Calciomercato Napoli/ Ag. Radosevic: non si muove da qui, troverà spazio. Le notizie all’8 ottobre

Josip Radosevic per il momento non ha trovato spazio nel nuovo Napoli, ma il suo procuratore è convinto che prima o poi Rafa Benitez darà al centrocampista croato la sua occasione

08.10.2013 - La Redazione
salvatore_bocchetti_rubin_r400
Salvatore Bocchetti, 25 anni, difensore del Rubin Kazan (INFOPHOTO)

Non è riuscito, per il momento, a dare il suo contributo alla causa del Napoli. Acquistato lo scorso gennaio dall’Hajduk Spalato, il giovane centrocampista croato ha fatto esperienza con la Primavera di Giampaolo Saurini, centrando la finale di Coppa Italia; Rafa Benitez lo ha poi voluto in prima squadra, facendogli fare tutta la preparazione estiva e aggregandolo al gruppo. Difficile comunque ritagliarsi uno spazio in un centrocampo che può contare su Inler, Behrami e Dzemaili; così, si era sparsa qualche voce di una possibile cessione in prestito. “Anch’io ho sentito queste voci”, ha detto a Radio Kiss Kiss l’agente del calciatore, Giuseppe Bofisé, “ma Josip non si muove, resta a Napoli. Benitez vuole farlo crescere accanto a grandi campioni, e il ragazzo proverà a ritagliarsi spazio”. Il procuratore ha poi aggiunto come il suo assistito sia decisamente soddisfatto di indossare la maglia partenopea: “E’ entusiasta, Benitez lavora sulla palla e dà tanta fiducia a tutti, si porta dietro un bagaglio di esperienza ed è questo a influenzare positivamente tutta la squadra”. La stagione è lunga, Radosevic in Primavera ha già dimostrato le sue qualità e potrà tornare utile al Napoli da qui a maggio.

Il Napoli pensa a rinforzare la difesa in vista del calciomercato di gennaio. Martin Skrtel resta l’obiettivo numero uno, dietro di lui c’è Adil Rami sul quale però c’è molta concorrenza e in più si pensa a una vecchia fiamma, Salvatore Bocchetti. Napoletano di nascita, il 26enne gioca nello Spartak Mosca dopo l’esperienza con il Rubin Kazan; secondo il quotidiano russo Izvestia, i partenopei starebbero pensando di presentare un’offerta parti a 12 milioni di euro per assicurarsi il difensore che in Italia ha vestito la maglia del Genoa ai tempi di Gian Piero Gasperini ed è stato nel giro della Nazionale. Può giocare anche terzino sinistro, e questa è una qualità non indifferente visto il ritorno alla difesa a 4 voluto da Rafa Benitez. Possibile che per strapparlo allo Spartak non sia necessario arrivare a superare i 10 milioni: il club russo per acquistarlo dal Rubin Kazan ha speso 4,5 milioni di euro e così si potrebbe trattare per un prezzo inferiore. Tuttavia, quella di Bocchetti resta un’alternativa: in primo luogo bisognerà valutare la posizione di Paolo Cannavaro e Federico Fernandez, che rimanendo al San Paolo potrebbero bloccare le manovre in entrata nel reparto arretrato del Napoli.

Non si è nascosto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Intervenendo per commentare la recente modifica all’orario di Roma-Napoli, il patron partenopeo ha toccato anche l’argomento mercato, spiegando: «Una squadra non può mai essere definita al completo. Anche chi sposa la donna più bella al mondo finisce per desiderarne altre dopo un po’…». Sottintesa la volontà di rafforzare ulteriormente la squadra durante il prossimo mercato di riparazione di gennaio, soprattutto se lo stesso Napoli dovesse trovarsi in una buona posizione di classifica in Serie A e nel contempo aver superato il “girone della morte” in Champions League conquistando l’accesso agli ottavi di finale. Diversi i nomi già accostati alla compagine napoletana e fra i tanti continua a spiccare quello di Martin Skrtel, difensore centrale di 29 anni (li compirà il prossimo 15 dicembre), che piace da matti a Rafa Benitez. Il tecnico spagnolo lo avrebbe voluto con se dopo l’esperienza a Liverpool anche a Castelvolturno, ma in estate la trattativa si incagliò decadendo in un nulla di fatto.

A gennaio se ne riparlerà sicuramente e il Napoli proporrà un assegno da 10/12 milioni di euro meglio se pagabile con un prestito semestrale con diritto di riscatto. Altro nome caldo di casa Liverpool è quello di Lucas Pezzini Leiva, centrocampista brasiliano, anch’egli pupillo di mister Rafa Benitez. Il 26enne verdeoro è il classico centrale di qualità e sarebbe perfetto per alternarsi con Inler o Behrami nel reparto di mezzo. Costa parecchio, più di 15 milioni di euro, in virtù del suo contratto in scadenza al 30 giugno del 2017, ma un tentativo verrà comunque effettuato. Attenzione anche alle cessioni, con Paolo Cannavaro che continua ad essere insoddisfatto per il suo mancato impiego. Recentemente il suo agente è uscito allo scoperto rendendo pubblico il malumore del suo assistito: il Milan è alla finestra e guarda caso cerca proprio un difensore d’esperienza…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori