LA TRIBU MISSIONE INDIA/ Cancellata La Tribù di Canale 5. Milioni di euro in fumo

- La Redazione

La notizia è ufficiale: il reality che doveva iniziare lo scorso 16 settembre, poi continuamente rimandato non si farà più. Ora è guerra tra rete televisiva e casa di produzione

tribC3B9-peregoR375_28lug09
Pubblicità

La tribù Missione india cancellata La Tribù Missione india, ladventure game che doveva iniziare il 16 settembre su Canale 5 è stato cancellato dal palinsesto della rete ammiraglia del Biscione. Il ravvedimento di cancellare la tv era abbastanza prevedibile, visti i numerosi problemi che ne impedivano linizio, facendo slittare la data di inizio. Prima i problemi per il visto dei concorrenti, poi le questioni legali legate alluso del satellite per il live dallIndia, poi lannuncio che il Grande Fratello 10 sarebe iniziato con una settimana di anticipo. Insomma, la cancellazione di La Tribù Missione India non sorprende nessuno viste le difficili premesse.

La tribù Missione India è il primo reality nella storia della televisione italiana, riporta Mondoreality, ad essere cancellato ancor prima di cominciare. Il comunicato Mediaset recita così:

Pubblicità

E stato superato ogni limite ragionevole di ritardo da parte del produttore indipendente Triangle Production. Scadeva ieri infatti il termine ultimo entro il quale la produzione avrebbe dovuto mettere Mediaset in condizione di mandare in onda la trasmissione. Ma questo non è avvenuto, rendendo così oggettivamente impossibile, dopo diverse settimane di ritardo, linserimento di un programma di prima serata allinterno di un palinsesto già pianificato. Mediaset è solidale con Paola Perego e la ringrazia per la professionalità con cui ha partecipato alla preparazione del programma. Ed esprime gratitudine sia a coloro che avevano accettato con entusiasmo di partecipare alla Tribù in veste di protagonisti, dallinviato ai concorrenti, sia al proprio personale, inutilmente già sul posto da un mese, che ora sarà fatto rientrare in Italia. Alla luce del grave danno subito Mediaset si riserva ogni iniziativa giudiziaria a tutela dei propri diritti.

Non si è fatta attendere la risposta della società di produzione, La Triangle, che dice:

Il cast finale è stato consegnato da Mediaset il 10 settembre procurando irrimediabili ritardi a tutte le pratiche amministrative in corso. Malgrado ciò, Triangle ha completamente realizzato, addirittura prima dei tempi previsti, tutto ciò che rientrava nelle proprie obbligazioni contrattuali Pertanto Triangle production si ritiene in questa vicenda parte assolutamente diligente e vittima di conseguenze derivanti da comportamenti e fatti ascrivibili esclusivamente a Rti. A questo proposito si riserva ogni azione in ogni sede a tutela dei propri diritti.

Fonte: Mondoreality.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori