente: come riportato dal quotidiano La Stampa, nelle prossime ore l’agente dell’ex attaccante di Manchester City e Real Madrid, Marisa Ramos, volerà a Dubai per sondare con mano alcune offerte provenienti in queste ultime ore proprio da quelle zone. Le squadre degli sceicchi non hanno notoriamente problemi a spendere, ma bisognerà capire se la meta sarà gradita o meno al giocatore del Milan.

Il calciomercato di casa Milan è sempre bloccato, ma l’ad Adriano Galliani lavora sottotraccia per avvicinarsi agli obiettivi prefissati. Nel mirino del 70enne manager monzese c’è un nuovo esterno d’attacco, un rinforzo di qualità per completare al meglio il tridente offensivo di Inzaghi. Il cerchio si è ristretto due soli elementi, dopo che ieri Wenger ha stoppato Campbell: da una parte Cerci e dall’altra Taarabt. Ieri è uscito allo scoperto Urbano Cairo, il patron del Torino, che di fatto ha messo in vendita l’ala di Velletri. Galliani dovrà però utilizzare tutto il suo charme in questa due giorni di incontri a Forte dei Marmi per convincere il collega piemontese a cedergli il giocatore a meno di 20 milioni di euro. La volontà del giocatore alla fine conterà ma la sensazione è che il Toro non effettuerà sconti importanti. Taarabt, invece, si acquista attorno ai 3/4 milioni di euro, e l’imminente arrivo di Isla a Londra induce la dirigenza a cedere il marocchino. Sullo sfondo c’è Lavezzi, un sogno però davvero complicato…

Secondo Sky Sport le parole di Wenger non avrebbero fermato Rocco Maiorino, neo Direttore Sportivo dei rossoneri che sarà sulle tribune per seguire la sfida Arsenal-Benfica, valida per l’Emirates Cup 2014. Il dirigente avrà un primo contatto con i gunners per conoscere meglio quanto potrebbe succedere in merito alla situazione legata all’attaccante Joel Campbell. Proprio Wenger aveva detto nel pomeriggio, come riportato da SportMediaset: “Campbell? Lo stimo molto. Fa parte del mio progetto, lo farò giocare titolare nelle prossime amichevoli. Non voglio che lasci Londra“.

Ruota molto il mercato del Milan attorno a Roman Eremenko, centrocampista che insieme a Grenier e Dzemaili è il più accreditato per prendere momentaneamente il posto di Riccardo Montolivo, ora ko. Il centrocampista finlandese del Rubin Kazan è un ragazzo di spessore e di grande valore, Calciomercato.it ha raggiunto il suo agente Marco Trabucchi: “A me non risulta assolutamente che ci sia un interesse da parte del Milan. Non c’è stato nessun contatto. Siamo abbastanza vicini a un trasferimento, ma non in Italia“.

Arriva un doppio due di picche da parte del tecnico dell’Arsenal Wenger. Questi, come riportato da SportMediaset, avrebbe detto che: “Non abbiamo mai presentato un’offerta per Mario Balotelli. Non cerchiamo un attaccante, né tanto meno uno con le sue caratteristiche. Campbell? Lo stimo molto. Fa parte del mio progetto, lo farò giocare titolare nelle prossime amichevoli. Non voglio che lasci Londra“. Difficile ora immaginare come potrà proseguire il mercato rossonero che puntava molto sull’acquisto del attaccante che si è messo in mostra al Mondiale con la maglia della Costa Rica

Continua la favola legata ad Adel Taraabt e prosegue la tattica dei rossoneri per abbassare la richiesta del Qpr per il cartellino del centrocampista. Manuele Baiocchini è intervenuto oggi a Sky Sport 24 per aggiornare la situazione che era già stata elencata precedentemente da Gianluca Di Marzio. Baiocchini ha sottolineato: “Il Milan non ha mai mollato Adel Taraabt, ma al momento la priorità è riferita ad altro. All’inizio il Qpr chiedeva ben sei milioni di sterline, adesso le richieste sono scese a tre. Il Milan non ha interrotto i contatti, ma porta avanti anche altre piste“.

Secondo Il Corriere dello Sport il Milan sarebbe tornato a sondare col Lione per Clement Grenier. Questi è un centrocampista classe 1991 che si è messo in mostra con la maglia del club francese dove è calcisticamente nato. In questa estate è arrivata anche la consacrazione con la convocazione di Didier Deschamps al Mondiale in Brasile. I rossoneri però non sono disposti ad accettare aste al rialzo e quindi aspettano che il Lione scenda a compromessi. Le alternative rimangono Eremenko e Dzemaili.

Il calciomercato estivo regalerà al Milan un nuovo esterno d’attacco e chissà che il prescelto non possa essere André Ayew. Il nome del 24enne nazionale ghanese che gioca nell’Olympique Marsiglia, sta circolando negli ambienti rossoneri da un paio di giorni a questa parte. Si mormora che l’africano voglia lasciare il Velodrome per vivere una nuova avventura, approfittando anche del contratto in scadenza al 30 giugno del 2015, e che sentite le avance rossonere abbia rimandato al mittente ogni altra proposta. Il Milan, come raccolto da El Mundo Deportivo, sarebbe pronto a presentare un’offerta da 6 milioni di euro per convincere l’OM a cedergli il giocatore, una cifra che probabilmente non sarà sufficiente visto che i francesi valutano il cartellino del proprio attaccante fra gli 8 e 10 milioni di euro.

Il calciomercato di casa Milan è dedicato anche alla ricerca di un rinforzo a centrocampo. L’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, vorrebbe individuare un sostituito di Montolivo, out fino al prossimo autunno dopo la rottura della tibia. Continua a piacere Blerim Dzemaili, nazionale svizzero in uscita dal Napoli, ma non mancano le alternative, a cominciare da Clement Grenier. Come vi abbiamo riportato ieri, l’agente del nazionale francese del Lione ha aperto ai rossoneri e pare che nelle ultime ore si sia tenuto un colloquio telefonico fra i vertici di via Aldo Rossi e Guerra, il procuratore del transalpino, per capire le richieste di Aulas. Attenzione anche a Roman Eremenko, centrocampista del Rubin Kazan che costa però parecchio, attorno ai 15 milioni di euro: il Milan lavora su un prestito.

Torna ad animare le cronache di calciomercato Milan il nome di Jonathan Biabiany. L’esterno d’attacco francese del Parma è da sempre un obiettivo del club rossonero. Galliani sta scandagliando le varie squadre con l’obiettivo di individuare un rinforzo per il tridente d’attacco, ma passa il tempo e il colpo tarda ad arrivare. I Ducali hanno fatto capire di essere disposti a cedere Biabiany ma a fronte di un’offerta da almeno 8/10 milioni di euro. Stando a quanto riportato da Goal.com, il Diavolo potrebbe mettere sul piatto il cartellino di Andrea Poli, valutato circa 6,5 milioni di euro, e che Inzaghi avrebbe messo in vendita. A questo punto non è da escludere un’offerta pari al cartellino di Poli più una parte cash per arrivare appunto al calciatore francese del Parma.

Il Milan pensa alle entrate, ma anche alle uscite. Filippo Inzaghi ha preso possesso della prima squadra da poco: la prima parte del ritiro di Milanello è servita anche per conoscere i giocatori, capire le motivazioni (un tasto sul quale SuperPippo ha battuto molto) e quindi individuare quelli che potrebbero partire, anche per dare una mano ad Adriano Galliani che avrebbe un tesoretto in più per chiudere la campagna acquisti. La situazione di Robinho è nota: su di lui c’è il Cruzeiro ma, esattamente come era accaduto in passato con altre società brasiliane, l’accordo non si trova, e il tempo passa. E così a essere in uscita potrebbe essere Philippe Mexès, come rivela Il Giornale: il difensore francese, che lo scorso anno ha giocato a spizzichi e bocconi, potrebbe finire al Genoa. Tra i due club c’è un ottimo rapporto e sono tante le operazioni realizzate in coesione: questa potrebbe essere l’ennesima, perchè il Grifone è alla caccia di un difensore, il primo nome sulla lista dei liguri è quello di Hugo Campagnaro ma l’affare si sta facendo complicato. 

Il Milan sta facendo fatica in questo precampionato, e allora continua a cercare rinforzi sul calciomercato. A parlare di alcuni aspetti della campagna acquisti rossonera è stato l’ex attaccante Pierino Prati (clicca qui per l’intervista esclusiva). Proseguono dubbi e domande su Mario Balotelli, che il presidente Silvio Berlusconi aveva quasi venduto in Premier League prima che la trattativa sfumasse: partirà o resterà per maturare sotto la guida di Filippo Inzaghi? Si è poi discusso del centrocampo, dove potrebbe esserci un nuovo acquisto in Blerim Dzemaili. A fargli spazio potrebbe essere Bryan Cristante, che il Milan vuole confermare in organico ma potrebbe trovarsi costretto a girare in prestito per fargli maturare esperienza. Infine, il solito Alessio Cerci: oggetto dei desideri di Adriano Galliani, l’esterno romano ha anche offerte dall’estero (o comunque ci sono squadre su di lui) e dunque la trattativa non è affatto semplice. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori