“Ciao Darwin programma razzista”/ David Adler attacca, Salvati: “Uccidiamo chi…”

- Hedda Hopper

“Ciao Darwin programma razzista”, David Adler attacca, Marco Salvati, braccio destro di Paolo Bonolis, rilancia: “Uccidiamo chi…”

Paolo Bonolis conduce Ciao Darwin 8
Paolo Bonolis conduce Ciao Darwin 8

Non è la prima volta che si parla di Ciao Darwin come di un programma politicamente scorretto ma questa volta l’accusa arriva da oltreoceano dove la situazione in questo periodo è davvero grave e molto pruriginosa. Le accuse arrivano da David Adler, fondatore dell’associazione Progressive International, che ha avuto modo di beccare una serie di immagini del gioco finale in cui, proprio nella puntata italiane contro straniere, una ragazza di colore finisce sott’acqua dopo aver sbagliato una serie di domande, mentre il pubblico applaude felice e ridente. Il tweet è diventato virale e a niente è valso il tentativo di qualcuno di spiegargli come funziona il gioco, David Adler ha scritto: “Ho acceso la tv italiana.. che trasmetteva uno show chiamato Ciao Darwin nel quale gli italiani applaudono mentre una straniera nera viene affogata in una vasca d’acqua per aver risposto male a delle domande mentre due uomini con un completo guardano insieme ad una donna in silenzio in bikini”.

CIAO DARWIN SOTTO ACCUSA, PROGRAMMA RAZZISTA?

A questo punto è arrivata secca la risposta da parte di uno dei volti di Ciao Darwin e, in particolare, di Marco Salvati, autore del programma e al fianco di Paolo Bonolis nel team creativo dei suoi programmi. Usando l’ironia che lo contraddistingue, Marco Salvati ha subito rilanciato: “Ciao, sono uno degli autori dello show. Mi dispiace che tu abbia perso la parte migliore, quando uccidiamo tutti i concorrenti che hanno perso, senza distinzione tra bianchi e neri. Ai bambini a casa piace!”. Inutile dire che lo scambio di tweet ha già fatto il giro del mondo, toccherà anche al conduttore rispondere alle accuse?

Ecco il tweet sotto accusa:

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA