UN POSTO AL SOLE/ Nina Soldano, anticipazioni: presto un colpo di scena da Marina. E sul successo della soap…

- int. Nina Soldano

Continua con grande successo di ascolti la soap opera di Rai Tre: l’attrice NINA SOLDANO, la “dark lady” Marina Giordano, ci spiega le ragioni di questo ottimo riscontro e svela…  

unpostoalsole_marinaR425
Un posto al sole
Pubblicità

Un posto al sole, la soap opera in onda su Raitre, prosegue con un enorme successo in termini di ascolti. Anche in estate, sono circa due milioni gli italiani che ogni sera seguono con passione le storie dei personaggi di Palazzo Palladini a Napoli. Tra i protagonisti della soap opera, da ormai nove anni, c’è la dark lady Marina Giordano, donna ricca, ambiziosa, sempre in cerca di un amore e di una stabilità sentimentale che nel momento in cui raggiunge, sfugge tra le mani… La interpeta l’attrice Nina Soldano, che in questa intervista a ilsussidiario.net (l’abbiamo raggiunta telefonicamente in una pausa sul set) ci spiega le ragioni di un prodotto televisivo davvero “made in Italy” nella forma e nel contenuto. Nina fa un grande regalo ai lettori appassionati di un Posto al sole, rivelando alcune anticipazioni che riguardano il suo entusiasmente personaggio…

Un posto al sole registra quotidianamente ottimi ascolti, anche non in periodo di garanzia, secondo lei quali sono le ragioni di questo costante grande riscontro di pubblico?

Pubblicità

Devo dire che stiamo raggiungendo ascolti record in termini di share in questo periodo estivo, perchè le storie sono avvincenti, gli autori sono decisamente bravi in fase di scrittura a “ingarbugliare la matassa”, a intrecciare perfettamente le storie in modo da conquistare i telespettatori e lasciarli con il fiato sospeso. La soap opera è diventata ogni sera un irrinunciabile appuntamento quotidiano per molti italiani. Devo dire che oltre all’ottimo lavoro di scrittura c’è in grande impegno anche da parte del cast: noi attori cerchiamo di raccontare al meglio le storie di cui siamo protagonisti, in base ai mood della trama in cui fasi di “giallo” si alternano alla commedia piuttosto che a intrecci romantici, passionali, intrighi e tradimenti, con un risultato complessivo che al pubblico piace molto.

A differenza di altre soap opera, dove le dimensioni di spazio e tempo non sono nettamente delineate, Un posto al sole ha una forte “identità”: è ambientata a Napoli e si sente molto l’atmosfera partenopea. Può essere anche questa una ragione di successo del prodotto?

Pubblicità

Anche questo aspetto è una certamente chiave vincente della soap, anche se secondo me il vero punto di forza sono i temi trattati nelle puntate. Affrontiamo fatti che possono accadere nella vita quotidiana di ognuno di noi, certo, con leggerezza, e romanzandoli, non certo con i toni di un telegiornale o un fatto di cronaca. Un posto al sole cerca di dare segnali positivi rispetto ai fatti che racconta, cercando anche di “educare”, nei limiti di un prodotto di questo tipo. Per fare qualche esempio, abbiamo affrontato il tema dell’abbandono dei minori, la violenza sulle donne, la camorra, l’omofobia, presto tornerà lo stalking… poi, lasciatemelo dire, il fascino della scenografia, nello splendido scenario di Napoli e del Golfo, di Posillipo e di Sorrento: sono luoghi meravigliosi il cui fascino non può non contagiare i telespettatori.

Siete una “grande famiglia” anche sul set? Come sono le dinamiche all’interno del cast?

La maggior parte di noi attori, parlo soprattutto di quelli che recitano nella soap da più anni, sono arrivati sul set con un bagaglio artistico grazie a precedenti esperienze attoriali in teatro, cinema, fiction: tutti abbiamo fatto “gavetta” e spero che la qualità della recitazione emerga perchè nessuno di noi si è inventato dal nulla. Il gruppo è compatto, ci rispettiamo. Il set di Un posto al sole per me è un’osasi felice e siamo davvero una grande famiglia. Gli attori che man mano si uniscono al cast forse all’inizio sono un po’ scettici, ma poi si rendono conto che l’atmosfera è davvero splendida e finiscono per non voler abbandonare la soap.

Parliamo di Marina Giordano, il personaggio che ormai lei interpreta da anni, una delle protagoniste di Un posto al sole…

Sono nove anni che interpreto Marina. Inizialmente avrei dovuto essere solo una guest, il mio personaggio doveva esserci solo in un numero circoscritto di puntate, poi invece l’evoluzione è stata forte, gli autori hanno capito che potevano lavorare molto con il mio personaggio, siamo riusciti a “cucirlo” addosso a me e oggi sono qui a parlarne da protagonista. Marina Giordano è la “dark lady” del Vesuvio, molto spesso “esplode” e regala grandi colpi di scena.

Ma in Marina Giordano si nasconde parte della personalità di Nina Soldano?

Marina è l’opposto di Nina. Marina è mondana, io per nulla, sono molto riservata. Marina è machiavellica in ogni cosa che fa, mentre io sono molto semplice. Marina ama tacchi altissimi, abiti eleganti, lustrini, tubini fascinosi, paillettes, io adoro stare in tuta e scarpe da ginnastica. Siamo due mondi completamente differenti. Quando, in alcune occasioni, è stata fatta emergere una certa solarità di Marina, per esempio con la nipotina Alice, o in alcuni momenti in cui viene a galla l’ironia un po’ pungente, allora si riesce a intravedere una parte del mio carattere, ma per il resto, Marina ed io non potremmo essere più diverse. 

Ci regala qualche anticipazioni su ciò che accadrà prossimamente in Un posto al sole? In particolare su Marina…

Marina, vista la situazione che si è creata con Ferdinando Rizzo, che ha scelto di licenziarsi e l’aggressione subita, ha paura di continuare a vivere a casa sua, ha il terrore, si sente sola e vorrebbe andarsene, partire per le Hawaii per una settimana di totale relax. Ma proprio in quel frangente accadrà qualcosa di inaspettato: si aprirà un altro filone fortissimo della trama che andrà a toccare un altro importante tema sociale di oggi e questa story line sarà portata avanti da Marina fino alla chiusura della stagione. E su Marina resterà un grandissimo punto interrogativo, ma di più non posso svelare.

Un posto al sole farà la pausa estiva? Quando non sarà in onda su Rai Tre?

Sì, si fermerà dal 10 di agosto 2012, per le due settimane successive.

E qualche anticipazione sul rapporto tra Marina Giordano e Roberto Ferri?

Marina e Roberto sono due facce della stessa medaglia: entrambi arrampicatori sociali, Ferri è la versione maschile della Giordano e viceversa. C’è una grossa attrazione, che li fa avvicinare e respingere in continuazione tra loro, sia nel bene che nel male. Per Marina, Roberto è l’unico, travolgente e grande amore, farà di tutto per portarlo da lei, con grande fatica… Ferri sicuramente ha cambiato ottica, presto diventerà papà, ma si rende conto che nei momenti di difficoltà non può fare a meno di Marina, l’unica donna che può davvero salvarlo in qualsiasi situazione. Sono due anime che non potranno mai separarsi. Non so se in futuro ci sarà di nuovo una storia d’amore, ma si ritroveranno…

 

(Camilla Schiantarelli)   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori