CAMERA CAFE/ La sit com di Italia 1 con Luca e Paolo fa sorridere sulla crisi. Riassunto e video puntata 3 gennaio 2012

- La Redazione

La sintesi della puntata della sitcom con Bizzarri e Kessisoglu. Nervi e Bitta alle prese con esilaranti situazione aziendali che stemperano la tensione sul difficile momento

CameraCafe_luca-paoloR425
Luca e Paolo

Camera cafè è la divertente sit com che fa sorridere sulla crisi. Camera cafè, in prima tv su Italia 1 con i nuovi episodi della stagione, attraverso il vincente e unico punto di vista dell’interno di una macchina del caffè, in ogni azienda luogo di pausa e perchè no anche di pettegolezzo, permette ai telespettatori di poter sorridere e sdrammatizzare il difficile momento di crisi econimoca e del lavoro, attravwero le esilaranti avventure disavventure aziendali di Luca Nervi (Luca Bizzarri) e Paolo Bitta (Paolo Kessisoglu). E a conferma della formula vincente di questa sit com gli ascolti tv, che crescono puntata dopo puntata. Bitta e Nervi oltre a dover affrontare “grottesche” situazioni personali, devono fare di tutto per salvaguardare il posto del lavoro. In Azienda tira aria di tagli e si sa… l’azienda del “vicino”, la temibile Digitex, è sempre più “verde…”. Ma vediamo come se la sono cavata Luca e Paolo, grazie alla sintesi della puntata di ieri sera e al video.

Nel primo episodio Silvano, Paolo e Luca parlano dei progetti per la serata e Luca dice di dover rimanere in ufficio. Quando Paolo e Luca ribadiscono la loro amicizia, Silvano li prende in giro e i due decidono di punirlo incollandolo alla porta del bagno con una super colla. Dopo aver incollato lui però i due si sporcano le mani con la colla ed iniziano a rimanere attaccati ai vari oggetti presenti nella sala caffè. Hanno 15 minuti per risolvere il problema dato che Luca dovrà incontrare un fornitore importante ma mentre ci provano finiscono incollati tra loro. Luca accusa Paolo che sentendosi offeso dice che la loro amicizia è sciolta, si strattona da vicino a lui riuscendo a staccarsi ma con se porta anche i pantaloni di Luca che rimane in mutande con una pianta incollato in mano. Intanto arriva il fornitore e l’affare salta. Anche la serata di Paolo va male a causa della colla e così i due capiscono che divisi non andranno molto lontano, meglio tornare ad essere uniti.

Nel secondo episodio Paolo restituire un libro a Geller che con poche domande capisce che Paolo non l’ha letto. Nella scena seguente si vede Luca preoccupato per il matrimonio e Paolo lo consola. I due sono entrambi meravigliati dell’accadimento e Paolo decide di riprodurre la conversazione avanti a Geller per fargli sentire la frase di Paolo. Ogni volta che provano a riprodurre la conversazione non riescono mai ad arrivare alla riflessione finale di Paolo. Dopo vari tentativi Geller dice a Luca di essere preoccupato per i comportamenti di Paolo e durante il dialogo dice la frase detta da Paolo e dice che è una frase di Sho-Yin l’autore del libro che aveva prestato a Paolo e che era sulla copertina. Dopo pochi istanti arriva Paolo che riproduce da solo tutta la conversazione, compresa la frase, che spaccia per sua. Geller lo segna sul suo taccuino perché si attribuisce frasi di altri. Bitta più tardi incontra Geller e si scusa dicendo che credeva veramente che la frase fosse frutto suo e dice un’altro pensiero profondo spacciandolo per suo. Nello stesso istante arriva un uomo con una maglia con sopra stampata la frase appena detta e Geller torna a scrivere di Paolo sul suo blocco note.

Nell’episodio successivo Luca e Paolo che prendono in giro Gloria. I due decidono di scherzare con la sua poca intelligenza e gli fanno credere che Luca è il presidente dell’azienda. Gloria diffida ma dopo un po i due riescono a farla abboccare. Nella scena seguente si vede De Marinis prendere un caffè con Luca e Paolo e arriva Gloria che consegna una lettera al direttore e un’altra, indirizzata al presidente, quindi Luca… De Marinis si infuria e dice che in azienda c’è un solo presidente e che non ci si deve fare dell’ironia. Luca cerca di far capire a Gloria che era tutto uno scherzo ma lei non riesce a capirlo. Luca chiede aiuto a Paolo che offende Andrea a nome di Luca e dice a Gloria che se Luca fosse davvero il presidente Andrea non lo avrebbe toccato ma neanche le botte di Andrea la convincono.

Nell’episodio seguente Luca è nervoso per una foto in rete di Alex in cui è semi nuda e che ha attirato molte attenzioni. Alex decide di affidare i ricordi delle sue storie d’amore passate a Luca per farsi perdonare e lui farà lo stesso. Paolo convince Luca che Alex ha di sicuro tantissimi ricordi mentre lui ne ha veramente pochi. Così per evitare la figura del fallito Luca, con l’aiuto di Paolo inizia a creare falsi ricordi da consegnare ad Alex. Arrivano a due scatoloni. Alex arriva e si infuria perché lei ha avuto solo due vere storie d’amore e tutte scappatelle di cui non ha ricordi mentre lui ha conservato tutte le cianfrusaglie di ogni scappatella. Alla fine si vede Luca che riflette sul fatto che in tutte quelle storie inventate si è completamente dimenticato del suo primo matrimonio.

L’episodio “immunità” Andrea costringe Patti ad offrirgli il caffè e quando lei si ribella lui prova a picchiarla ma non ce la fa perché incinta. La scena non passa inosservata da Paolo. Nella scena seguente si vedono Paolo e Luca che si preoccupano perché hanno ammaccato l’auto di Andrea. Così Luca convince Patti ad aiutarli data la sua immunità ad essere picchiata ma nel frattempo Paolo aumenta i danni all’auto. Patti si prende la colpa di tutto con Andrea ed inventa motivazioni assurde per ogni danno ma nonostante tutto Andrea non la picchia. Appena Patti esce di scena Andrea usa Paolo e Luca per sfogarsi della rabbia repressa e picchia loro, i veri colpevoli.

Nell’episodio seguente Bitta che deve chiudere una trattativa con Tinti, un commerciale senza punti deboli che ogni volta va in bagno per chiamare il suo capo e farsi suggerire le mosse da fare. Luca consiglia di nascondere un Walkie-talkie in bagno per spiarlo. Paolo riesce così ad anticipare le sue mosse e a convincerlo a chiudere il contratto al prezzo deciso da Paolo. De Marinis si complimenta con Bitta per il successo e mentre Paolo spiega il trucco usato al dirigente ed offende Tinti, il commerciale torna e sente tutto, così strappa il contratto e se ne và.

Nell’episodio seguente Geller che cerca di giustificare Gloria per aver lavato un contratto di Lucrezia. Lucrezia accusa Gloria di essere priva di talenti, e Geller scommette un euro che riuscirà a trovargliene almeno uno. Così Geller sottopone a vari test di abilità che potrebbero far emergere un’intelligenza nascosta, come quella matematica, quella spaziale, o altre ma Gloria li fallisce tutti. Dimostrando che Lucrezia aveva ragione ad affermare che l’unica qualità di Gloria è il seno. Ad ora di chiusura Geller chiede a Gloria l’orario e lei gli risponde senza guardare l’orologio dimostrando di avere un’intelligenza temporale e che quindi lo psicologo ha vinto la scommessa.

Nell’episodio seguente un mimo che finge di essere una statua di Dante avanti alla macchinetta del caffè. Appena Paolo e Luca si incontrano iniziano a fargli scherzi e cattiverie per costringerlo a muoversi. Ad un certo punto decidono di fargli esplodere una macchinetta del caffè tra le gambe ma all’improvviso dalla base della statua esce una mano che leva la macchinetta dal fuoco. Paolo e Luca scoprono la base ed esce Geller che inizia a scrivere i risultati del suo test sul suo blocco note. Continua alla pagina seguente

Nell’episodio successivo Paolo e Luca sono entusiasti perché è tornato Ganzi, un loro vecchio collega, con il quale hanno in sospeso una gara di scherzi. Ganzi arriva avanti alla macchinetta del caffè e racconta che grazie al loro ultimo scherzo, 500 euro falsi, si è fatto 2 anni di galera. Luca si sente in colpa ed inizia a farsi scherzi da solo per far riprendere il morale del suo vecchio amico e convince anche Paolo a fare lo stesso. Ad un certo punto Ganzi scoppia di gioia e confessa che era tutto uno scherzo e che quindi ha vinto la gara di scherzi.

Nell’episodio seguente Silvano deve chiudere una pratica con una cliente straniera ed ad un certo punto definisce una ciofeca un documento fornito dall’azienda della cliente per scusarsi del ritardo. Il documento è stato scritto proprio dalla cliente che chiede cosa significa ciofeca, per evitare danni Silvano le dice che ciofeca significa meraviglioso, stupendo. Questa spiegazione causa non poche conseguenze dato che la donna inizia ad usarla continuamente convinta che sia un complimento. Tra le varie conseguenze la donna litiga anche con Patti perché definisce ciofeca la copertina cucita a mano da Patti per il suo nascituro. Inoltre dice a De Marinis che non c’è bisogno di controllare il lavoro di Silvano perché l’ha controllato lei ed è una vera ciofeca. De Marinis non capendo il malinteso strappa la pratica e gli ordina di riscriverla. Nella scena seguente si vede Silvano che cerca di spiegare tutto a Patti e definisce citrulla la sua cliente che per sbaglio ascolta e gli chiede cosa significa. Silvano dice che citrulla significa molto intelligente, simpatica, gentile e la cliente appena vede Patti le augura di avere una ciofeca di bambino perché lei è davvero una citrulla. Patti esplode dalla rabbia e sbatte la cliente di Silvano sulla macchinetta del caffè.

Nell’episodio “Tu chi sei?” Paolo saluta calorosamente un Mirko, ma quando poi Luca gli chiede chi era Mirko lui confessa di non saperlo. Luca convince Paolo a chiedergli chi è ma quando arriva il momento sentono Mirko parlare al telefono e dire che De Marinis gli ha dato l’ok per mandare tre dipendenti in cassa integrazione. I due iniziano a fingere di ricordarsi i vari avvenimenti detti da Mirko e intanto cercano di ricordare chi sia questo Mirko. Alla fine si capisce che Paolo ha conosciuto Mirko in una vacanza in Sardegna in cui Valeria lo tradì e non appena Mirko accenna al tradimento Paolo si infuria.

In questo episodio Geller spiega a Luca che l’azienda ha regalato a tutti i dipendenti un nuovo smartphone. Tutti hanno subito il fascino della tecnologia e non si staccano mai dal loro nuovo telefonino tranne Luca. Nella scena seguente Geller confessa a Luca di avere un’applicazione per monitorizzare tutti i movimenti dei dipendenti, grazie al quale sa che Luca è stato 4 ore in sala relax mentre altri si davano da fare. Luca con una battaglia sindacale riesce a far restituire gli smartphone per evitare di essere spiati ma i dipendenti non sono contenti. Luca offre un caffè a Paolo che chiede l’applicazione per lo zucchero perché è troppo amaro.

Nell’episodio “te lo dico in faccia” Paolo è infuriato con De Marinis perché ha chiesto a lui di scrivere un fax di condoglianze e non sa cosa scrivere, De Marinis glielo fa riscrivere continuamente. Bitta vuole sfogarsi di persona e dirgli tutto in faccia ma Luca lo convince ad usare una frase in codice per nascondere gli insulti. La frase in codice da usare sarà “una buona cenetta”. De Marinis e Paolo iniziano a scambiarsi insulti in codice e Paolo finisce a fare gli straordinari per tutta la notte per punizione. Ad ora di chiusura Pippo va a salutare Paolo e gli dice che a casa c’è il fidanzato che ha cucinato tutto il giorno per lui e quindi lo aspetta una buona cenetta . Paolo si infuria e lo sbatte contro la macchinetta del caffè. Continua alla pagina seguente.

Nell’episodio successivo Luca è sorpreso di vedere Paolo in orario in ufficio. Geller si complimenta e lo invita al seminario sulla puntualità fissato per sabato mattina alle 7. Quando i dipendenti si incontrano il sabato mattina avanti alla macchinetta del caffè per il seminario ci sono tutti tranne Geller che ha lasciato un post it sulla macchinetta del caffè con scritto “torno subito”. Dopo un’ora di attesa Luca dice che Geller ha nascosto una videocamera e li sta spiando così fingono di essere uniti tra loro e pronti a lavorare e non sprecare il loro tempo in ufficio. Così iniziano a sbrigare una pratica molto lunga. Man mano che il tempo passa se ne vanno tutti e restano solo Luca e Paolo. A tarda notte arriva Geller a riprendere una pianta che aveva lasciato in ufficio e confessa che il messaggio era stato lasciato ieri sera, ed il seminario serviva solo per far capire a loro, ritardatari cronici, quanto è snervante aspettare qualcuno che non arriva mai e non per spiarli e valutarli.

Nell’ultimo episodio, “L’avvertimento” Luca convince Paolo che l’incidente avvenuto tra Lucrezia ed il figlio di Paolo, non è stato casuale ma è stato un’avvertimento. Mentre offende la donna, Lucrezia compare alle sue spalle. Nella scena seguente si vede Lucrezia al telefono con un massaggiatore per far fare un massaggio a Luca che ha il torci collo. Luca sente solo parte della chiamata e crede che Lucrezia abbia ingaggiato un picchiatore per fargli dare una lezione. Quando arriva il massaggiatore Luca gli offre il doppio di quello che ha pagato Lucrezia per far fare a lei quello che doveva fare a lui. Dopo aver pagato 200 euro viene a sapere ce si trattava di un massaggio con le pietre laviche e non di violenza fisica. nella scena finale Lucrezia dice a Luca che è assurdo quello che ha pensato dato che è il miglior amico di Paolo non avrebbe mai assunto qualcuno per picchiarlo, al massimo gli avrebbe avvelenato il caffè, e così Paolo sputa di getto il caffè che stava bevendo. Clicca qui per guardare i video

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori