CALCIOMERCATO JUVENTUS NEWS/ Cono o senza Ronaldo: due diverse strategie

- Claudio Franceschini

Calciomercato Juventus News: le voci, le indiscrezioni e le novità sulla campagna acquisti della società bianconera, aggiornate a oggi lunedì 28 giugno. Il punto su Cristiano Ronaldo.

Ronaldo Milenkovic Fiorentina Juventus lapresse 2021 640x300
Calciomercato Juventus: il punto su Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO JUVENTUS: IL PUNTO SU CRISTIANO RONALDO

Il calciomercato Juventus, adesso che il suo Europeo è finito, deve mettersi al tavolo con Cristiano Ronaldo e decidere il futuro del portoghese. Ci sarà una quarta stagione bianconera per il fenomeno portoghese? Chissà: a oggi la sensazione è che il ritorno di Massimiliano Allegri e quel post nemmeno tropporonaldo sibillino dello stesso CR7 spingano per una separazione, ma la verità è che non lo sappiamo ancora e dunque bisogna considerare tutti gli scenari. Il punto lo ha fatto Tuttosport, ma si dice da tempo: con la conferma di Ronaldo la Juventus si fionderebbe su un attaccante comunque di valore ma ancora giovane, che potrebbe eventualmente fare qualche apparizione in Under 23 e accettare più di buon grado la panchina. Tra i profili, due nomi già noti: quello di Kaio Jorge e quello di Gianluca Scamacca, che certamente sono diversi per il momento in cui arriverebbero a vestire la maglia bianconera. Se invece Ronaldo dovesse salutare la Juventus, la società ovviamente punterebbe sul profilo di alto livello: Mauro Icardi resta forse il grande sogno di Allegri, poi abbiamo Gabriel Jesus che da tempo è nel mirino della società bianconera e infine Dusan Vlahovic, che però non sarà facile da strappare alla Fiorentina. (agg. di Claudio Franceschini)

LOCATELLI, IL SASSUOLO RESISTE

Il calciomercato Juventus chiuderà l’operazione Manuel Locatelli, ma lo farà soltanto dopo gli Europei e, nel frattempo, bisogna ancora definire la formula con cui il centrocampista sarà acquistato dal Sassuolo. Ormai si può solo aspettare, perché novità sostanziali ce ne sono poche: il giocatore, giustamente, è totalmente concentrato sulla prossima partita contro il Belgio e la possibilità di arrivare al titolo continentale, nel frattempo le due società lavorano per definire l’accordo. Al momento sembra che il Sassuolo non abbia la minima intenzione di accettare un pagamento dilazionato nel tempo.

Il prezzo può essere di 40 milioni di euro ma la Juventus li dovrà pagare in soluzione unica, anche eventualmente nel 2022 con la formula dell’obbligo di riscatto, ma senza dover trascinarsi la somma intera su più stagioni. Per quanto riguarda invece le eventuali contropartite, il discorso ristagna: Radu Dragusin vuole restare in bianconero o al massimo avere garanzie di giocare minuti importanti altrove, da questo punto di vista dovrà essere rassicurato dal nuovo allenatore Alessio Dionisi e andrà capito questo aspetto. Locatelli-Juventus si farà, ma presumibilmente non a breve.

VAN DE BEEK-MARTIAL: DUE OCCASIONI?

Nel frattempo il calciomercato Juventus valuta altre piste, e guarda in casa del Manchester United. Alla ricerca di un altro centrocampista che possa fare la differenza, il profilo perfetto sarebbe quello di Paul Pogba ma far tornare il francese a Torino è decisamente complesso; così torna di moda il nome di Donny Van de Beek, che ha saltato gli Europei ed è reduce da una stagione con molte più luci che ombre tra le fila dei Red Devils. Certamente il Manchester United non intende regalarlo, ma adesso decidere se monetizzare da una sua cessione oppure rilanciarlo, con il rischio che questa seconda ipotesi non decolli per vari fattori. La Juventus può farci un pensierino anche se non farà spese folli per il suo cartellino; lo stesso si può dire di Anthony Martial, in uscita dal Manchester United (che ha sostanzialmente chiuso per Jadon Sancho) e che almeno numericamente potrebbe coprire l’eventuale partenza di Cristiano Ronaldo. Il francese sarebbe ideale per giocare largo nel 4-2-3-1 di Massimiliano Allegri, ma qui bisogna valutare con attenzione perché l’allenatore della Juventus darà giustamente fiducia a Federico Chiesa e Juan Cuadrado, dunque Martial rischierebbe di arrivare alla Continassa per fare la riserva e, sapendo di potersi giocare interamente le sue carte in un altro club che faccia la Champions League, chiederebbe in prima istanza di essere ceduto altrove.



© RIPRODUZIONE RISERVATA