Arsenal-Napoli/ Bruscolotti: Emirates Cup utile per proseguire il lavoro. Da Benitez mi aspetto… (esclusiva)

- int. Giuseppe Bruscolotti

Arsenal-Napoli apre oggi l’Emirates Cup: i partenopei se la vedranno con i londinesi e il Porto. Occasione ghiotta per capire come cresce la squadra. Ne parliamo con GIUSEPPE BRUSCOLOTTI

benitez_mertens
Infophoto

Il 3 e il 4 agosto si disputerà l’Emirates Cup a Londra, con Arsenal, Napoli, Porto e Galatasaray. Il Napoli giocherà oggi contro l’Arsenal alle 17,20 (probabili formazioni e diretta) e domani contro il Porto alle 15,00. Torneo di prestigio, con la presenza di squadre di ottimo livello internazionale, importante specialmente per provare l’intesa e gli schemi della squadra di Rafa Benitez. Dovrebbe essere schierato anche Gonzalo Higuain, il grande acquisto dei partenopei. Insomma un buon banco di prova per vedere questo Napoli che punta decisamente allo scudetto e a far bene in Champions League. Forse però sarà troppo presto per capire il reale valore e la qualità tecnica della squadra, ancora in fase di rodaggio, ancora senza troppi minuti nelle gambe per affrontare Porto e Arsenal. Intanto stanno proseguendo le ultime trattative di calciomercato per potenziare ulteriormente la squadra. Serve una puna da affiancare a Higuain (Osvaldo, Jackson Martinez e Sanchez i nomi di cui si parla) e un difensore. Martin Skrtel dovrebbe arrivare alla fine. Per parlare di Napoli abbiamo sentito Giuseppe Bruscolotti. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.net.

Come giudica l’intesa dei vari reparti del Napoli a questo punto della stagione? Non conta molto l’intesa, quello che è importante è lavorare nel modo migliore possibile. Quindi, anche se gli schemi non sono ancora del tutto collaudati, va bene ugualmente.

Si gioca Napoli–Porto quali: saranno le difficoltà? Quella di proseguire nel lavoro che si è iniziato. Se poi non venisse il risultato non sarebbe un dramma; il Porto è sicuramente più avanti del Napoli.

Stessa cosa per l’Arsenal? Sì, anche se forse c’è il fatto che il Napoli si troverà a giocare anche contro il pubblico che sosterrà la squadra di casa. Un qualcosa in più per aggiungere maturità ed esperienza internazionale alla formazione di Benitez.

Ci sarà la possibilità di vincere la Emirates Cup? La possibilità ci sarà sempre, come in tutte le competizioni. Diciamo però che in questa fase di rodaggio e precampionato questa cosa viene in secondo piano.

Si attende una buona prova di Higuain “sorvegliato speciale” per quest’incontri… Higuain è un giocatore di ottimo valore tecnico. Ci si attende solo un suo inserimento magari graduale nella squadra, ma penso che non ci saranno problemi.

Ci sarà spazio anche per le seconde linee in queste due partite? Credo proprio che Benitez alternerà i giocatori, dando spazio anche alle seconde linee della squadra, come d’altronde sarà in tutta la stagione.

Il suo pronostico su queste partite? Non lo so, potrà succedere veramente di tutto. Certamente, come ho detto prima, ci si attende una buona prova del Napoli, anche se il risultato non sarà così importante.

Parlando di altri temi, comunque sempre d’attualità, quali saranno gli altri colpi di mercato del Napoli? Una punta non potrà bastare nel reparto offensivo, ci vorrà un altro attaccante, come Osvaldo ad esempio. In difesa invece credo che Skrtel possa essere il nome giusto. Certo, il Napoli ha cambiato tanto quest’estate e sicuramente l’inserimento dei nuovi non sarà immediato.

Scudetto possibile? Si parte sempre per fare una stagione positiva, poi col passare del tempo si capisce a quali obiettivi si può veramente puntare. La Juventus resta la squadra più forte, Napoli e Fiorentina sono di buon livello tecnico. Speriamo che la squadra di Benitez possa veramente conquistare lo scudetto… (Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori