AMICI 12/ Chi è Sabrina Ferilli, lunica giudice donna del serale

- La Redazione

Lattrice di Fiano Romano sarà affiancata da Gabry Ponte e Luca Argentero, nella giuria chiamata a dare giudizi sulle prestazioni delle due squadre dei ragazzi di Amici 12

infophoto_sabrina_ferilli_R439
Sabrina Ferilli (InfoPhoto)

Sabrina Ferilli è uno dei giudici delledizione serale di Amici 12, il talent show di Maria De Filippi. Lattrice di Fiano Romano sarà affiancata da Gabry Ponte e Luca Argentero, nella giuria chiamata a dare giudizi sulle prestazioni delle due squadre capitanate da Emma Marrone e Miguel Bosè, che porteranno infine alla proclamazione del vincitore. La conferma sulla sua presenza è stata fornita dalla stessa Ferilli attraverso le colonne di Repubblica, dove ha motivato la sua scelta con la grande stima verso Maria De Filippi, con la quale ha già collaborato in Cè Posta per Te. Va anche ricordato, del resto, che Sabrina Ferilli aveva già avuto modo di partecipare a unedizione precedente, la decima, quando aveva duettato con Virginio Simonelli. Inoltre, aveva fatto parte delle giurie esterne insieme a Sharon Stone e Simone Annichiarico, nelledizione dello scorso anno. 

Sabrina Ferilli è nata a Roma il 28 giugno del 1964 ed è cresciuta a Fiano Romano. La sua carriera cinematografica è iniziata negli anni 80 con alcune parti secondarie in film di scarsa importanza. Il suo primo ruolo di rilievo è dovuto ad Americano Rosso, di Alessandro DAlatri, del 1991, cui ha fatto seguito una parte ne Il giudice ragazzino, a fianco di Giulio Scarpati. Dopo la partecipazione a Diario di un vizio di Marco Ferreri, la sua carriera è entrata in fase di decollo nel 1994, grazie a La bella vita di Paolo Virzì, con il quale ha ottenuto un Nastro dArgento in qualità di attrice protagonista. Iniziando al contempo lattività teatrale, con Alleluja brava gente, poi proseguita con alcune produzioni di rilievo, come Rugantino.

Sempre con Virzì, ha poi partecipato al film Ferie dagosto, una delle migliori pellicole italiane del decennio, mentre la sua notorietà cresceva in parallelo grazie a Vite Strozzate, al fianco di Luca Zingaretti, sotto la direzione di Ricky Tognazzi. Il 1996 è stato invece lanno della grande notorietà televisiva, grazie alla partecipazione in qualità di valletta al Festival di Sanremo, al fianco di Valeria Mazza, con Pippo Baudo a fungere da pigmalione.

Da quel momento, la Ferilli ha partecipato a molte produzioni della Rai e di Mediaset, tra cui quella su Dalida, intervallando questa attività a ruoli cinematografici di diverso rilievo. Tra i quali vanno ricordati alcuni cinepanettoni, l’ultimo dei quali è stato Vacanze di Natale a Cortina, girato con Neri Parenti nel 2011 e una nuova collaborazione con Paolo Virzì, Tutta la vita davanti, con cui ha vinto un nuovo Nastro d’Argento.

Negli ultimi anni, la sua carriera cinematografica ha osservato un periodo di stasi, che l’ha spinta a dedicarsi sempre di più alla fiction con una serie di produzioni di carattere soprattutto drammatico, ma non solo. L’ultima delle quali è stata “Baciamo le mani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori