PALERMO-LAZIO/ Pulici: biancocelesti da scudetto, ogni obiettivo è possibile (esclusiva)

- int. Felice Pulici

FELICE PULICI ci presenta Palermo-Lazio, il primo anticipo della giornata di serie A. Obiettivi opposti per le due squadre: salvezza per i rosanero, scudetto per i biancocelesti

brocchi_zahavi
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Il primo anticipo della ventunesima giornata di serie A sarà Palermo-Lazio, in programma oggi alle 18.00. I biancocelesti sono secondi in classifica con 42 punti, e vogliono continuare l’inseguimento alla Juventus. La squadra di Petkovic sta andando oltre ogni più rosea previsione, mentre per il Palermo vale il discorso opposto: con soli 15 punti si trova infatti in piena zona retrocessione. La formazione diretta da Gasperini è in un momento delicatissimo. Servirebbe una scossa, una vittoria scaccia-crisi per ridare morale a un ambiente molto depresso, magari contro una grande come la Lazio. Il rientro di Ilicic e i problemi di Klose potrebbero aiutare i rosanero, anche se la Lazio delle ultime giornate appare favorita in virtù della propria forza e della propria solidità. Per parlare di Palermo-Lazio, abbiamo sentito il grande ex laziale Felice Pulici. Eccolo in questa intervista per IlSussidiario.net.

Palermo-Lazio: in gioco scudetto e salvezza, quale squadra avrà più motivazioni? Sia il Palermo che la Lazio scenderanno in campo con motivazioni molto importanti. La Lazio dovrà mantenere la posizione per mettere pressione alla Juventus, il Palermo dal canto suo è all’ultima spiaggia e avrà bisogno di un risultato positivo a ogni costo.

Lazio senza Klose probabilmente, Floccari sarà sufficiente per la vittoria? Direi di sì, la Lazio avrà la possibilità di vincere anche senza Klose. E’ una squadra compatta, che potrà fare a meno anche di uno dei suoi giocatori più importanti per uscire con un successo da Palermo.

Il Palermo invece ritroverà Ilicic: potrà essere il ‘salvatore’ dei rosanero? No, credo che al di là di Ilicic dovrà essere la prova di tutta la squadra a essere positiva. Non basta la prova di un singolo per vincere la partita.

Il suo pronostico? Dico X2, la Lazio non potrà permettersi di perdere a Palermo dopo tutta la fatica che ha fatto per arrivare in questa posizione di classifica.

La squadra di Petkovic è più forte in casa che in trasferta: come mai secondo lei? La ragione è che in trasferta non gioca convinta della sua forza, delle sue possibilità e così non ottiene risultati che sarebbero alla sua portata.

Petkovic è decisivo per le vittorie biancocelesti? Direi proprio di sì, ha dato un gioco e un modulo tattico preciso alla Lazio. Il suo contributo è stato determinante per questi risultati.

Invece, se il Palermo perdesse salterebbe la panchina di Gasperini? Credo che siano i risultati a determinare il destino di un allenatore. Mi dispiace per Gasperini, ma questi per il momento parlano a suo sfavore. Se perdesse, la sua situazione si aggraverebbe.

L’eventuale acquisto di Sorrentino aiuterebbe? L’arrivo di Sorrentino darebbe sicurezza a una difesa che prende troppi gol, il suo acquisto potrebbe essere interpretato in questo senso.

Alla Lazio servirebbe qualche rinforzo a gennaio?

Per me la rosa va bene così, se non ci saranno infortuni la formazione biancoceleste sarà in grado di essere competitiva fino alla fine della stagione.

La Lazio potrà veramente puntare allo scudetto? E’ nelle sue possibilità ma dovrà lottare, oltre che con la Juventus, col Napoli. E poi, essendo un campionato ancora con una classifica corta, potranno rientrare alcune formazioni che sono dietro.

Com’è l’umore dei tifosi a Roma, credono veramente che la Lazio possa conquistare lo scudetto? Sì, ci credono e sperano che lo scudetto possa arrivare veramente.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori