ITALIA’S GOT TALENT/ I finalisti della seconda semifinale. Omaggio a Lucio Dalla con Caruso (video)

- La Redazione

I vincitori della seconda puntata del people talent con Belen Rodriguez e Simone Annichiarico, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Maria De Filippi. I risultati

Belen_annicchiarico_italiasgottalentR400
Belen Rodriguez e Simone Annichiarico

Italia’s got talent, ecco i finalisti della seconda semifinale. Italia’s got talent è andata in onda con la seconda semifinale, andata in onda su Canale 5 sabato 3 marzo 2012. Un’esplosione di talento, divertimento, spettacolo, che ha entusiasmato i tre giudici Rudi Zerbi, Maria De Filippi e Gerry Scotti e i due arrembanti conduttori, Belen Rodriguez e Simone Annichiarico. Ecco come si è svolta l’emozionante serata. Un video ha proposto una carrellata dei 24 concorrenti che si sono sfidati stasera. Suddivisi in gruppi da 6, hanno combattuto per la vittoria. Il vincitore, decretato col televoto, va direttamente in finale. Pper ogni gruppo, inoltre, c’è secondo finalista scelto dalla giuria: in totale, 8 esibizioni usciranno vittoriose dalla puntata. Sale sul palco la “Famiglia Brambilla”. I colorati personaggi in gommapiuma stile cartoon si esibiscono in colorati balletti misti a scenette comiche e paradossali. Segue  palermitano Salvo Randazzo, cantante che omaggia Lucio Dalla, alla vigilia dei funerali, con “Caruso”. La commozione di Gerry Scotti è visibile, e il pubblico, a fine canzone, tributa al cantautore scomparso un lungo applauso e la standing ovation. Arriva  il terzo gruppo in gara, dal nome di Silhou (che conta circa 20 elementi di varie età), esegue un’esibizione di danza e di ombre suggestiva, contornata da world music.

Il quarto concorrente è l’ingegner Benedettini: conoscitore esperto di tutti gli inni del mondo, egli li canta a voce alta su richiesta. A fine esibizione, Rudy Zerby gli auspicherà di vincere: “se lo fai, almeno non torni più”. Il gruppo seguente è denominato Jasters: una quinta esibizione composta da un lanciatore di coltelli e sua moglie. Con grande maestria, egli riesce a esibirsi con la sua “volontaria” posta su una tavola rotante ad alta velocità. E’ la volta del “piccolo gangster” Pierangelo Gullo, con la sua “performance” che consiste in un brano di Fred Buscaglione, dal titolo “Che bambola!”. Già beniamino del pubblico, vieme elogiato dalla De Filippi: “sei un piccolo Fiorello”. Al termine della prima manche, si apre il televoto per il gruppo numero uno, al fine di permettere la scelta del vincitore. Il pubblico decide di mandare in finale Salvo Randazzo. La giuria manda avanti il piccolo Pierangelo.

Al via la seconda manche: Igor e Andrea Matyushenko sono due ballerini acrobatici (padre e figlio), e si esibiscono sulle note di “Meraviglioso”. A seguire, è il momento di “Liberi di…”, un trio costituito da 2 danzatrici e un danzatore acquatico. Gerry apprezza molto la parte “maschile” del gruppo. La terza esibizione è a cura di BIT, un intrattenitore virtuale che si mostra tramite “megaschermi”. Il quarto gruppo in gara (per la seconda manche) è una coppia di danzatori: Ludovica e Matteo Antonietti. I due portano in scena un appassionato tango. Al quinto posto (ma solo in ordine di uscita), il “mentalista” che ha stupito la giuria nella sua prima comparsa: Simone Ravenda. Quest’oggi si farà puntare addosso una pistola sparachiodi, scelta tra altre: Belen dovrà indovinare quella scarica, e ce la farà. Conclude il secondo gruppo, lo spettacolo a cura delle “shortgirls”, delle particolari ballerine burattino. Ma arriva il momento di decretare i due finalisti della seconda manche: il pubblico sceglie Andrea e Igor, la giuria le Shortgirls. La gara è ancora lunga, ed è già il momento della terza sestina: il primo partecipante è Otis Mallia, il cui talento è davvero inconsueto, e consiste nel suonare strumenti a fiato utilizzando un orifizio in cui “non batte il sole”. Segue poi Giacomo Garavini, con uno spettacolo di trasformismo. Si continua con Paolo Borghi, che a buon titolo può essere definito un “talento raro”, in grado di suonare uno strumento in possesso di pochi: l’hang, dal suono percussivo e melodioso. Il quarto “talent”, è Michelel Ormella, uno spogliarellista molto particolare che mischia abilmente i travestimenti alla danza. A seguire, le magie di Stefano Scarpa, “uomo volante” che grazie a un asta riesce a creare giochi di equilibrio capaci di sfidare le leggi di gravità. Si chiude infine, con Terenzio Traisci, la terza gara. Quest’ultimo, in puro stile moderno e “clownesco”, coreografa alcune canzoni. Anche in questo caso, un concorrente viene scelto dal pubblico e uno dalla giuria: si tratta, rispettivamente, di Stefano Scarpa e Terenzio Traisci. Continua alla pagina seguente.

Leggi l’intervista a Cinzia Th Torrini su La Certosa di Parma

Il ritmo serrato impone già l’inizio del quarto ed ultimo gruppo di esibizioni. Primo numero con  gli Extrobike, che fanno acrobazie di ogni tipo. Verranno seguiti dal “maestro delle pelotas” Luigi Fiorentino, abile nel maneggiare sfere con abilità. Poi, dagli spogliarellisti, si passerà alle bellezze femminili, con la lap dancer e contorsionista Anna K. A far da padrona è poi la musica, coi maestri pianisti De Stefano e Tatievskaia, che eseguono un velocissimo brano tratto da un’opera di Romanov. La penultima esibizione coinvolge Mirko Pontesilli, cabarettista romano che improvvisa un monologo. Infine, un concorrente che detiene un guinnes di longevità della trasmissione: si tratta di Luigi Necci, ottantottente cantante che, accompagnato dal piano, narrerà storie in stile “stornelli romani”. L’ultimo televoto dichiarerà i concorrenti che completano gli 8 “qualificati” della seconda semifinale: si tratta di Luigi Fiorentino per il televoto e di Luigi Necci per la selezione della giuria, che dichiara conclusa la gara. Clicca qui per guardare i video Mediaset.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori