PUSH/ Un film con Dakota Fanning, Chris Evans e tanta azione. La trama

- La Redazione

Il Governo degli Stati Uniti dAmerica sta portando avanti un progetto militare segretissimo attraverso il quale ottenere una nuova e potentissima arma. Ecco la trama di Push.

push_r439
Una scena del film

Push va in onda su Italia 1 alle ore 21,10 di oggi, venerdì 15 febbraio, e per ritagliarsi una buona fetta di audience, dovrà vedersela con programmi piuttosto agguerriti, tra cui la quarta serata della 63esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, diretto da Fabio Fazio insieme a Luciana Littizzetto su Rai Uno. Gli unici altri film sono in onda su Canale 5 (Vip) e Trust (Rai Tre). Il film è diretto da Paul McGuigan. Nel cast sono presenti: Chris Evans, Djimon Hounsou, Dakota Fanning, Camilla Belle e Cliff Curtis. Vediamo la trama di Push. Il Governo degli Stati Uniti dAmerica sta portando avanti un progetto militare segretissimo attraverso il quale ottenere una nuova e potentissima arma. Il progetto viene assegnato alla cosiddetta Divisione e in particolare al responsabile, lagente Henry Carver (Djimon Hounsou). Il progetto prevede la creazione di un reparto militare interamente formato da una sorta di super soldati, con delle spiccate doti fisiche e metafisiche, capaci di sbaragliare qualsiasi nemico e distruggere ogni arma che si trovi nelle mani sbagliate. Vengono quindi reclutati uomini e donne, più o meno volontari, che hanno una certa predisposizione genetica per dei trattamenti chimici.

Unequipe formata dai migliori scienziati, provenienti da ogni parte nel mondo, ha messo a punto una sorta di medicina che, se somministrata opportunamente, riesce a far nascere nel soggetto notevoli qualità fisiche e sensoriali. Purtroppo i risultati non sono in linea con le aspettative e il farmaco, dopo un primo momento in cui offre dei vantaggi al soggetto a cui viene somministrato, in seguito incomincia a presentare degli effetti collaterali assolutamente deleteri che portano presto alla morte. Insomma, sembrano essere dei condannati a morte coloro i quali saranno sottoposti a questo trattamento. Una di loro, Kira Hudson (Camilla Belle), sfruttando le proprie qualità di telepate, riesce a scappare dal luogo dove è rinchiusa portando con sé un flacone della medicina, in maniera tale da portare a conoscenza dellopinione pubblica quanto sta accadendo. Kira riesce a fuggire anche grazie al fondamentale aiuto che le viene dato da Cassie Holmes (Dakota Fanning) che è invece una veggente.

Ovviamente questa situazione non piace né alla Divisione e neppure al Governo degli Stati Uniti: per questa ragione la Divisione organizza una vera e propria caccia a Kira, la quale, informata su come stia per essere braccata, pensa bene di nascondere il flacone in un luogo che solo lei conosce. Inoltre, per essere sicura che non ritorni in mano alla Divisione, cancella letteralmente questo ricordo dalla sua mente e quindi dalla sua memoria. Anche altri ragazzi che sono nella stessa condizione di Kira decidono di mettersi alla sua ricerca per recuperare il flacone e quindi per distruggere la Divisione copevole di aver causato così tanta sofferenza.

Si forma quindi una sorta di gruppo guidato da Cassie e l’ex compagno di Kira, Nick Gant (Chris Evans) che gode della capacità di spostare oggetti e persone con la sola forza del pensiero. Questo gruppo vuole anche cercare di salvare Kira dalla Divisione che non avrà pace fino a che non l’avrà catturata, ovviamente insieme al flacone. Per fare questo Nick e Cassie chiedono aiuto a una persona che ha la particolare capacità di rendere invisibile soggetti come Kira ai segugi: si tratta di un cosiddetto “occultatore” che oltretutto ha la capacità di far perdere in memoria alcune particolari informazioni precedentemente assimilate.

Purtroppo il loro tentativo va a vuoto, con Kira che non solo viene catturata dalla Divisione, ma viene anche messa a capo di una squadra con lo scopo di far fuori il gruppo di amici che volevano salvarla. Per fare ciò il capo della Divisione, Carver, in pratica riprogramma la mente di Kira: alla fine fortunatamente saranno i sentimenti ad avere la meglio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori