LAZIO-INTER/ Ravezzani: Il terzo posto? L’Inter può farcela (esclusiva)

- int. Fabio Ravezzani

Lazio-Inter è l’ultimo grande scontro diretto di questo campionato. In ballo c’è il terzo posto per la Champions League, anche se le due squadre inseguono. Parla Ravezzani (esclusiva).

inter_stramaccioni_grinta_R400
Andrea Stramaccioni, allenatore Inter (Foto Infophoto)

Uno spareggio per il terzo posto, aspettando di avere buone notizie da Udinese e Napoli: Lazio–Inter in programma alle 20,45 all’Olimpico vedrà due squadre ancora in lotta per la qualificazione alla Champions League. La Lazio deve rimpiangere i tanti infortuni che hanno colpito la squadra biancoceleste in questo finale di torneo, anche se proprio per questa ultima giornata c’è il ritorno di Miroslav Klose, l’attaccante che ha fatto la differenza nel reparto offensivo della formazione diretta da Reja, un giocatore importante per cercare di raggiungere questo agognato terzo posto. Dall’altra parte l’Inter viene dalla bellissima vittoria nel derby, una prestazione convincente anche dal punto di vista del gioco. Ci sono quindi tutti i presupposti per tentare di portare a casa i tre punti per la formazione diretta da Stramaccioni. Per parlare di questo match abbiamo sentito Fabio Ravezzani, direttore dello sport e delle news di Telelombardia, Antenna 3 e Videogruppo. Eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà Lazio–Inter?

Sicuramente sarà un incontro combattuto, anche se molto potrebbe dipendere dalle notizie che arriveranno da Catania-Udinese e da Napoli col Siena. Se questi risultati metteranno ancora l’Inter e la Lazio in grado di poter conquistare un posto in Champions League bene, altrimenti assisteremo a una partita per così dire divertente.
Nella Lazio ritorna Klose, il giocatore in più della formazione biancoceleste…

La Lazio ha dovuto giocare l’ultima parte della stagione con molti infortunati, tra cui Klose, un giocatore che fa proprio la differenza, e ne ha pagato le conseguenze. Forse la formazione biancoceleste paga il fatto di avere una rosa ristretta.

Su quale reparti dovranno puntare le due squadre?
Indubbiamente i reparti difensivi delle due squadre non sono molto forti, quindi l’attacco sarà il punto di forza delle due squadre in questa partita.
Conterà il fattore campo?

Non penso che conti molto, anche perché il pubblico della Lazio non è particolarmente caldo. Su tutto questo può influire il cattivo rapporto tra la tifoseria biancoceleste e Lotito.
E l’approccio mentale alla partita inciderà molto?

Credo che sia fondamentale in un incontro come questo. C’è da dire che l’Inter in questo momento ha un’autostima incredibile e questo potrebbe aiutarla molto.
Sarà anche una sfida tra Stramaccioni e Reja?

I due allenatori potrebbero certamente essere importanti nel caricare nel modo giusto i loro giocatori. C’è anche da dire però che sarà decisivo in questa occasione il rendimento dei giocatori, in fondo saranno loro i veri artefici del risultato di Lazio–Inter.

Intanto Massimo Moratti ha dato fiducia a Stramaccioni per la prossima stagione…

E’ una scelta di Moratti che negli ultimi tempi non ha mai avuto tanta fiducia negli allenatori che ha avuto. Tutto dipenderà nel caso di Stramaccioni da come andrà l’Inter, sperando che Moratti lo confermi almeno fino alla fine del prossimo campionato.

Chi pensi invece sia favorito per il terzo posto?

L’Udinese ha in mano il suo destino, anche se andrà a giocare su un campo certamente difficile come quello di Catania.
E rispetto anche a questo piazzamento quale sarà il calciomercato di Inter e Lazio?
Indubbiamente il raggiungimento del terzo posto cambierebbe di molto i programmi di queste due società. Nel caso dell’Inter poi per fare una grande squadra è necessario acquistare un altro giocatore importante oltre a Lavezzi per puntare veramente a traguardi importanti.

Il tuo pronostico?

Credo che l’Inter abbia la possibilità di vincere.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori