QUELLI CHE IL CALCIO/ Simona Ventura presenta la nuova edizione del programma. Alla guida da dieci anni consecutivi

- La Redazione

Torna Quelli che il calcio. Da domenica la decima edizione condotta da Simona Ventura

SIMONAventura_R375

Simona Ventura e Quelli che il calcio: dieci anni insieme. Parte domenica 12 settembre la decima stagione del programma condotto da Simona Ventura. Tre le novità della nuova serie: Daniele Battaglia, vincitore dellultima edizione de LIsola dei Famosi, lattrice comica Virginia Raffaele e Amedeo Goria che intervisterà i giocatori al termine degli anticipi di campionato.

Ritroveremo invece Stefano Bettarini e Massimo Caputi per il commento delle partite dallo studio, Aldo Biscardi nel ruolo di inviato sui campi e Matteo Materazzi nella doppia veste di ricercatore nel mondo del calcio e di talent scout di giovani calciatori italiani. Sketch comici con Ubaldo Pantani e David Pratelli e Virginia Raffaele. Alla postazione Internet tornano Alessandro Cattelan, e la stagista Francesca Macrì. Alla regia per il secondo anno consecutivo Celeste Laudisio.

Ecco cosa ha detto Simona Ventura durante la conferenza stampa di presentazione di Quelli che il calcio: “Siamo sempre stretti con il budget e quindi ho studiato tante novità a costo zero. Ovviamente non anticipo nulla per non farmele copiare: noi per fortuna siamo su Raidue così possiamo permetterci il lusso di sperimentare quello che vogliamo. Lo scorso anno abbiamo fatto il 30% di ascolti un bel risultato per un programma che vive di calcio, ma il calcio vero non si vede. Faremo tutto sempre con il nostro stile tra tecnica e ironia , e vorrei che fossimo presi ad esempio da tanti tifosi, perché il calcio è anche divertimento e bisogna sdrammatizzare”.

Vietati gli sms da parte del pubblico, come richiesto dalla polizia, a rischio di uso da parte di mafiosi incarcerati: “Non poteva non parlare del tanto chiacchierato uso degli sms inviati nel programma da parte dei boss mafiosi. “Sono rimasta davvero sbalordita” ha detto al proposito la Ventura “da quando accaduto, non sapevo neppure che a certi detenuti fosse permesso guardare la tv. E devo dire che sono stati anche fortunati perché noi riceviamo dai 5000 ai 6000 sms per volta e ne scegliamo pochi: come potevano puntare sul fatto che avremmo scelto proprio i loro. In ogni caso da questa edizione si cambia. Stop agli Sms sostituiti da videochat o altri sistemi via Internet.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori