“Chi pratica la Dieta Mediterranea vive 20 anni di più”/ L’esperto: “Meno problemi vascolari e oncologici”

- Davide Giancristofaro Alberti

Dieta Mediterranea, se ne parla stamane negli studi di Uno Mattina: in collegamento vi è il prof dell'università Aldo Moro di Bari, Antonio Moschetta

dieta mediterranea rai 2023 640x300 Il prof Moschetta sulla Dieta Mediterranea a Uno Mattina

A Uno Mattina si parla di Dieta Mediterranea, un modello alimentare sano da imitare. Per approfondire l’argomento è stato intervistato Antonio Moschetta, professore di medicina dell’università Aldo Moro di Bari, che in collegamento con il programma di Rai Uno ha spiegato: “La Dieta mMditerranea è il paradigma della longenvità, la scienza dice che chi oggi conosce la dieta e la segue ha il 20 per cento in meno di rischio di ammalarsi di patologie vascolari e oncologiche e soprattutto ha quasi una longevità di 20 anni superiore agli altri, sono dati incredibili e importanti”.

E ancora: “Dieta Mediterranea non è solo cibo ma è anche gli orari in cui assumiamo il cibo e soprattutto movimento ed esercizio fisico. Tutto ciò che entra in noi viene trasformato in energia”. Il professor Moschetta ha poi spiegato: “Il microbiota è quell’insieme di germi che sono con noi nel nostro intestino, sono batteri ma anche virus, miceti, funghi e lieviti, nutrire il nostro microbiota è fondamentale dal punto di vista della salute, deve assorbire i nutrienti migliori e inoltre dobbiamo ascoltare il microbiota dai suoi sintomi, ad esempio cosa succede dopo che assumiamo cibo”.

DIETA MEDITERRANEA, LE PAROLE DEL PROF MOSCHETTA: “I NOSTRI BATTERI…”

Il professore Moschetta, continuando a parlare della Dieta Mediterranea e dell’importanza del microbiota, ha spiegato: “I nostri batteri sono in grado di metabolizzare gli acidi grassi, produrre vitamine… sono dei compagni di viaggio nel garantire la funzione e la capacità di diventare longevi con la Dieta Mediterranea”.

Antonio Moschetta ha parlato poi dei cibi di assumere: “Frutta e verdura sono fondamentali, anche per via della trasformazione di quel cibo nel nostro organismo. L’olio? Non è importante solo il colore, ma il colore deriva a volte da piante diversi, per questo noi dobbiamo difendere il nostro terreno. I frutti dei nostri campi sono alla base della Dieta Mediterranea, ma quante persone la conoscono e quante la applicano ogni giorno?”, ha quindi concluso Moschetta.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie