Capone/ Streaming del film su La 7 con Tom Hardy “valore aggiunto”

- Matteo Fantozzi

Capone in onda su La7 alle 21,15 di oggi, 6 settembre. Tutto quello che c’è da sapere sul biopic che vede protagonista uno dei più famosi gangster della storia.

capone 2019 film 640x300
Capone

Capone è un biopic su uno dei malviventi più noti di sempre. La presenza di un protagonista di assoluto valore come Tom Hardy non fa che rendere il film ancor più accentrato su un unico personaggio e probabilmente questo è il valore aggiunto di questo film che il regista ha costruito attorno all’attore. Sono diversi i momenti in cui il ritmo è folle, non ci si ferma di fatto un attimo dall’inizio alla fine del film stesso. Nonostante questo se si vuole trovare un piccolo difetto non ci si può non rendere conto che a tratti il film è un po’ autoreferenziale, girato da uno che si piace e nonostante abbia dei meriti risulta essere spocchioso. Sicuramente è uno di quei film che alla prima visione ti incanta, ma che se hai già visto difficilmente accetterai di rivedere. Capone sarà trasmesso da La7 in prima serata, clicca qui per seguire il film in diretta streaming.

Capone, curiosità

Il progetto Capone fu annunciato nel 2016 con lo stesso regista e Tom Hardy nel ruolo del protagonista, ma purtroppo in seguito a varie vicissitudini, la data è stata posticipata. Le riprese del film, sono state effettuate a New Orleans a marzo del 2018 e il primo trailer è stato diffuso ad aprile 2020. Capone è stato distribuito on demand per la prima volta nel maggio 2020 per 2 giorni, mentre la distribuzione nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti era prevista per l’estate dello stesso anno in concomitanza con la riapertura del cinema. Pur ottenendo un discreto successo di pubblico, il film non ha suscitato critiche favorevoli, in quanto considerato scarno e poco coinvolgente. La storia del declino del gangster non decolla a causa di una regia poco avvincente e di una trama poco credibile. Tuttavia, stando ai critici maggiore l’interpretazione di Tom Hardy è stellare e da solo riesce a recare smalto alla pellicola, riuscendo a non far rimpiangere il grande Robert De Niro ne Gli Intoccabili. Per molti l’intensità recitativa di Tom Hardy in questo ruolo è paragonabile al mitico Marlon Brando. Questa è la seconda volta che Tom Hardy si cimenta nel ruolo del gangster, infatti, avrebbe dovuto interpretarlo in un film chiamato Cicerone, ma il progetto non è mai andato in porto. Matt Dillon interpreta il ruolo del mentore di Capone grazie anche a una questione anagrafica.

Capone su La7

Il film Capone rappresenta una delle sfortunate produzioni ideate per il grande schermo, ma che a causa della pandemia, sono stati distribuiti solo on demand. Va in onda su La7 alle 21,15 di oggi, lunedì 6 settembre 2021. Di genere biografico, drammatico e poliziesco, la pellicola è stata diretta nel 2020 da Josh trank che ne ha curato anche la sceneggiatura.

Gli interpreti sono Tom Hardy, Linda Cardellini, Jack Lowden, Kyle Maclachlan, Noel Fisher e Matt Dillon. Jack Lowden e Tom Hardy hanno già lavorato insieme in Dun Kirk del 2017. Le musiche della colonna sonora sono firmate da EL-P.

Capone, la trama

La narrazione è incentrata sugli ultimi anni di vita di Al Capone. Nel 1947 il gangster, uscito di prigione, è costretto a vivere una vita in preda allo stato di allucinazioni causate dalla demenza e dalla sifilide. La moglie cerca di guadagnare qualcosa vendendo delle statue che sono nel giardino della grande villa in cui abitano, Capone, intanto crede di essere sempre sorvegliato dalla Cia e non riconosce più i suoi figli al telefono.

Crede, inoltre, di viaggiare con un amico, ormai scomparso, per una meta sconosciuta ed è convinto di donare dei soldi che aveva nascosto in un posto che non ricorda. La situazione diventa più drammatica quando Fonzo (così era chiamato dagli amici) temendo una retata da parte della Cia si impossessa di un mitra e spara contro la servitù in giardino. Dopo una furiosa lite con la moglie, Capone viene colpito nuovamente da un ictus in seguito al quale è costretto a seguire una cura riabilitativa, deve evitare di assumere alcool e fumare sigari. Le allucinazioni che riguardano il suo passato da gangster, la demenza senile e l’amnesia peggiorano. Un giorno, quando ormai è ridotto a un essere vegetativo, riceve la visita del figlio che non sente più da tanti anni, ma ormai per Capone è giunta la fine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA