CALCIOMERCATO/ Napoli, Crusco (ag. FIFA): è l’ora di Perin. Zaza ok ma a una condizione (esclusiva)

L’agente FIFA Antonio Crusco, in esclusiva per ilsussidiario.net, valuta due situazioni di mercato di casa Napoli: la successione di Morgan De Sacntis e il possibile acquisto di Simone Zaza

27.03.2013 - int. Antonio Crusco
perin_pescara_allenamentoR400
Mattia Perin (Infophoto)

In ritiro con la nazionale Morgan De Sanctis ha festeggiato il suo compleanno numero 36. Età che forse comincia a farsi sentire per il portiere del Napoli, che in questa stagione sta subendo qualche critica a causa di alcune indecisioni. Il Napoli ha il dovere di pensare al portiere del futuro, perchè a prescindere dal calo di rendimento De Sanctis non è immortale. Non a caso il club partenopeo ha tentato di strappare all’Inter il giovane Francesco Bardi, che ora è in prestito al Novara. Altro portiere classe 1992 che interessa è Mattia Perin, del Pescara ma di proprietà del Genoa: piace molto anche al Milan ma i partenopei potrebbero anticipare i tempi dell’acquisto. Napoli che guarda anche in Argentina dove ha saputo pescare bene: piace sempre Adrian Centurion, talento del Racing Avallaneda classe ’93, nel mirino da mesi. Stesso discorso per Bruno Zuculini, compagno di squadra di Centurion. Per parlare del mercato del Napoli abbiamo intervistato, in esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Antonio Crusco.

Il Napoli lavora al dopo De Sanctis. E’ arrivato il momento di sostituire l’attuale numero uno? Fortunatamente il Napoli è una delle squadre che subisce pochi tiri in porta, però purtroppo De Sanctis in questa stagione ha sbagliato troppo. Io credo che un grande portiere sia quello che è pronto a parare anche l’unico tiro in porta che ti fanno gli avversari.

Si parla di Perin come erede di De Sanctis… Perin è un giovane molto interessante che il Napoli non segue solo da quest’anno. Sono convinto che possa fare bene perchè lo vedo dotato della personalità giusta.

A proposito di giovani talenti, piace anche Simone Zaza per l’attacco. E’ pronto per il Napoli? Qui bisogna fare un distinguo. Zaza lo conosco fin dai tempi della Juve Stabia, dove però non trovava poco spazio. Se deve arrivare come sostituto di Cavani allora non è un’operazione giusta; se invece Zaza arriva al Napoli per aumentare la forza dell’attacco con Cavani, allora l’acquisto ha più senso.

Mazzarri però non ha sempre dato molta fiducia ai giovani…

Su questo sono d’accordo, il problema è che Mazzarri quando ha in mente una squadra ideale difficilmente cambia. E per un giovane avere la fiducia è importante.

Centurion e Zucilini nel mirino: dall’Argentina di solito si pesca bene… Esatto, ma anche qui ci troviamo dinanzi a due giovani che potrebbero pagare l’ambientamento, e soprattutto la gestione Mazzarri. Basti pensare ad Edu Vargas: non so se i due farebbero al caso di un contesto come quello del Napoli.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori