CALCIOMERCATO NAPOLI / News, Johnson chiama: mi guarderò attorno. Notizie al 7 e 8 settembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, il terzino del Liverpool, Glen Johnson, sembra destinato a lasciare il Merseyside a gennaio, visto il contratto in scadenza al giugno del 2015: Bigon alla finestra

bigon_auricolari
Riccardo Bigon, ds del Napoli (Foto Infophoto)

Occasione Glen Johnson per il calciomercato del Napoli. Il terzino destro del Liverpool e della nazionale inglese, sembra destinato a lasciare l’Anfield Road già durante il mercato di riparazione del gennaio 2015. Il suo contratto scadrà l’anno venturo ma la dirigenza dei Reds non sembra intenzionata a rnnovarlo. E’ stato lo stesso 30enne terzino destro a svelarlo, uscendo allo scoperto nelle ultime ore: «Dalla mia società non ho avuto segnali, per cui ora mi guarderò attorno. Sono pronto a trattare con altri club». Sulle tracce del classe 1984 vi sarebbe in particolare la Juventus, alla ricerca di un nuovo innesto per la fascia nel malaugurato caso in cui facesse le valigie Lichtsteiner, ma attenzione anche al Napoli, che punta ad innestare la corsia di destra, tenendo conto del contratto di Maggio agli sgoccioli: pronto il derby di mercato tutto tricolore.

Sono tanti i sondaggi effettuati dal Napoli in occasione del calciomercato estivo da poco terminato, la maggior parte dei quali, nei confronti di centrocampisti. Fra i vari obiettivi finiti sul taccuino del ds Bigon vi era anche Ignacio Camacho, interessante mediano/difensore centrale del Malaga classe 1990. Il Napoli ci ha provato, ma come svelato dallo stesso 24enne iberico ai microfoni de La Opinion de Malaga, l’operazione alla fine è naufragata: «Ho ricevuto alcune offerte – le parole di Camacho – ma ora sono concentrato a far bene qui. La mancata cessione al Napoli o al Porto? E’ dipesa soprattutto da motivi economici. Il club ha posto delle condizioni che hanno impedito di trovare un accordo». Camacho ha poi aggiunto: «Ho sempre ribadito che quando lascerò il Malaga, entrambe le parti dovranno restare soddisfatte, non voglio creare malcontento in società, è un club che mi ha dato tanto ed al quale ho dato tanto». Il suo nome potrebbe tornare di moda a gennaio.

Il futuro di Rafa Benitez è tutt’altro che certo. L’allenatore del Napoli ha il contratto in scadenza a giugno dell’anno prossimo, fra meno di 10 mesi, e la sua permanenza in azzurro non è assolutamente scontata. Si mormora infatti che il tecnico spagnolo, come sottolineato dalla redazione di Calciomercato.com, sia rimasto estremamente deluso dal calciomercato estivo di magra: dovevano sbarcare a Castelvolturno solo i campioni e invece sono arrivate le quarte scelte, con tutto il rispetto per i vari Michu, David Lopez e De Guzman. A ciò si aggiunge il fatto che gli ammodernamenti delle strutture sportive stanno procedendo a rilento, e se ci mettiamo anche i molteplici “critichi” partenopei che stanno divenendo sempre più invasivi, si capisce perché Benitez abbia dei dubbi. Molto dipenderà dall’andamento della stagione in corso, dal mercato di riparazione di gennaio e da eventuali offerte che verranno recapitate a casa Benitez: il futuro è tutto da scrivere.

Il Napoli non ha iniziato la stagione nel migliore dei modi. L’eliminazione dalla Champions League per mano dell’Athletic Bilbao è stata senza dubbio una doccia gelata difficile da dimenticare in tempi brevi, e se ci aggiungiamo anche il calciomercato al di sotto delle attese, si capisce come l’umore dei tifosi partenopei non sia proprio alle stelle. Da più parti si mormora che il rapporto fra il tecnico Rafa Benitez e il presidente Aurelio De Laurentiis si sia leggermente incrinato: la notizia è stata ufficialmente smentite ieri con tanto di comunicato, ma se la società si è addirittura scomodata a diramare una nota, probabilmente qualcosa di vero c’è. Fra gli addetti ai lavori ci si inizia a domandare chi potrebbe sostituire eventualmente Benitez, qualora il Napoli chiudesse la stagione senza trofei e magari fuori dalla Champions League. Per l’agente Fifa Frangiamone, intervistato in esclusiva da IlSussidiario.net, il nome giusto sarebbe quello di Montella: clicca qui per leggere la sua intervista completa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori