CATHERINE SPAAK RIMPROVERA CATERINA BALIVO/ “Questo tipo di domande…”(Vieni da me)

- Stella Dibenedetto

Catherine Spaak risponde alle domande al buio di Vieni da me: “non ho rimpianti. L’amore? Mi sono sposata quattro volte, alla mia età…”.

catherine spack min
Catherine Spaak a Vieni da me

Alta tensione a “Vieni da me” per una domanda che Caterina Balivo ha rivolto a Catherine Spaak. La conduttrice le ha chiesto dei suoi quattro matrimoni e delle tre separazioni vissute. «Come si affrontano quattro matrimoni e tre separazioni?», la domanda all’attrice. La risposta è decisa e provocatoria. «Chissà perché queste tipo di domande si fanno sempre alle donne e mai agli uomini», ha sbottato Catherine Spaak. E poi ha rilanciato: «Tipo Maurizio Costanzo, ha affrontato più di un matrimonio ma non la fanno una domanda così a lui». Allora Caterina Balivo, che peraltro è abituata alle gaffe, ha provato a difendersi. «Ma perché Maurizio Costanzo non è mai stato qui». L’intervista però è andata avanti con non poche difficoltà, del resto era ospite un’attrice sempre molto composta che non favorisce battute. E infatti non va a segno neppure la domanda sul presunto flirt con Gino Paoli: «Non ho mai avuto alcun flirt con lui perché sono ero molto amica della sua compagna (Stefania Sandrelli, ndr). Con Stefania, ho sempre avuto un grande rapporto». (agg. di Silvana Palazzo)

CATHERINE SPAAK A VIENI DA ME

Bellissima e con l’eleganza che la contraddistingue, Catherine Spaak, ospite di Caterina Balivo, risponde alle domande al buio di Vieni da me. Oltre al successo professionale, la Spaak ha avuto un’intensa vita sentimentale. “Mi sono sposata quattro volte. La prima volta mi sono sposata a 16 anni, ma non ero pronta per essere moglie e madre. Io aspettavo già mia figlia” – spiega l’attrice che, a Caterina Balivo che le chiede se si sentisse pronta per la vita da adulta, risponde – “Ero una bambina, ero impreparata, anche se fino alla fine non si è mai pronti”. Dopo tre matrimoni, nella vita di Catherine Spaak è arrivato un quarto uomo che, da otto anni, è al suo fianco e che è diventato suo marito. “E’ una persona schiva, riservata, ha il suo mondo, rispetta il mio ed è più giovane di me” – spiega Catherine che poi svela i segreti della sua felicità in amore – “Alla mia età, l’amore si trasforma e credo che l’amicizia sia importante in amore come la solidarietà, il comprendersi, il giocare, tornare un po’ bambini, fare dei progetti impossibibili”. Sul tempo che passa dice: “Bisogna abituarsi a vivere giorno per giorno e a non avere rimpianti”

CATHERINE SPAAK: “SONO STATA BULLIZZATA SUL SET, MA…”

Diventata famosissima quando era giovanissima, Catherine Spaak dichiara di aver messo da parte il proprio lavoro per un uomo: “per amore ho rinunciato ad un periodo felice della mia carriera e mi sono dedicata a quest’uomo per aiutarlo a diventare un attore importante” – spiega l’attrice che confessa di non avere mai avuto ringraziamenti dall’uomo in questione. Si passa, poi, ad un episodio spiacevole che ha vissuto sul set: “Avevo poco più di vent’anni quando ho girato L’armata Brancaleone e sul set c’erano solo quattro donne e questi ragazzacci si divertivano a dirmi parolacce quando arrivavo sul set. Siccome io ero timida e diventavo tutta rossa, si divertivano a fare questo giochino. Un giorno, Gassmann mi riaccompagnò a casa perchè non c’erano auto che potessero riportarmi a casa. Non ci siamo parlati per tutto il percorso e alla fine mi ha detto ‘scusa’ e siamo diventati amici”, dichiara. Infine dichiara di aver perdonato i genitori, rei di averle fatto trasforrere l’infanzia e l’adolescenza in collegio: “quando sono andata in collegio mi sono sentita ferita, ma la colpevole era mia sorella che non studiava e, quindi, per farla rigare dritto, decisero di metterla in collegio e, siccome non potevano metterne solo una decisero di mandare anche me. Con mia sorella, oggi, ci vogliamo bene e ci sentiamo sempre”, ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA