MotoGp / Cadalora: Rossi può salire sul podio, ma per vincere il Gran Premio d’Italia… (esclusiva)

- int. Luca Cadalora

Alla luce dei risultati delle qualifiche, LUCA CADALORA ci presenta quello che potrà succedere oggi in gara al Gran Premio d’Italia MotoGp al Mugello. Si profila un duello iberico ma…

mugello_tifosi
Il grande pubblico del Mugello (Infophoto)

Nelle qualifiche di ieri per il Gran Premio d’Italia al Mugello Dani Pedrosa su Honda ha ottenuto la pole position in 1’47″157, pochi millesimi meglio del suo grande rivale Jorge Lorenzo su Yamaha (clicca qui per la griglia di partenza e la cronaca delle qualifiche). Sembra profilarsi ancora una volta un duello fra loro per il successo, anche perché Marc Marquez ha avuto un week-end a dir poco difficile e può già essere soddisfatto del suo sesto posto. A chiudere la prima fila c’è invece Andrea Dovizioso, che ha portato la sua Ducati in una ottima terza posizione che – se confermata in gara – farebbe felice tutto il popolo ducatista (clicca qui per la diretta di motogp della gara del Gran Premio d’Italia al Mugello). Valentino Rossi invece ha chiuso solo col settimo posto, dimostrando di non essere ancora a suo agio con le qualifiche sulla distanza di soli 15 minuti, format che non lo mette a suo agio. Forse ieri ci sono stato anche problemi di gomme, come ha detto lo stesso Valentino, forse perchè ci vorrà tempo per ritrovare il vecchio feeling con una M1 molto cambiata dal 2010. Dovremmo assistere a una bella gara, come sempre sullo splendido tracciato toscano di proprietà della Ferrari. Per parlare del Gran Premio d’Italia al Mugello alla luce delle qualifiche abbiamo sentito Luca Cadalora. Eccolo in questa intervista per IlSussidiario.net.
Come giudica il settimo posto di Valentino Rossi? Conferma del momento negativo? No, non sono d’accordo, è solo un momento che può capitare. Penso invece che Valentino abbia tutte le possibilità per tornare il campione che conosciamo.
Perchè Lorenzo ha un rendimento migliore rispetto a Valentino? Questo non lo so. Certamente però Rossi resta un pilota competitivo.
Anche per vincere il Mondiale? Questo forse no, ma per vincere qualche gara e lottare con i migliori certamente. E’ venuto tanto pubblico per sostenere Valentino al Mugello, da ogni parte d’Italia, anche quelle più lontane… Questo testimonia la popolarità che ha ancora questo campione. La gente lo ama, lo segue ancora tantissimo.
Pedrosa sembra imbattibile in questa stagione…  Sì, in effetti mi sta veramente sorprendendo, ha una convinzione e una determinazione speciali che ha mostrato anche nelle prove ufficiali.
Sarà un duello con Lorenzo? Jorge ha fatto delle buone qualifiche, credo che potrebbe anche superare Pedrosa in gara.
Molto bravo Dovizioso, può arrivare sul podio?

Di certo Dovizioso sta lavorando molto bene con la Ducati, lo testiimonia questo risultato anche se forse la Ducati non vale attualmente così tanto.

Cosa dire delle troppe cadute di Marquez? In questi giorni al Mugello c’era un tempo particolare e su un circuito come questo le cadute a 340 chilometri all’ora possono capitare.

Bradl e Crutchlow saranno gli outsider? Sono i due migliori piloti delle moto non di vertice, bisogna dirlo. Lo testimoniano anche i loro tempi di ieri.

Il suo pronostico per la gara? Primo Lorenzo, secondo Pedrosa, terzo Valentino.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori