LA PUPA E IL SECCHIONE 2010/ Il programma più trash della tv ci regala il ritorno del famigerato “Zucca quiz”

- La Redazione

E’ ripartito, ieri sera alle 21.30 su Italia 1, La pupa e il secchione – Il ritorno. All’insegna del trash e del puro divertimento, Enrico Papi e Paola Barale hanno condotto la pattuglia composta da coppie di pupe e secchioni tra gare di sapienza e prove fisiche.

PUPASECCHIONE_R375
Pubblicità

E’ ripartito, ieri sera alle 21.30 su Italia 1, La pupa e il secchione – Il ritorno. All’insegna del trash e del puro divertimento, Enrico Papi e Paola Barale hanno condotto la pattuglia composta da coppie di pupe e secchioni tra gare di sapienza e prove fisiche. Le prime, per le pupe. Le seconde, per i secchioni. Il format è il medesimo della scorsa edizione de La pupa e il secchione. All’interno della stessa casa convivono donne estremamente attraenti dallo scarsissimo quoziente intellettivo, con uomini fisicamente ripugnanti ma dalle elevate facoltà celebrali. Nel corso della settimana, si incontreranno negli studi di Italia 1 per dar prova delle loro capacità. Della loro assenza diqualità. E c’è da scommetterlo: l’edizione di quest’anno de La pupa e il secchione, susciterà non poche polemiche. Se non altro per la condizione di donna oggetto alla quale le pupe sono sottoposte, mostrate in video, per l’intera durata della trasmissione in abiti decisamente succinti. In previsione di questo, i conduttori de La Pupa e il secchione 2010, hanno giù messo le mani avanti. «Ormai le polemiche sono all’ordine del giorno. Io cercherò di evitarle» ha detto, infatti, Paola Barale. «A me piace la tv che faccio. Non dimentichiamoci che è soltanto intrattenimento» ha sottolineato Enrico Papi.

Leggi anche: L’UOMO NELL’OMBRA/ Il thriller politico su quell’ex premier che ci ricorda tanto Tony Blair, di B. Musicco

Pubblicità

E – La pupa e il secchione 2010 ha sancito il ritorno in pompa magna di Paola Barale sul piccolo schermo. Dal quale è stata assente per lungo tempo, salvo sporadiche ospitate o co-conduzioni nelle quali si ritrovava relegata in posizioni di secondo piano. «In questi anni ho avuto altre proposte, ma non ho accettato perché non mi appartenevano» ha detto Paola Barale a proposito del suo ritorno in tv con La pupa e il secchione 2010. «Prima di accettare di fare La pupa e il secchione ho voluto capire bene cosa avrei dovuto fare. Ma avevo una gran voglia di tornare in TV e mi sono sentita molto voluta, cosa che mi ha fatto molto piacere. Grazie per avermi corteggiata”.

Leggi anche: ASCOLTI TV DOMENICA 18 APRILE/ La Pupa e il secchione 2010 battuto da Tutti pazzi per amore 2 negli ascolti tv

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON LO ZUCCA QUIZ E CON IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IERI DE LA PUPA E IL SECCHIONE, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

Pubblicità

Uno dei momenti salienti (imbarazzanti?) de La pupa e il secchione, è stato senz’altro lo zucca quiz. Dove la pupe hanno sfoggiato tutta la loro ignoranza dimostrandosi incapaci di rispondere a domande alla quali sarebbero stati in grado di farlo anche bambini dai 5 anni in su. Chi è, ad esempio, Garibaldi? Ovvio. Per le pupe è un pastore. E Alessandro Manzoni? «Uno con la faccia da pittore». Napolitano, poi,- «Napolillo», per la pupa che non riusciva a pronunciarne il nome  – sarebbe il presidente del mondo, Gianni Alemanno un monaco e Galileo Galilei Babbo Natale. Manca la “chicca”. Quando, nella puntata di ieri de La pupa e il secchione è stato chiesto chi fosse Gianni Letta. Semplice. «E’ il dottor House».

 

PER CONTINUARE CON IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IERI DE LA PUPA E IL SECCHIONE, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

PER GUARDARE IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IERI DE LA PUPA E IL SECCHIONE, CLICCA QUI 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori