CALCIOMERCATO/ Lazio, Baronio: Hernanes regista scelta azzeccata. Io allenatore delle giovanili? Non ancora… (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Roberto Baronio, ex centrocampista della Lazio, ha parlato della squadra biancoceleste affidata a Petkovic consigliando la società.

23.07.2012 - int. Roberto Baronio
Hernanes
Hernanes ha risolto la partita dello scorso anno (Infophoto)

La Lazio ha intenzione di puntare al terzo posto che permetterebbe alla squadra di entrare in Champions League. Il nuovo tecnico Petkovic ha intenzione di sfruttare al meglio l’occasione che gli è stata concessa dal presidente Lotito per questo ha espresso il desiderio di puntare su alcuni giocatori che dovrebbero arrivare in questa sessione di mercato. Ma soprattutto Petkovic sembra voglia cambiare il ruolo di Hernanes, grande centrocampista brasiliano, proponendolo come vertice basso del centrocampo, con Ederson più avanti. Grande fiducia anche in Mauro Zarate, attaccante argentino che dopo tre anni buttati al vento con incluso il prestito all’Intero, sembra aver convinto Petkovic a puntare su di lui come attaccante centrale. Zarate ed Hernanes dovranno sicuramente garantire un apporto di qualità importante alla squadra in vista della prossima stagione. In esclusiva a Ilsussidiario.net, Roberto Baronio, ex centrocampista della Lazio, analizza le scelte di Petkovic e consiglia la società in ambito di mercato.

Petkovic vuole Hernanes regista basso del centrocampo. Come cambierà il reparto della Lazio?

In questi anni ha giocato Ledesma in quel ruolo che però non è un vero regista, per questo ritengo che sia una scelta positiva perchè Hernanes ha le qualità per fare bene. Anche se in quel ruolo ci sarebbe pure Matuzalem. 

Con Hernanes basso ed Ederson spostato più avanti la qualità non dovrebbe mancare non crede?

Penso sia questa la volontà di Petkovic, di puntare molto sulla qualità di questi due giocatori a centrocampo. In questo modo la squadra potrebbe avere molto il pallino del gioco.

Anche Zarate sembra ricevere molta fiducia dal tecnico…

Mauro deve assolutamente riscattare tre anni in cui non ha giocato bene. Due anni alla Lazio e uno all’Inter, le qualità non gli mancano ma deve darsi da fare. Per l’età e visto che si tratta di un patrimonio della società Petkovic fa bene a puntare su di lui.

Intanto per lui una bella notizia: non giocherà esterno ma attaccante. Potrebbe cambiare qualcosa in lui?

Alla fine il suo vero ruolo è quello di attaccante. Ma penso che Zarate sia in grado di giocare anche come esterno d’attacco. Io credo che dipenderà molto dal giocatore.

Zarate-Klose sulla carta è una coppia importante…

Sulla carta ci sono sempre coppie importanti poi bisognerà vedere cosa dirà il campo. Io credo che bisogna puntare molto su Klose.

Cosa manca alla Lazio per poter lottare per un posto in Champions League?

Credo che un giocatore all’altezza di Klose ci voglia, ma soprattutto serve un grande difensore centrale da affiancare a Dias.

Ci parli della sua nuova avventura come tecnico delle Giovanili provinciali fascia B della Lazio…

Colgo l’occasione per spiegare meglio la situazione. Io ho parlato con il responsabile del settore giovanile della Lazio e anche con Tare di questa cosa, ma non ho ancora saputo una loro risposta. Quindi resto in attesa.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori