Diretta/ Lazio-Belasica Sturmica (risultato finale 1-0) live: cronaca della partita (Torneo di Viareggio 2014, girone 6)

- La Redazione

Diretta Torneo di Viareggio 2014, girone 6: Lazio-Belasica Sturmica risultato finale 1-0. Un gol di Lorenzo Filippini nei minuti finali decide il match in cui la Lazio ha fallito due rigori

lazio_primavera
(INFOPHOTO)

La Lazio ce l’ha fatta, la Primavera di Simone Inzaghi ha battuto i macedoni del Belasica Sturmica con il punteggio di 1-0, nella prima giornata del girone 6 del Torneo di Viareggio 2014. Decide un gol del terzino sinistro Lorenzo Filippini, che si aggiudica la palma di migliore in campo, su un bellissimo assist del compagno Simone Palombi, subentrato nella ripresa. Successo meritato ma quanta fatica per i biancocelesti, che tra primo e secondo tempo hanno sprecato due calci di rigore. Il primo stato calciato fuori da Cristiano Lombardi, il secondo, procurato e calciato dal greco (di origini australiane) Christopher Oikonomidis, è stato addirittura bloccato dal portiere macedone Aleskovski, molto positivo nell’arco della partita. Lo stesso Lombardi è stato poi espulso per un colpo rifilato al proprio marcatore, prima della battuta di un calcio d’angolo. Anche un difensore del Belasica è stato espulso, per proteste dopo la concessione del secondo penalty a favore della Lazio, effettivamente molto dubbio (presunto contatto Oikonomidis-Aleskovski, con il laziale a prendere la palla ma il portiere e ritrarsi prima dell’impatto). Nell’altra partita del girone 6 i paraguaiani del Club Nacional hanno battuto il Varese per 2-0: nella prossima giornata di questo gruppo (giovedì 6 gennaio) i biancocelesti sfideranno proprio i lombardi, mentre l’altra partita incrocerà Belasica e Club Nacional.

All’86’ minuto di gioco Lazio 1 Belasica Sturmica 0. Il gol che sblocca la gara è di Filippini, che finalmente riesce a concretizzare la supremazia biancoceleste che era sfociata in un secondo calcio di rigore (a dire il vero piuttosto generoso, con tanto di espulsione per il difensore del Belasica) sbagliato però da Oikonomidis. Dopo un rosso anche per Lombardi, la Lazio ha continuato a spingere e infine è passata con un tiro di sinistro di Filippini che ha scavalcato il portiere avversario. 

Il primo tempo di Lazio-Belasica Sturmica termina sul punteggio di 0-0. La prima frazione di gioco si è sviluppata a senso unico: la Lazio Primavera ha dimostrato la sua superiorità tecnica ed atletica senza però riuscire a tradurla in gol. Eppure i ragazzi di Simone Inzaghi hanno avuto tante occasioni per passare in vantaggio, su tutte il calcio di rigore ottenuto da Filippini all’11’, ma sprecato dall’attaccante Lombardi che ha incorciato troppo con il destro calciando a lato. Nel prosieguo i biancocelesti sono arrivati alla conclusione pericolosa almeno altre tre-quattro volte, in particolare con il greco Oikonomidis che era riuscito a superare il portiere al 29′, con un tiro d’astuzia, ma ha trovato un difensore a respingere proprio sulla linea di porta. La Lazio meriterebbe almeno un gol ma deve affrettarsi a trovarlo nella ripresa, perchè queste partite possono complicarsi se non sbloccate in tempo. 

Si apre oggi il girone 6 del Torneo di Viareggio 2014, la sessantaseiesima edizione della Coppa Carnevale. Allo stadio T.Bresciani di Viareggio si gioca la partita Lazio-Belasica Sturmica: calcio d’inizio alle ore 15, arbitro della sfida il signor Valiante di Nocera Inferiore. Di fronte la squadra Primavera della società biancoceleste e la squadra formazione macedone della città di Sturmica, situata nella regione sudorientale dello stato. Entrambe le squadre puntano a vincere: la Lazio vuole rispettare i favori del pronostico, mentre il Belasica insegue la prima vittoria in questa competizione. Il Torneo di Viareggio è organizzato in 8 gironi eliminatori, numerati da 1 a 8, di quattro squadre ciascuno: Lazio e Belasica Sturmica sono inserite nel sesto assieme al Varese e ai paraguaiani del Club Nacional. Le squadre si incontrano in partite di sola andata della durata di 90 minuti: è previsto il pareggio quindi niente supplementari o rigori in caso di parità dopo il fischio finale. Il punteggio attribuito è quello tradizionale: 3 punti a chi vince, 1 a chi pareggia e 0 per chi perde. In caso di arrivo a pari punti al termine del girone valgono i seguenti criteri, nell’ordine: esito negli scontri diretti; differenza reti negli scontri diretti; differenza reti complessiva; gol fatti; età media più bassa. Se nessuno di questi elementi dovesse bastare si procederebbe ad un sorteggio. Alla fase successiva, gli ottavi di finale, saranno ammesse le otto prime classificate più le due migliori seconde, decretate secondo i criteri di cui sopra. Successivamente si disputeranno ottavi, quarti e semifinali in partite ad eliminazione diretta, che prevedono i calci di rigore in caso di pareggio al 90′. I detentori del Torneo di Viareggio sono i belgi dell’Anderlecht, che lo scorso anno eliminarono proprio la Lazio negli ottavi, poi il Torino nei quarti e il Siena in semifinale, prima di battere il Milan nella finalissima con il punteggio di 3-0. Il miglior giocatore dell’ultimo Torneo è stato il milanista Bryan Cristante, che oggi fa parte della prima squadra rossonera ed è già riuscito a segnare il suo primo gol in Serie A.

La Lazio Primavera è la squadra campione d’Italia in carica. Lo scorso anno la formazione biancoceleste ha vinto lo scudetto battendo in finale l’Atalanta: in questa stagione è ripartita bene ed attualmente comanda il girone C con 38 punti raccolti 15 partite, 1 in più rispetto alla Fiorentina e 5 in più dei cugini della Roma. I baby-laziali hanno da poco cambiato allenatore: Alberto Bollini, artefice del successo nella stagione scorsa, è passato in prima squadra ad affiancare Edy Reja, subentrato a Vladimir Petkovic dopo Natale. Ora sulla panchina della squadra giovanile siede Simone Inzaghi, ex attaccante e fratello di Filippo che invece allena la Primavera del Milan. Guardando i risultati la squadra non sembra aver risentito del cambio di guida tecnica: nel 2014 la Lazio Primavera non ha ancora perso, battendo Juve Stabia (4-0) e Trapani (6-0) in campionato e l’Inter (4-2 in casa e 3-1 in trasferta) nella doppia semifinale di Coppa Italia (in mezzo anche il pareggio per 1-1 contro il Napoli). Il top scorer della squadra è Mamadou Tounkara, attaccante spagnolo di origini senegalese nato nel gennaio 1996: per lui 10 gol in altrettante partite di campionato. La brutta notizia per la Lazio è che non sarà disponibile a causa di un infortunio al ginocchio, che lo terrà fuori fino ai primi di aprile. La Lazio si può comunque considerare una squadra ben attrezzata ed oggi parte favorita, anche se il Belasica Sturmica è la classica incognita che può regalare sorprese. La formazione macedone ha preso parte anche all’edizione 2013 del Torneo di Viareggio: inserita nel girone 7 ha perso tutte le tre partite contro Atalanta (0-2), Club Bruges (0-3) e Siena (0-1). Dal Belasica è è arrivato in Italia l’ex laziale Goran Pandev: prelevato dall’Inter nel 2001 gioco con la maglia biancoceleste dal 2004 al 2009, segnando 64 gol in 191 presenze. Il girone 6 del Torneo di Viareggio si presenta potenzialmente equilibrato, la Lazio parte favorita ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo in questa manifestazione: ora è il momento di cedere la parola al campo, Lazio-Belasica Sturmica sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori