Calciomercato Inter/ Il Benfica insiste per Joao Mario, incontro Rui Costa-Pastorello

- Fabio Belli

Inter, sfida al Tottenham per Pjanic. Eriksen verso la cessione all’estero, Simone Inzaghi cerca un nuovo playmaker.

Miralem Pjanic Juventus terra lapresse 2020 640x300
Calciomercato Juventus News: Miralem Pjanic può tornare (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO INTER, INCONTRO A MILANO PER JOAO MARIO

L’Inter sta lavorando sia in entrata che in uscita in questa fase del calciomercato estivo ed uno dei casi più spinosi da risolvere riguarda l’addio di Joao Mario. Il centrocampista portoghese ha giocato in prestito lo scorso anno con lo Sporting di Lisbona che però ha deciso di non esercitare il riscatto pattuito con i nerazzurri cercando piuttosto di ottenere uno sconto dal club milanese oltre che una decurtazione dell’ingaggio per lo stesso calciatore che non ha gradito la mossa dei biancoverdi. Al momento su Joao Mario si segnala il forte interesse del Benfica ma la clausola firmata con lo Sporting non gli avrebbe permesso di approdare in una squadra rivale del campionato lusitano. Come riferito dalla redazione di Sky Sport, il procuratore del centrocampista, l’agente Federico Pastorello, ed il direttore sportivo del Benfica Manuel Rui Costa sono stati avvistati a pranzo insieme oggi a Milano e lo stesso Pastorello avrebbe poi raggiunto la sede dell’Inter per parlare nelle prossime ore del trasferimento del suo assistito.

CALCIOMERCATO INTER, SI INSISTE PER RASPADORI

La dirigenza dell’Inter ha spesso dimostrato nel recente passato di avere un occhio di riguardo in fase di calciomercato nei confronti dei giovani talentuosi ed infatti i nerazzurri avrebbero messo nel mirino Giacomo Raspadori, di proprietà del Sassuolo. L’attaccante nato a Bentivoglio ha il contratto in scadenza con i neroverdi nel giugno del 2024 e quindi la società di Carnevali non ha affatto alcuna intenzione di svendere uno degli elementi migliori su cui puntare nel prossimo futuro per meno di 20/25 milioni di euro. L’idea dell’Inter sarebbe quella di chiudere l’operazione al più presto possibile così da non rischiare di dover incorrere in una vera e propria asta di mercato magari al termine della prossima stagione quando il giocatore potrebbe aver aumentato il valore del suo cartellino attraverso le sue prestazioni. In ogni caso Raspadori non rappresenta un’alternativa all’eventuale addio di Lautaro Martinez, con cui i nerazzurri vorrebbero proseguire.

CALCIOMERCATO INTER, BORRE’ NON ARRIVA

L’Inter è  da sempre una delle società più attente al panorama calcistico sudamericano ed anche in questa sessione di calciomercato estivo non mancano i nomi in questo senso. Un profilo che sembrava piacere parecchio ai nerazzurri era quello di Rafael Santos Borré, venticinquenne colombiano che nell’annata 2020/2021 ha totalizzato 8 reti e due assist vincenti in 17 apparizioni complessive tra campionato e coppe con la maglia degli argentini del River Plate. Tuttavia, come si può vedere attraverso gli account social dell’Eintracht Francoforte, Santos Borré è diventato da poco ufficialmente un nuovo calciatore del club tedesco a cui rimarrà legato fino al 2025. L’Inter dovrà quindi guardare altrove per potenziare il proprio reparto offensivo aspettando di capire se sarà possibile trattenere sia Lautaro Martinez che Romelu Lukaku.

CALCIOMERCATO INTER, ERIKSEN PIÙ LONTANO!

L’arrivo di Hakan Calhanoglu potrebbe non aver esaurito da parte dell’Inter la ricerca di centrocampisti di costruzione. Il grave incidente incorso a Christian Eriksen durante gli Europei rende per motivi medici impossibile la permanenza in nerazzurro: il danese fra 10 giorni tornerà a Milano per sottoporsi a nuovi accertamenti ma si sta valutando in maniera sempre più concreta una cessione all’estero: Inghilterra, Olanda e Danimarca, sono nazioni in cui i parametri per concedere l’idoneità sportiva non sono stringenti come in Italia, dove sarebbe impossibile per Erkisen giocare col defibrillatore interno che gli è stato impiantato.

Dunque potrebbe arrivare un altro playmaker, con caratteristiche magari meno offensive di Calhanoglu, per rinfoltire il centrocampo a 5 disegnato l’anno prossimo dal nuovo tecnico Simone Inzaghi, e l’identikit risponderebbe a un nome a sorpresa (ma non troppo) come quello del bosniaco, ex Juventus e Roma e attualmente al Barcellona, Miralem Pjanic.

CALCIOMERCATO INTER, PJANIC VIA DA BARCELLONA

Il quotidiano catalano “El Mundo Deportivo” è stato chiaro indicando Pjanic tra i partenti: il ritiro del Barcellona comincerà il 12 luglio e il tecnico olandese Koeman, confermato nonostante la brutta scorsa stagione, darà priorità ai giocatori che rientrano nel suo progetto, senza insistere su cha deluso ed è sembrato essere un corpo estraneo in blaugrana. Pjanic è uno di essi e cedendolo il Barca si garantirebbe anche un cospicuo risparmio sull’ingaggio. Allegri ha valutato la possibilità di riportarlo in bianconero ma negli ultimi giorni su Pjanic si sarebbe mossa pesantemente l’Inter. Il bosniaco ha sempre fatto ottime cose nel nostro campionato e il rientro in Serie A potrebbe regalargli quegli stimoli che sono sembrati perduti in Catalogna. Per Pjanic si potrebbe arrivare a un conguaglio molto contenuto a favore del Barcellona a i nerazzurri ci stanno pensando, affiancando a Barella due autentici costruttori di gioco come Pjanic e Calhanoglu per rilanciare la nuova Inter di Simone Inzaghi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA