Chantra, piede fuori alla Rossi e incidente sfiorato/ Video, che rischio con Binder

Chantra, piede fuori come Valentino Rossi: il pilota thailandese rischia lo scontro con Binder

chantra 2019 sky
Chantra, frame da Sky Sport

Curioso quanto accaduto stamane in Moto 2, durante la sessione di prove libere. Il pilota Chantra, nell’impostare una curva verso destra, ha steso la gamba fuori dalla sua due ruote, allungando il piede. Un movimento che molti piloti professionisti fanno, riprendendo di fatto quanto fa ormai da anni Valentino Rossi (quasi) prima di ogni curva. Obiettivo del centauro, cercare di trovare un migliore equilibrio in moto nell’affrontare una tornata, e nel contempo, sentirsi più sicuro. Peccato però che proprio mentre il giovane pilota thailandese allargava il proprio piede destro, sopraggiungeva in questi istanti il 24enne sudafricano Binder, che lo stava sorpassando.

CHANTRA, PIEDE FUORI ALLA ROSSI E INCIDENTE SFIORATO

Il contatto è stato solamente sfiorato ed è questione di centimetri se la ruota anteriore della motocicletta dell’africano non è passata sopra il piede del povero Chantra. Un incidente evitato per una frazione di secondo che è stato analizzato con la lente di ingrandimento anche dai colleghi di Sky Sport, come da frame che potete trovare sopra la notizia (qui il video di quanto accaduto). Per quanto riguarda la cronaca dei tempi, la prima sessione di prove libere della “seconda categoria” è andata a Fabio Di Giannantonio, che si è piazzato davanti a tutti in vista del Gran Premio di Gran Bretagna di domenica, dodicesimo appuntamento con il mondiale. Il pilota italiano della scuderia Speed Up ha registrato il tempo di due minuti, 5 secondi e 777 millesimi, davanti al compagno di scuderia, lo spagnolo Jorge Navarro, a 83 millesimi di distanza, con lo svizzero Thomas Luthi della Kalex, invece sul gradino più basso del podio a 136 millesimi. Tre piloti in un distacco pressoché minimo. Per quanto riguarda gli altri piloti italiani, invece, Lorenzo Baldassarri, Luca Marini e Mattia Pasini si sono piazzati rispettivamente al sesto, settimo e ottavo posto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA