MotoGp/ Gran Premio di San Marino 2015 Misano, il pronostico di Manuel Poggiali (esclusiva)

- int. Manuel Poggiali

MotoGp, Gp San Marino 2015 a Misano: il pronostico di MANUEL POGGIALI sulla gara di oggi con Lorenzo in pole position davanti a Marquez e Rossi, una sfida tutta da vivere (13 settembre)

Misano_folla
Infophoto

Gran Premio di San Marino a Misano con Jorge Lorenzo che partirà dalla pole position, seguito da Marc Marquez e Valentino Rossi. Questi tre piloti partiranno in prima fila, la premessa migliore per una gara che si preannuncia fantastica. Quarto Dani Pedrosa su Honda, l’unico che potrebbe inserirsi nella sfida fra i tre fenomeni. Bella la prestazione di Michele Pirro, il tester della Ducati che partirà quinto. Le due Ducati ufficiali di Andrea Iannone e Andrea Dovizioso partiranno rispettivamente settimo e ottavo. Sarà una gara in ogni caso che si presenza molto incerta e che potrebbe dire molto sulla lotta per il titolo tra Lorenzo e Rossi. Per presentare il Gran Premio di San Marino abbiamo sentito il padrone di casa Manuel Poggiali. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Lorenzo primo, come giudica la sua prestazione? Ha fatto bene, è il pilota che ottiene le migliori prestazioni in prova. Sull’asciutto è fortissimo, anche se patisce molto quando è bagnato.

Secondo Marquez, da lui cosa si aspetta? Sarà anche lui un protagonista di questa gara. Non sta andando benissimo, è caduto diverse volte. La scorsa stagione ha vinto quasi sempre lui ma il motociclismo e tutto lo sport è fatto di annate favorevoli e altre meno buone.

Valentino terzo, potrà recuperare come al solito? Per me è lui il vero favorito di questa gara, avrà l’entusiasmo e il pubblico dalla sua. In effetti è in testa al Mondiale, è il migliore pilota di quest’anno. Poi dovrà anche sfruttare l’occasione, questo sarà uno degli ultimi circuiti del Mondiale a lui favorevole.

Cosa pensa delle alette della Yamaha? Erano state usate già con Biaggi, poi erano sparite. Le aveva riportate la Ducati, sono tornate ora con la Yamaha. La tecnologia nel motociclismo sta progredendo sempre di più, si lavora sui minimi particolari. Si possono considerare dei piccoli puntini sulle I. Le alette sono un’appendice per il carico aerodinamico.

Quarto Pedrosa, gli manca sempre qualcosa? Pedrosa ha avuto tanti incidenti, questa è una cosa da considerare in uno sport come il motociclismo. E’ un ottimo pilota che è stato molto sfortunato nella sua carriera.

Iannone settimo, Dovizioso ottavo: cosa dire della Ducati? All’inizio dell’anno andava meglio, poi ha avuto una flessione. Questa è in ogni caso una stagione positiva, si sta portando avanti la nuova moto, la si sta sviluppando. La Honda e la Yamaha da anni lavorano sulle loro moto facendo passi avanti. Bisognerà lasciare tempo alla Ducati per portare avanti il suo progetto.

Una parola speciale per Pirro… Michele è stato fantastico con la Ducati, un tester che fa questi risultati è straordinario. Magari sarà stato aiutato per lo sviluppo della moto, avrà ricevuto materiale nuovo. In ogni caso la sua prestazione è stata molto buona.

Il tuo pronostico sul Gran Premio di San Marino? Dico Valentino naturalmente, ma ci saranno Lorenzo, Marquez e Pedrosa a lottare con lui per il successo finale. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori