Cara Delevingne, video della vagina all’asta/ Opera d’arte visuale per diritti LBGTQ

- Raffaele Graziano Flore

Cara Delevingne mette all’asta un video della sua vagina: opera d’arte visuale realizzata assieme a Chemical X per sostenere con dei fondi i diritti delle donne e della comunità LBGTQ

Cara Delevingne, all'asta il video con la sua vagina
Cara Delevingne, all'asta il video con la sua vagina (Instagram, 2021)

Cara Delevingne ha messo all’asta un’opera d’arte visuale sulla sua vagina: attraverso un breve video di appena 30 secondi apparso nelle ultime ore sul suo seguitissimo profilo Instagram, la 28enne attrice e supermodella britannica ha deciso di diffondere questa clip NTF (ovvero Non Fungible Token, poi spiegheremo di cosa si tratta) sui propri canali social per una raccolta di fondi a favore dei diritti delle donne e della comunità LBGTQ mondiale. Ma scopriamo di cosa si tratta e come nasce l’idea di questa opera d’arte così intima e che sicuramente farà discutere, come altre iniziative promosse in passato dall’estrosa modella originaria di Londra. “Voglio che questo ricordi alle persone quanto sono potenti, che cosa bella sono i loro corpi”.

L’opera visuale che la Delenvigne ha messo all’asta è stata realizzata in collaborazione con l’artista anonimo Chemical X e di fatto parla della vagina dell’attrice: il video verrà poi ceduto al miglior offerente”. “La mia prima parola è stata ‘mia’: per me, che significa che è soprattutto mia, la mia vagina” scrive la Delenvigne in apertura del post, ricordando che è lei che la possiede e nessuna altra persona. “Scelgo io cosa farci con la mia vagina, e nessuno me la può portare via” prosegue, spiegando che la sua collaborazione con Chemical X è un NFT, ovvero un token non fungibile realizzato con la tecnologia blockchain, vale a dire uno speciale tipo di token crittografico con la firma del creatore, unico e non fungibile (dunque non reciprocamente intercambiabile).

CARA DELEVINGNE, OPERA VISUALE DELLA SUA VAGINA ALL’ASTA CON…

Come detto, i soldi che Cara Delevingne otterrà dalla vendita all’asta di questo breve video NFT in cui compare interamente nuda e mostra di fatto la propria vagina servirà a partire dal 22 maggio non solo per finanziare progetti a favore dei diritti delle donne e di coloro che sono stati duramente colpiti dal Covid-19 ma saranno destinati pure a quelle associazioni internazionali che nel mondo difendono la causa della comunità LGBTQIA+. Grazie alla tecnologia NFT inoltre chiunque può visualizzare questo lavoro, ma solo una persona potrà possederlo.

In attesa di capire come andrà l’asta e quale riscontro avrà l’iniziativa della 28enne modella londinese, non si può fare altro che intravvedere alcuni particolari della clip che lasciano intuire come la Delenvigne posi senza veli, con delle scritte in corsivo in sovrimpressione che riprendono il tema del suo post (“My vagina”) che scandisce con lentezza pure nel video e, sullo sfondo, una spiaggia e un suggestivo tramonto. Quello che è certo è che questo progetto, intitolato “Mine”; è il primo concepito da Chemical X per il neonato sito web ‘This Is Number One’ che proporrà in forme inedite una serie di opere d’arte digitali

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cara Delevingne (@caradelevingne)



© RIPRODUZIONE RISERVATA