Diretta/ MotoGp prove libere Gran Premio di Catalogna 2014 live al Montmelò: classifica tempi FP2, primo Smith! (Oggi 13 giugno)

- La Redazione

Diretta MotoGp, le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Catalogna 2014 di Barcellona, live dal circuito del Montmelò: segui le sessioni in programma oggi, venerdì 13 giugno

partenza
Infophoto

 Bradley Smith primo, Stefan Bradl secondo: esito imprevedibile per la seconda sessione di prove libere FP2 del Gran Premio di Catalogna 2014 di MotoGp, che abbiamo appena seguito in diretta dal circuito di Montmelò, vicino a Barcellona. Un pomeriggio dunque imprevedibile, con due piloti di ‘seconda linea’ nettamente davanti a tutti: il britannico della Yamaha ha ottenuto il miglior tempo in , solamente sette millesimi meglio del tedesco della Honda. Questo ci dice che potrebbe esserci qualche sorpresa, ma pure che c’è equilibrio tra le due grandi case giapponesi. Quanto ai team ufficiali, Marc Marquez è in crescita e ha ottenuto la terza posizione davanti al grande rivale Jorge Lorenzo, quarto. Un po’ in calo rispetto al mattino Valentino Rossi, sesto e soprattutto peggiore dei piloti Yamaha, visto che tra Lorenzo e il Dottore troviamo Pol Espargaro, compagno di Smith nel team Tech 3. Chi invece ha deluso in modo netto è Dani Pedrosa, solamente decimo alle spalle anche del terzetto della Ducati, aperto dal settimo posto di Andrea Dovizioso, che ha preceduto il colombiano Yonny Hernandez e l’altro italiano Andrea Iannone. Mancano però indicazioni nette: non c’è un dominatore, e questa è una buona notizia per tutti i rivali di Marc Marquez…  –  – 

Mancano pochissimi minuti al via della seconda sessione di prove libere FP2 della MotoGp, in diretta dal circuito del Montmelò vicino a Barcellona. Secondo atto dunque del Gran Premio di Catalogna 2014, che stamattina ci ha mostrato una Yamaha in grande spolvero e una Honda invece leggermente più in difficoltà: Jorge Lorenzo e Valentino Rossi potranno pensare seriamente di insidiare la leadership di Marc Marquez? Vedremo se oggi pomeriggio arriverà un secondo indizio dalla pista del Circuit de Catalunya…  – 

 Aleix Espargaro davanti a tutti nel primo turno di prove libere FP1 della MotoGp che abbiamo seguito in diretta da Montmelò, per il Gran Premio di Catalogna. Il pilota catalano si è esaltato nel finale, portando la sua Forward Yamaha Open all’impressionante tempo di , oltre sette decimi meglio di Jorge Lorenzo, che chiude al secondo posto dopo essere stato al comando per quasi tutto il turno. La Yamaha può comunque sorridere perché al momento è davanti alla Honda: lo conferma anche il quarto posto di Valentino Rossi, staccato di soli 22 millesimi dal compagno di squadra. In mezzo ai due, ecco Andrea Iannone (a 10 millesimi da Jorge, 12 meglio di Valerntino), che ha sfruttato alla grande un giro in scia a Marc Marquez, che invece non ha brillato per niente. Il settimo posto è decisamente anomalo per il numero 93, anche al venerdì mattina, e il fatto che Dani Pedrosa è sesto mostra che per la Honda Hrc il weekend non è partito benissimo, mentre il miglior pilota del colosso giapponese è Stefan Bradl, quinto. Lo stesso discorso vale per la Ducati, che a parte il guizzo di Iannone (che però poi ha finito la sessione con una scivolata nella ghiaia) non va oltre il nono posto di Yonny Hernandez, con Andrea Dovizioso undicesimo. – 

La MotoGp tra pochissimi minuti torna protagonista in diretta con la prima sessione di prove libere FP1 del Gran Premio di Catalogna, settima prova del Motomondiale 2014 e seconda in terra di Spagna, che si disputa fino a domenica sul circuito del Montmelò, che sorge a poca distanza da Barcellona, capoluogo della regione. Sotto i riflettori c’è naturalmente Marc Marquez, padrone di casa in quanto catalano e fin qui dominatore della stagione. Sarà primo fin da stamattina? Cosa faranno Valentino Rossi e la Ducati? La parola alla pista… 

La MotoGp riaccende i motori in diretta per il Gran Premio di Catalogna, settima prova del Motomondiale 2014 e seconda in terra di Spagna, che si disputa fino a domenica sul circuito del Montmelò, che sorge a poca distanza da Barcellona, capoluogo della regione. Oggi, come sempre al venerdì, l’appuntamento è con le prime due sessioni di prove libere FP1 e FP2 che apriranno questo fine-settimana. L’attesa è grande soprattutto per Marc Marquez, padrone di casa in quanto catalano come d’altronde molti altri piloti spagnoli, dal momento che la Catalogna è la culla del motociclismo iberico un po’ come la Romagna lo è per l’Italia. Dunque per Marc sarà una gara speciale, più ancora delle altre tre che durante l’anno vengono disputate in Spagna: l’obiettivo del pilota numero 93 della Honda Hrc è chiarissimo, portare a sette le strisce di vittorie e pole position con cui ha aperto il Mondiale 2014. La situazione in classifica è già chiarissima: dopo i primi sei appuntamenti in calendario, il campione del Mondo in carica ha già più di due gare di vantaggio sui più immediati (si fa per dire) inseguitori, che sono Valentino Rossi e Dani Pedrosa. Il pronostico dunque è ancora una volta a senso unico, anche se negli ultimi anni la pista catalana è stata quasi sempre favorevole alla Yamaha, come dimostrano le tre vittorie negli ultimi quattro anni di un Jorge Lorenzo che quest’anno è partito male, ma che adesso è in ripresa come dimostra il secondo posto in volata conquistato al Mugello. Quanto a Valentino, ha vinto ben nove volte a Barcellona: una in 125, due in 250 e poi sei tra la 500 (una) e la MotoGp (cinque). Leggendario l’ultimo successo, quello del 2009, conquistato grazie ad un sorpasso apparentemente impossibile – ma non per il Dottore di Tavullia – all’ultima curva, proprio ai danni del compagno di squadra Lorenzo. Prima dunque di buttarci sull’attualità della gara di quest’anno, ripercorriamo brevemente la storia di questo Gran Premio: il circuito del Montmelò fu inaugurato nel 1991, anno in cui però ospitò soltanto la Formula 1, di cui è da allora la sede fissa del Gran Premio di Spagna. Passerà comunque un solo anno prima di vedere anche il Motomondiale di scena vicino a Barcellona: dal 1992, infatti, nemmeno le due ruote hanno mai più saltato l’appuntamento con il Circuit de Catalunya, passando soltanto attraverso un cambio di denominazione. Dal 1992 fino al 1995 si parlò infatti di Gran Premio d’Europa, mentre dal 1996 ecco la denominazione attuale, che rispecchia la fortissima identità autonoma della Catalogna. Curiosamente, invece Barcellona non è mai stata sede del Gran Premio di Spagna in ambito motociclistico. Comunque, come si accennava in precedenza, questa è davvero la casa del motociclismo iberico: l’elenco dei catalani sarebbe lungo, ci limitiamo a citare – oltre a Marquez – i vari Alex Criville, Sete Gibernau e oggi Dani Pedrosa. Anche lui terrebbe molto a vincere in casa, ma non solo per “patriottismo”: spezzare la serie di sei vittorie consecutive del compagno di squadra è ancora più urgente per Dani piuttosto che per i piloti della Yamaha, che comunque devono cercare di sfruttare le caratteristiche tecniche di un tracciato che appunto potrebbe favorire la M1. Come andrà dunque Valentino Rossi? La chiave di volta potrebbero essere le qualifiche, ormai abituale punto debole di Vale. Marquez invece vorrà vincere perché a casa sua gli è riuscito di farlo una sola volta, in 125 nel 2010, quando era agli albori della carriera: da allora ha vinto tutto, ma non è più riuscito a trionfare sulla pista di casa. Le risposte più attese, quelle sulla competitività dei vari piloti, le darà la pista: la linea allora deve andare al circuito del Montmelò, nei pressi di Barcellona, dove la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Catalogna 2014 della MotoGp sta per cominciare…

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 337.7 1’41.672  
2 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 336.2 1’42.401 0.729 / 0.729
3 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 340.8 1’42.411 0.739 / 0.010
4 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 340.6 1’42.423 0.751 / 0.012
5 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 342.3 1’42.620 0.948 / 0.197
6 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 343.6 1’42.664 0.992 / 0.044
7 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 341.6 1’42.742 1.070 / 0.078
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 341.9 1’42.833 1.161 / 0.091
9 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 338.1 1’42.960 1.288 / 0.127
10 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 337.5 1’43.001 1.329 / 0.041
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 341.3 1’43.456 1.784 / 0.455
12 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 332.9 1’43.644 1.972 / 0.188
13 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 335.6 1’43.718 2.046 / 0.074
14 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 323.7 1’43.905 2.233 / 0.187
15 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 337.0 1’43.912 2.240 / 0.007
16 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 325.0 1’43.988 2.316 / 0.076
17 69 Nicky HAYDEN USA Drive M7 Aspar Honda 324.2 1’44.008 2.336 / 0.020
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Forward Racing Forward Yamaha 329.7 1’44.020 2.348 / 0.012
19 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 319.8 1’44.186 2.514 / 0.166
20 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 324.1 1’44.450 2.778 / 0.264
21 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 329.9 1’44.471 2.799 / 0.021
22 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 318.5 1’44.681 3.009 / 0.210
23 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 318.3 1’45.892 4.220 / 1.211
24 84 Michel FABRIZIO ITA Octo IodaRacing Team ART 316.2 1’47.297 5.625 / 1.405

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 334.6 1’42.123  
2 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 340.9 1’42.130 0.007 / 0.007
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 341.6 1’42.274 0.151 / 0.144
4 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 335.4 1’42.282 0.159 / 0.008
5 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 343.6 1’42.608 0.485 / 0.326
6 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 335.0 1’42.629 0.506 / 0.021
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 340.4 1’42.812 0.689 / 0.183
8 68 Yonny HERNANDEZ COL Energy T.I. Pramac Racing Ducati 336.2 1’42.860 0.737 / 0.048
9 29 Andrea IANNONE ITA Pramac Racing Ducati 338.9 1’43.037 0.914 / 0.177
10 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 338.2 1’43.078 0.955 / 0.041
11 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 338.7 1’43.160 1.037 / 0.082
12 41 Aleix ESPARGARO SPA NGM Forward Racing Forward Yamaha 328.9 1’43.198 1.075 / 0.038
13 45 Scott REDDING GBR GO&FUN Honda Gresini Honda 326.8 1’43.612 1.489 / 0.414
14 35 Cal CRUTCHLOW GBR Ducati Team Ducati 336.7 1’43.725 1.602 / 0.113
15 5 Colin EDWARDS USA NGM Forward Racing Forward Yamaha 327.2 1’43.819 1.696 / 0.094
16 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 336.5 1’43.908 1.785 / 0.089
17 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Avintia 317.6 1’43.961 1.838 / 0.053
18 69 Nicky HAYDEN USA Drive M7 Aspar Honda 322.7 1’44.027 1.904 / 0.066
19 7 Hiroshi AOYAMA JPN Drive M7 Aspar Honda 326.5 1’44.096 1.973 / 0.069
20 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Honda 326.2 1’44.125 2.002 / 0.029
21 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 322.6 1’44.525 2.402 / 0.400
22 23 Broc PARKES AUS Paul Bird Motorsport PBM 318.3 1’44.852 2.729 / 0.327
23 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Avintia 319.3 1’45.482 3.359 / 0.630
24 84 Michel FABRIZIO ITA Octo IodaRacing Team ART 318.1 1’47.329 5.206 / 1.847


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori