Caso Suarez: procura Perugia blocca indagine/ Cantone “Indignato per quanto successo”

- Davide Giancristofaro Alberti

Caso Suarez, la procura di Perugia blocca l’indagine riguardante l’esame di italiano del Pistolero per violazione del segreto istruttorio: le parole di Cantone

Luis Suarez Barcellona Bayern delusione lapresse 2020 640x300
Luis Suarez ha superato l'esame di italiano con una truffa? (Foto LaPresse)

Clamorosa svolta per quanto riguarda l’indagine sull’esame di italiano svolto da Luis Suarez all’università di Perugia. Stando a quanto riportato poco fa dai colleghi di Repubblica, la procura perugina ha deciso di bloccare da oggi, fino a tempo indeterminato, tutte le attività di indagine relative appunto al test del Pistolero. A spiegare la decisione è stato il procuratore capo Raffaele Cantone, sottolineando che è stata presa a seguito di ripetute violazioni del segreto istruttorio. Il magistrato non ha fornito dettagli specifici ma è molto probabile che con le sue parole abbia fatto riferimento alle intercettazioni riportate nelle ultime ore su tutti i quotidiani nazionali. “Sono indignato per quanto successo finora – ha detto lo stesso Cantone, oggi non a Perugia, come riporta l’edizione online di Repubblica – compreso l’assembramento dei mezzi d’informazione oggi sotto alla procura. Faremo in modo che tutto questo non accada più”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CASO SUAREZ: “JUVENTUS ESTRANEA AI FATTI”. IL LEGALE CHIAPPERO: “VERITÀ ALTERATA”

La Juventus è totalmente estranea ai fatti in merito al caso Suarez. A spiegarlo senza troppi giri di parole è stato l’avvocato dei bianconeri, Luigi Chiappero, che assieme alla collega Maria Turco è stato ascoltato oggi nell’ambito dell’inchiesta riguardante l’esame di italiano sostenuto dall’ormai ex calciatore del Barcellona, presso l’università di Perugia. “Abbiamo ascoltato le domande dei pm – riferisce il legale ai microfoni dell’agenzia Adnkronos – pensiamo di aver contribuito in maniera positiva alla ricostruzione dei fatti nella nostra veste di testimoni, ci è servita per ribadire la trasparenza del nostro operato professionale in un clima assolutamente sereno e costruttivo”. Chiappero ha sottolineato come i suoi clienti aspettassero con ansia di riferire in merito ai fatti, per poi aggiungere: “Come si è dimostrato, stavolta come in tante altre occasioni, la verità viene spesso alterata, tagliata, ricostruita. E viene spesso restituita in un racconto che serve più al lettore ma che non è la verità. La Juve è estranea a qualsiasi addebito? Certo“. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CASO LUIS SUAREZ/ CAMBI: “LA JUVENTUS RISCHIA LA RETROCESSIONE IMMEDIATA IN B”

Negli studi di Oggi è un altro giorno, programma in diretta su Rai Uno, si parla della vicenda Luis Suarez e del suo esame di italiano. C’è un’indagine in corso nei confronti dell’università di Perugia, (dove il Pistolero ha sostenuto l’esame), perchè vi sarebbero state delle irregolarità nello svolgimento dello stesso test per divenire un cittadino nostrano. A riguardo ne ha parlato in studio il giornalista de La Verità, Carlo Cambi: “Pare che ci sia questo Cherubini – spiega – che avrebbe parlato con la rettrice dell’università di Perugia, dicendo loro che gli avrebbero portato degli altri. I vertici dell’università sono indagati, gli juventini no, e poi c’è un’inchiesta precedente che riguarda la professore che ha esaminato Suarez”. E ancora: “Sto povero Suarez, per diventare cittadino italiano, deve dimostrare che sa dire ‘mamma’ e siccome non lo sapeva dire, questa prof, che tra l’altro è una sfegatata tifosa juventina, lo ha aiutato”.

CASO LUIS SUAREZ, CAMBI: “JUVENTUS? C’E’ UN’INCHIESTA DELLA FIGC”

Il problema, secondo Cambi, riguarda in particolare la Juventus: “Il problema per gli juventini è l’inchiesta che sta facendo la procura Figc, la Juventus rischia la retrocessione immediata se venisse accertato il suo coinvolgimento. Fa parte di un illecito molto grave che è quello di truccare il tesseramento, e come se prendi un bambino del Ghana e dici che è un maggiorenne, e lo fai giocare senza fare le visite mediche: è la fattispecie del reato è lo stesso, ecco perchè tendono ad escludere qualsiasi coinvolgimento del direttore sportivo Fabio Paratici, in quanto è un rappresentante legale della Juventus”. Cambi si dice sconcertato dalla risposta della prof esaminatrice: “Ha detto che siccome Luis Suarez guadagna 10 milioni di euro non puoi dargliela la cittadinanza: per quello morto di fame che si fa?”. In attesa di novità, Luis Suarez ha lasciato il Barcellona per iniziare la sua nuova avventura con la maglia dell‘Atletico Madrid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA