CALCIOMERCATO/ Napoli, Bofisé (ag. FIFA): no a Maradona dopo Mazzarri. Radosevic? Dico che… (esclusiva)

- int. Giuseppe Bofisè

Esclusiva con l’agente Fifa Bofisé che ha curato il passaggio di Radosevic al Napoli. Si è parlato del mercato partenopeo con Maradona che si è candidato come sostituto….

maradona_dieci
Diego Armando Maradona (infophoto)

Il Napoli pensa sicuramente al match di venerdì sera contro la Juventus che potrebbe decidere molto in chiave campionato. I partenopei vogliono vincere per riaprire il discorso Scudetto, con una vittoria andrebbero a meno tre dalla formazione di Antonio Conte e la situazione si farebbe più interessante. Ma la città in questi giorni è stata scossa dal ciclone Maradona, personaggio che a Napoli non è ovviamente come tutti gli altri; nella conferenza stampa di ieri il Pibe de Oro ha dato la sua disponibliltà ad allenare il Napoli dopo Walter Mazzarri. Ovviamente sono bastate poche parole per far incendiare la piazza partenopea; e chissà che De Laurentiis non pensi proprio all’ex c.t. dell’Argentina come possibile sostituto del tecnico livornese. Il Napoli ovviamente non dimentica l’eroe del presente, ovvero Edinson Cavani, bomber assoluto che potrebbe anche salutare la piazza a fine stagione vista la clausola rescissoria e le tante società che vogliono puntare su di lui. Insomma, i tifosi del Napoli vivranno giorni delicati sia sul fronte Mazzarri che su quello Cavani. Per parlare delle vicende legate al mercato del Napoli, abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net Giuseppe Bofisé, agente FIFA.

Piovono molte critiche sul mercato di gennaio del Napoli. E’ d’accordo? Non capisco, a gennaio non si trova facilmente qualcosa, però credo che il Napoli abbia preso giocatori importanti che comunque hanno bisogno di tempo, in particolare Rolando.

Mazzarri ha dichiarato che il Napoli non sa giocare con Calaiò in attacco… Io non credo volesse bocciare l’ex attaccante del Siena, Calaiò deve integrarsi nel gioco di Mazzarri e sono sicuro che potrà dare una grande mano.

Lei ha lavorato per il passaggio di Radosevic a Napoli. E’ già pronto per la prima squadra? Lui è un giocatore acquistato per la prima squadra. Abbiamo visto tutti che al Viareggio ha mostrato immediatamente le proprie qualità. Credo che il centrocampista croato sia già pronto per dare una mano a Mazzarri.

A proposito di Mazzarri, Maradona si è candidato come sostituto del tecnico toscano. Sarebbe la scelta giusta? Non credo. Maradona ha dato sicuramente tantissimo a Napoli ma non lo vedo come allenatore della squadra. In altre vesti sì.

Quali ad esempio?

Da ambasciatore del Napoli nel mondo, da dirigente.

Non è ancora pronto come allenatore? Io credo che allenare in Italia sia difficile, ma parlo soprattutto per il personaggio Maradona. Non credo andrebbe bene nel Napoli.

E’ convinto che Cavani possa andare via a fine stagione? Assolutamente no, anzi potrebbe restare perché il progetto di De Laurentiis è ambizioso e può fare gola al Matador.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori