CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Ettore in pericolo, Serena ha un malore. Trama puntata 12 marzo 2013

- La Redazione

Nella puntata di Centovetrine in onda domani, 12 marzo, Ettore Ferri è deciso a combattere contro il potere di Vinicio Corradi in carcere, ma l’uomo corre un grande pericolo

Centovetrine_Ettore_FerriR439
Centovetrine

Nonostante i tentativi di Ivan (Pietro Genuardi) di salvaguardare la vita in carcere di Ettore (Roberto Alpi), Ferri è deciso a non cedere al potere di Vinicio Corradi (Mariano Rigillo). Prima di scoprire con le anticipazioni cosa succederà nella puntata di domani di Centovetrine, ecco cosa è avvenuto oggi. Ascanio (Rocco Giusti), in carcere, restituisce i soldi a Corradi e gli dice che vuole cavarsela da solo, riavere la sua libertà. Corradi lo minaccia, gli dice che non può stare sereno senza protezione, anche fuori da lì, e gli chiede se è a causa della figlia di Ettore, Diana (Daniela Fazzolari), che ha fatto questa scelta. Lo dissuade dal pensare che potrebbe affidarsi a persone come i Ferri per avere un futuro migliore. Il ragazzo nega di avere interesse per Diana, ma è convinto di poter riuscire ad avere una vita migliore. Corradi quindi gli chiarisce che lui ed Ettore Ferri sono in guerra e che se lui non rimarrà neutrale ci saranno delle conseguenze anche per lui. Ettore intanto a colloquio con Diana le chiede scusa per la sua lontananza degli ultimi mesi e per i suoi comportamenti, che le hanno creato sofferenza. Le spiega che sta meglio e che intende tornare indietro sui suoi passi e non vuole quindi più arrendersi. Diana felice di questo, lo invita a raccontare subito la verità sulla morte di Maddalena, (Annamaria Malipiero) e chiamare quindi l’avvocato per farsi tirare fuori dal carcere, ma Ettore spezza il suo entusiasmo. Lui non vuole dire la verità, non è il suo interesse, vuole fare di più, fare del bene, e per una volta, le dice, non per se stesso ma anche per gli atri. Intende infatti restare in carcere e mischiarsi tra i detenuti per aiutarli, con la Fondazione Ferri, per questo chiede aiuto a sua figlia, che rimane sconvolta dalla sa richiesta, ma non gli nega il suo aiuto.

Serena (Sara Zanier) e Damiano (Igor Barbazza) tornano a casa con i risultati del test di paternità. Damiano le dice che non vuole sapere il risultato e che vuole restare con lei, evitare ulteriori sofferenze. Il bambino per quanto lo riguarda è loro figlio. Serena è felice di questo, gli dice che è un uomo straordinario, e che se vuole è disposta ad affrontare la verità, ma Damiano è categorico. Decidono che non si dovrà riparlare più del test e lui insiste nel mettere via la busta con i risultati, anzi la toglie dalle mani di Serena, che rimane perplessa per la decisione del marito, e la chiude  in una piccola scatola, portandosi via la chiave. In redazione, Sebastian Castelli (Michele D’Anca) parla con Giordano, che gli confida di avere un sentimento forte per Margot (Gaia Masserklinger) con la quale esce da un po’ di tempo. Sebastian sembra contrariato, lo congeda e rimane a pensare. Laura (Elisabetta Coraini) arriva in ufficio da Sebastian e gli fa i complimenti per le sue trattative per la Holding Ferri. Il suo successo è su tutti i giornali, Ma Sebastian le dice che in realtà quello che vuole è stare di più con lei. Non le importa della gloria. Laura ne è lieta, Sebastian le dice poi, che nel pomeriggio le farà una sorpresa, e i due escono insieme dall’ufficio. Laura, più tardi a Cento Vetrine incontra Giordano e lo aiuta a scegliere un regalo per Margot. 

In carcere intanto inizia la missione di Ettore che cerca di parlare con i suoi compagni di carcere: racconta della fondazione e delle possibilità che offre per la reintegrazione nella società per ognuno di loro e per aiutare le famiglie dei detenuti. Riesce a ottenere l’ascolto dei detenuti, finché Corradi non interviene, screditandolo. Inizia una sfida verbale in cui Ettore perde la sua occasione di conquistare la fiducia dei detenuti, rimanendo solo di nuovo. Corradi gli dà del venditore di sogni e lo invita invece a dare tanti soldi a ognuno dei carcerati se vuole davvero aiutarli. Ettore, che vuole fare ben altro per loro, combatte contro le ingiurie di Corradi che però ha tutti i detenuti dalla sua parte, intimoriti dal potere dell’uomo, e rimane sconfitto.

Diana in ufficio cerca di aiutare suo padre attraverso la Fondazione, cerca leggi e fondi per mettere in opera il progetto di Ettore, ma Jacopo (Alex Belli) la dissuade. Secondo lui, Ettore dovrebbe raccontare la verità su Maddalena e cercare di uscire dal carcere. Per il marito, Diana non dovrebbe assecondare questa pazzia di Ettore, che lui interpreta come l’ennesimo capriccio. Ascanio arriva in ufficio e una volta messo al corrente della situazione, conferma i dubbi di Jacopo sulla riuscita di questo progetto.

Trama puntata 12 marzo 2013 Ascanio non condivide l’idea di Ettore di aiutare i detenuti, e fa capire a  Diana che il progetto potrebbe mettere il padre in pericolo. Ivan è convinto che Corradi rispetterà i patti, ma in carcere Vinicio affronta Ettore e minaccia la sua famiglia. Serena ha un piccolo mancamento e viene soccorsa da Brando. Intanto, Cecilia scopre che Damiano prende delle pastiglie sul lavoro. Margot e Sebastian portano avanti la loro relazione clandestina, ma Giordano intuisce che tra loro c’è un’eccessiva intimità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori