Calciomercato Roma/ L’Everton ha cercato Mourinho, Under vuole restare all’OM

- Alessandro Rinoldi

Calciomercato Roma: i rumors e le indiscrezioni riguardanti le trattative della sessione invernale. Il tecnico dei giallorossi ha parlato di Oliveira e Maitland-Niles dopo la gara di ieri

mourinho roma
Josè Mourinho, allenatore della Roma (LaPresse)

In casa Roma il calciomercato di gennaio ha portato una sorpresa inaspettata come Sergio Oliveira dal Porto come spiegato dal tecnico Josè Mourinho. Quel che è però certo è che i giallorossi potranno contare sul loro allenatore visto che, secondo quanto riortato dal telegraph.co.uk, sarebbe stato cercato dall’Everton, club che ha esonerato Rafa Benitez in questi giorni. Secondo l’indiscrezione lo Special One avrebbe respinto il corteggiamento degli inglesi nonostante i britannici gli abbiano presentato per 3 offerte per convincerlo a lasciare la Roma.

Se da una parte Mourinho non vuole abbandonare il progetto iniziato dalla Capitale, dall’altra chi non dovrebbe tornare è Cengiz Under, ora all’Olympique Marsiglia in prestito con obbligo di riscatto al raggiungimento dei parametri stabiliti in precedenza. Intervistato da TeleFoot, il ventiquattrenne turco ha spiegato: “È un orgoglio giocare qui. Voglio riportare il Marsiglia nel posto che merita e aiutare il club a giocare di nuovo la Champions League. Voglio restare qui al 100%. Tutti sono d’accordo sul fatto che io debba continuare l’avventura qui. Questo allenatore è uno dei motivi per cui sono venuto al Marsiglia, sono molto felice di crescere con lui e spero che continui per molti anni.

CALCIOMERCATO ROMA: LE PAROLE DI MISTER MOURINHO

La Roma ha agito sin qui molto bene tramite il calciomercato invernale al fine di regalare al tecnico Mourinho dei rinforzi in grado di aiutare la squadra per il prosieguo della stagione. Al termine della gara vinta ieri all’Olimpico, l’allenatore portoghese, intervistato da DAZN, ha infatti sottolineato: “Abbiamo bisogno di più Oliveira, nel senso di giocatori di performance, di 29 anni, di esperienza. Giocatori che sanno cosa fare nei momenti della partita. Non è un regista, non è Pirlo, non è Pjanic. Maitland-Niles ci dà più opzioni, oggi Karsdorp è arrivato senza allenamenti. Questi due ragazzi ci danno molte più opzioni.”

L’ex interista ha poi proseguito in sala stampa: “Per me la dimostrazione di personalità è nell’organizzazione della squadra. Ha giocato veramente bene, molto semplicemente, ha fatto bene, con Veretout, la copertura della difesa. Non è una sorpresa per me. Conosco molto bene il campionato portoghese, ma non avevo mai pensato fosse possibile prenderlo. Poteva essere anche una partita da 5 o 6 a zero. Abbiamo avuto tante possibilità con le nostre azioni di fare gol. Dopo due sconfitte, abbiamo fatto una partita di qualità e personalità. Poi con il ko all’ultimo di Pellegrini, l’ingresso di Veretout che ancora non aveva giocato con Sergio. Se la società non prendeva Maitland – Niles contro la Juve saremmo morti, in qualche posizione abbiamo difficoltà Vina è da solo. A un allenatore avere un Veretout in panchina piace molto. Magari non piace a lui, ma a un allenatore sì. Abbiamo una rosa ora che ci dà un po’ più di equilibrio.”

CALCIOMERCATO ROMA: LE MANOVRE DEI GIALLOROSSI

La Roma si è accaparrata un innesto importante prelevando Sergio Oliveira dal Porto in questi giorni di calciomercato. Il centrocampista è stato determinante nel successo sul Cagliari e a DAZN ha dichiarato: “La verità è che ci tenevo molto a vincere questa partita. Siamo riusciti a vincere in caso. Un peccato che ci fossero pochi spettatori per via delle restrizioni del Covid. Pensiamo già alla prossima partita. Dobbiamo pensare una partita alla volta, poi vedremo.”





© RIPRODUZIONE RISERVATA