CALCIOMERCATO/ Napoli, Carratelli: a gennaio un vice-Cavani, no a Bianchi perché… (esclusiva)

- int. Mimmo Carratelli

Il calciomercato del Napoli dovrà prendere nota della grande difficoltà di segnare contro il Chievo che ha mostrato la squadra di Mazzarri. Intervista esclusiva con Carratelli.

bianchi_sappadaR400 Rolando Bianchi (Infophoto)

Gli esperti di calciomercato del Napoli dovranno prendere nota della grande difficoltà di segnare che ha mostrato la squadra di Mazzarri contro il Chievo. Senza Cavani la rosa del Napoli perde tantissimo, il club azzurro ha bisogno dal prossimo calciomercato di rinforzi importanti in attacco, anche il d.s. Bigon ha rivelato che forse servirebbe l’acquisto di un vice-Cavani. Ieri la squadra ha vinto uno a zero grazie al solito Hamsik autore di una prova importante e soprattutto ancora una volta decisivo per i ragazzi di Mazzarri. I partenopei seguono la Juventus sempre a meno tre e sabato assisteranno da tifosi interessati il big match tra i bianconeri e i nerazzurri che si giocherà a Torino allo Juventus Stadium. Per il Napoli la rincorsa allo Scudetto non si è fermata con la sconfitta subita a Torino contro i bianconeri, i giocatori ci credono ancora anche perché non vogliono lasciare andare i bianconeri. La società dovrà aiutare Mazzarri nel calciomercato di gennaio prelevando qualche giocatore importante, qualche rinforzo che aumenti la qualità della rosa e che convinca Mazzarri a firmare il rinnovo del contratto anche nella prossima stagione. Abbiamo analizzato la situazione del Napoli in esclusiva a Ilsussidiario.net con il noto giornalista Mimmo Carratelli.

Come ha visto il Napoli di ieri senza Cavani? Molto in difficoltà, soprattutto quando si trattava di scardinare la difesa del Chievo. Cavani è un fenomeno, è il top player del Napoli, ma il problema è che la squadra non ha altre punte.

Pandev e Insigne non hanno fatto grandi cose.. Ma il problema non è neanche loro, a questa squadra manca un vice Cavani, una prima punta forte fisicamente che possa anche giocare con il Matador magari in qualche partita difficile dove le squadre avversarie si chiudono.

Bigon per la prima volta ha aperto al possibile arrivo di un’altra punta, anche perché Vargas non convince… Ma la colpa non è assolutamente di Vargas, che al massimo è un esterno destro e non una punta centrale.

Meglio una punta giovane o un calciatore esperto? Preferirei una punta già pronta ed esperta. I giovani potrebbero essere presi ma in un altro momento. Il Napoli deve giocarsi lo Scudetto e lo deve fare con giocatori esperti.

Il calciomercato non offre molto, certo però Bianchi del Torino potrebbe servire, non crede? Non credo sia quello che serve al Napoli, lo vedo un attaccante di manovra.

Che giocatore servirebbe allora al Napoli?

 Un tipo alla Toni, un centravanti forte fisicamente.

Hamsik intanto si è dimostrato ancora una volta importante… Sta facendo una stagione favolosa e può crescere ancora.

Che idea si è fatto degli errori di Catania? Mi dispiace che capitino sempre alla Juventus che non ha bisogno di queste cose. Io credo che dobbiamo tornare a qualche anno fa, quando l’arbitro prendeva decisioni e c’erano i due assistenti di linea che gli davano una mano. La soluzione dei sei arbitri non funziona.

 

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie