Chiesa all’Inter?/ Calciomercato, Marotta potrebbe giocare la carta Nainggolan

- Michela Colombo

Chiesa all’Inter? Calciomercato, Marotta pronto a giocare la carta jolly di Radja Nainggolan per convincere la Fiorentina a cedere l’esterno d’attacco.

federico chiesa fiorentina
Federico Chiesa all'Inter? Calciomercato news (LaPresse)
Pubblicità

In vista della prossima sessione di calciomercato uno pare essere l’obiettivo primario di Marotta, ed è quello di strappare alla Fiorentina Federico Chiesa e portarlo all’Inter per la prossima stagione di campionato. Il profilo dell’esterno di destra della Viola è certo nome più che bollente ad ogni sessione di contrattazione e la dirigenza dei gigliati fa ogni volta ben fatica a vanificare ogni tentazione per il giocatore di Genova. E potrebbe farla anche nella prossima estate, dove la Juventus, ma soprattutto l’Inter paiono più che mai intenzionate ad andare all’assalto. Stando poi alle ultime indiscrezioni di calciomercato che ci arrivano da Sportmediaset pare che la dirigenza nerazzurra abbia già un piano per convincere giocatore (in scadenza con la Fiorentina per il 2022) e club dell’affare: Conte vorrebbe davvero che un profilo giovane, italiano e di indiscutibile talento si unisse al proprio spogliatoio nella prossima stagione.

Pubblicità

CHIESA ALL’INTER? IL JOLLY E’ NAINGGOLAN

Come dunque portare Federico Chiesa all’Inter, superando dunque anche la concorrenza della Juventus?. Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato, ecco che Marotta sarebbe pronto per convincere la dirigenza della Fiorentina, anche a giocare la carta Radja Nainggolan. Il belga come è noto a fine stagione farà ritorno a Milano dal Cagliari (anche se Giulini vorrebbe riscattare il giocatore) e potrebbe dunque essere girato alla Fiorentina come contropartita tecnica per il cartellino di Chiesa: assieme ovviamente a una parte cash, che si aggirerebbe sui 20-25 milioni. La proposta pare piacere alla controparte toscana, che però ritiene sempre insufficiente la parte in contanti dell’accordo: pure però vi è ottimismo sulla chiusura dell’affare. Chiaramente però bisognerà attendere il rientro in campo e dunque il superamento dell’emergenza coronavirus perché si entri nel vivo della contrattazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità