SQUADRA ANTIMAFIA 5/ anticipazioni sesta puntata: Leonardino è morto? Riassunto quinta

- La Redazione

Oltre alle anticipazioni della sesta puntata di Squadra Antimafia 5, vi offriamo il riassunto della quinta, andata in onda ieri sera. Tutti si chiedono se Leonardino sia morto

SAM4_marco-bocciR439
Marco Bocci

Veronica Colombo è nelle mani di Achille Ferro e riesce a convincerlo che lei, essendo lamante di Ruggero, può fargli mettere le mani sui 100 milioni di euro che Rosy darà come riscatto per il piccolo Leonardino. Nel frattempo la Abate e Dante Mezzanotte riescono a rintracciare un possibile collaboratore di Spina. Dopo averlo messo sottotorchio riescono a farsi dire dove il bambino è tenuto prigioniero. La donna quindi lo uccide e il suo cadavere viene dato alle fiamme, così da renderlo irriconoscibile. Ora che sanno il luogo in cui si trova Leonardino, il loro piano è semplice: Rosy farà finta di pagare il riscatto, mentre Dante e Pino si recheranno dove si trova il bambino, attendendola poi per fare irruzione e liberarlo. La Duomo dapprima, grazie a una segnalazione, capisce che la Abate è legata alla morte delluomo trovato carbonizzato, poi riesce a scoprire dove si trova lauto che ha usato. Inoltre, dopo diversa attesa, riesce a scoprire lidentità del cadavere, scoprendo che si tratta di un educatore che ha lavorato anche in riformatorio. Dunque i poliziotti sono sicuri che questi abbia un qualche legame con Spina e che quindi Rosy e Dante siano riusciti a scoprire dove viene tenuto prigioniero Leonardino. Calcaterra e Sandro scoprono poi dopo si trova la Abate, che sta attenendo che uno dei rapitori si faccia viva per prendere i soldi del riscatto. Nel frattempo Veronica cerca di rassicurare Ruggero e poi chiama sua sorella facendo finta di non sapere che fine ha fatto il suo autista (che in realtà è stato ucciso da Ferro la sera precedente): sente così che la polizia ha appena scoperto dove si trova Rosy. Avvisa quindi subito Ruggero, ma anche Achille, che nel frattempo tiene ancora prigioniero suo padre Oreste, che ha cercato anche di farsi aiutare da uno dei suoi prigionieri.

Gli stiddari decidono di ritirare il riscatto e di depistare la Duomo dividendosi in due gruppi e ci riescono. Calcaterra, però, riesce a fermare uno di loro e, facendogli credere di essere stato tradito dai suoi compari, riesce a farsi dire dove si trova il loro covo. Qui si trovano già Dante e Pino, che vengono raggiunti poco dopo da Rosy, anche lei capace di seminare i poliziotti. Gli Stiddari si riuniscono e Ruggero porta Leonardino avvolto in un lenzuolo nel bagagliaio della sua auto. La Abate esce allo scoperto e ne nasce una sparatoria, cui presto si aggiungono anche Achille Ferro coi suoi uomini e Veronica. Il boss si fa consegnare i soldi da Ruggero e poi lo uccide sotto gli occhi della sua amante che gli chiede perdono. Anche gli altri Stiddari vengono uccisi, mentre Pino e Dante sono feriti. Veronica trova Leonardino nel baule dellauto ed è pronta a trarlo in salvo, ma viene fermata da Ferro, preoccupato che il bambino li abbia visti in faccia. Mentre lo porta via, si sente uno sparo. Rosy teme il peggio, anche perché trova il bambolotto-sceriffo del figlio in mezzo a del sangue. Quasi in trance, la donna abbandona Mezzanotte e Pino e prende unauto. Si ferma nei pressi di una spiaggia e si reca al chiosco certa che il barista lavori per Achille e gli chiede dove sia suo figlio, cominciando a far fuoco.

Per fortuna, a breve distanza arrivano Domenico e Lara che bloccano la Abate, che viene portata via in ambulanza in stato di shock. La Duomo raggiunge il luogo dove è avvenuta la sparatoria: non cè più traccia di Dante, ma nemmeno si riesce a capire quale possa essere stata la sorte di Leonardino.

Colpo di scena a fine puntata: Leonardino, il figlio di Rosy Abate è morto? Nell’attesa di scoprirlo, ci sono sorprese in vista per il prossimo appuntamento di Squadra Antimafia 5. Le anticipazioni dicono infatti che la Duomo riesce ad arrestare uno dei fedelissimi di Achille Ferro, che rivela alla polizia che Veronica collabora con il suo boss. Lara ovviamente non gli crede, mentre Domenico sembra più intenzionato a dargli retta. In ogni caso il Sindaco di Baia dAngelo sembra avere un asso nella manica…

Come sempre il promo di Squadra Antimafia 5 (clicca qui per avviare il video) contiene delle anticipazioni sulla puntata che vedremo in onda. Notiamo alcuni particolari interessanti, come ad esempio le dichiarazioni di Dante Mezzanotte, che spiega al suo complice Pino che intende rischiare tutto per Rosy e per i 100 milioni che la Abate dovrebbe pagare come riscatto per la liberazione di Leonardino. Verrebbe da chiedersi quanto i sentimenti del boss siano reali, ma lo stesso potrebbe valere per la mafiosa che fino a poco tempo fa pensava solo a Domenico Calcaterra. Cè poi unaltra scena interessante: quella in cui vediamo Veronica, la sorella di Lara, sotto tiro di Achille Ferro. La politica sembra sfidare con lo sguardo il boss, invitandolo a fare fuoco:  partirà o meno un colpo dalla sua pistola? Per avere delle risposte non resta che sintonizzarsi questa sera su Canale 5.

Su Canale 5 stasera andrà in onda la quinta puntata di Squadra Antimafia 5, dopo una settimana di pausa. Più in basso trovate le anticipazioni, mentre a Catania si continua a girare per la sesta serie della fiction di Taodue. Sul set tra laltro sono stati avvistati gli attori Marco Bocci, Giulia Michelini, Ana Caterina Morariu, Giordano De Plano, Greta Scarano e Valentina Carnelutti. Ma ci saranno anche numerose new entry: Marta Zoffoli, Ivana Lotito, Ernesto DArgenio, Carlo Calderone e Teresa Saponangelo come conferma il direttore di produzione Santina Cantone in un comunicato stampa. Le riprese della nuova stagione sono iniziate un mese e mezzo fa tra la Playa e la Civita, le Ciminiere, Villa Pacini, Ognina e la scogliera. Le puntate della sesta stagione saranno 10 da 100 minuti ciascuna e la regia è affidata a Christophe Tassin e Samad Zarmandili. Sono davvero numerosi i fan che seguono sul set i beniamini della fiction nel tentativo di fare una foto, strappare un autografo o anche solo vedere in anteprima qualche scena nuova. Giordano De Plano ha infatti ammesso a volte il rapporto coi fan è conflittuale. Qualche scena nel backstage della nuova stagione di Squadra Antimafia, realizzato da Tv Fan Page, che ha montato insieme i video caricati dai fan su YouTube è visualizzabile cliccando qui.

Tv Fan Page ha intervistato Ana Caterina Morariu, new entry di Squadra Antimafia 5 (clicca qui per il video). L’attrice interpreta Lara Colombo, il vicequestore dellantimafia di Catania che ha aperto la botola nel corso dell’ultima puntata della quarta stagione (anche se lo abbiamo scoperto solo quest’anno), salvando la vita a Domenico Calcaterra (Marco Bocci). “Lho negato a tutti, anche alla mia famiglia e ai miei amici. Ogni volta cambiavo discorso”, ha confessato l’attrice. Per quanto riguarda il suo personaggio ha detto che nella nuova stagione ci sarà un’evoluzione: “Lara crescerà come donna, penserà più alla sua vita che al lavoro”. Come si evolverà il rapporto con Calcattera? “E’ interessante perché si scontrano l’uomo e la donna sul lavoro e nella vita personale. E’ molto costruttivo”, ma l’attrice non si è sbilanciata sulla possibilità di un triangolo amoroso tra Lara-Domenico- Rosy Abate. Con Marco Bocci ha un ottimo rapporto: “Con lui cè un rapporto costruttivo e leale. Mi ha aiutato quando avevo bisogno di aiuto, io lo aiuto quando ne ha bisogno, è uno scambio. Così si lavora meglio”.

Questa sera, lunedì 14 ottobre 2013, dopo una settimana di pausa per lasciare spazio al concerto live di Gianni Morandi allArena di Verona torna su Canale 5 Squadra Antimafia 5. La fiction firmata Taodue ha registrato una media di ascolti pari a 4.700.000  spettatori e il 18%  di share. Nella scorsa puntata abbiamo visto nascere la nuova alleanza (coronata anche da un bacio da una notte di passione) tra Rosy Abate (Giulia Michelini) e Dante Mezzanotte (Andrea Sartoretti): è davvero finita la storia tra Calcaterra e Rosy? Il loro rapporto è molto particolare. Lei è una mafiosa, lui uno che rappresenta la legge. un esempio molto estremo, in cui cè una passione che va oltre le rispettive figure. Sono come due opposti. Calcaterra rappresenta la parte femminile di Rosy e Rosy quella maschile di Calcaterra. Quando si incontrano vale tutto. Cè ununione cerebrale ed empatica. ununione estrema, quasi di fantascienza, in cui si percepisce il bisogno dellaltro senza nemmeno dover comunicare, ha detto Marco Bocci in un’intervista con Davide Maggio, senza però sbilanciarsi sul futura della coppia.

Ma vediamo le anticipazioni della quinta puntata. Domenico Calcaterra (Marco Bocci) e la Duomo continuando a indagare sui sequestratori  del piccolo Leonardino, il figlio di Rosy Abate. I rapitori vogliono certezze: prima i soldi e solo dopo il piccolo sarà libero di riabbracciare la madre. Il fatidico giorno è arrivato: la donna è riuscita a recuperare, non senza difficoltà, tutto il denaro necessario che serviva per pagare il riscatto richiesto, e si accorda così con il rapitore Ruggero Spina (Alessandro Rugnone). Ma Rosy Abate non si fida per niente di lui e, ormai disposta a tutto per il bene di Leonardino, si allea con Dante Mezzanotte (Andrea Sartoretti), diventato ormai suo compagno e complice al quale ha promesso i soldi del riscatto. Dante si schiera, per ora lealmente, al suo fianco: per lei e per i milioni che lo aspettano. Inoltre, Spina non sa che il sindaco Veronica Colombo, sua complice e sorella di Lara (Ana Caterina Morariu), è stata intercettata dal boss Achille Ferro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori