CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Ultima puntata della tredicesima stagione in onda il 12 settembre 2013

- La Redazione

Centovetrine è ormai giunta alla fine della tredicesima stagione. Carol sembra dover dire addio al padre, mentre Damiano prende una decisione importante lasciando Torino

centrovetrine-logo
centovetrine

A Centovetrine la situazione per Corradi (Mariano Rigillo) e per sua figlia Carol (Marianna De Micheli) incomincia a farsi piuttosto pesante. Infatti, come lui stesso sottolinea, il fatto che la casa della donna sia stata tappezzata di manifesti riportanti loro due insieme e con un foro nel mezzo è il chiaro segnale che cè qualcuno molto potente che sta cercando di minacciarli. Corradi sa anche di chi si tratta. In pratica, unorganizzazione criminale necessita di riciclare un gran quantitativo di denaro sporco per mezzo della Holding. Carol allora palesa lintenzione di recarsi alla centrale di polizia, ma Corradi non è assolutamente daccordo anche perché sa bene che ciò corrisponderebbe, di fatto, a una condanna a morte. Secondo luomo, ci sarebbe un solo modo per poter uscire indenni da questa situazione: simulare la propria morte. Il suo piano sarebbe quello di partire lontano dallItalia, con Carol che dovrebbe dichiarare anche per mezzo di un comunicato stampa la sua morte. La donna però non vuole assolutamente che ciò avvenga anche perché dopo tanti anni, ora che ha scoperto di avere un padre, vorrebbe condividere con lui il resto della vita. Luomo spiega che dopo un po di tempo lui tornerà a Torino, anche se in incognito.

Diana (Daniela Fazzolari) è molto grata a Margot (Gaia Messerklinger) per laiuto che le ha dato e senza il quale probabilmente non sarebbe mai riuscita ad assicurare Ascanio (Rocco Giusti) alla giustizia. Tuttavia non si fa illusioni sul fatto che Ascanio potrebbe ammettere le proprie colpe, in quanto è accecato dalla rabbia e dalla voglia dei vendicarsi nei suoi confronti e per questo non farà mai in modo di scagionare Jacopo (Alex Belli). Margot vorrebbe darle una mano con la sua deposizione, ma Diana spiega che ciò non basterebbe in quanto non ci sono prove per cui si possa far presente come le transazioni economiche con cui sono stati prelevati parte dei fondi a disposizione della Holding fossero stati eseguiti da Ascanio e non da Jacopo.

Intanto a casa di Cecilia (Linda Collini) si stanno ultimando i preparativi per la partenza del piccolo Milo, in quale fa presente a Cecilia e allo stesso Damiano (Jgor Barbazza) di essersi trovato molto bene con loro. I due gli rimarcano come lui possa tornare a trovarli ogni qualvolta ne abbia voglia. Prima di mettersi in viaggio alla volta dellaeroporto di Torino, Milo ringrazia tantissimo Damiano facendogli presente come lui sia il tipo di padre che da sempre ha desiderato di avere. Tornati a casa, Cecilia si dice quanto mai commossa, anche perché le partenze non è mai riuscita a sopportarle. Damiano coglie loccasione per farle sapere che in realtà anche lui è in procinto di partire: dopo aver letto la lettera di Serena (Sara Zanier) ha deciso di raggiungerla nella baita in montagna, dove attualmente vive. Lui ha capito che il suo fermo desiderio è quello di condividere il resto della propria vita insieme a lei e che vuole anche essere il padre del bambino che porta in grembo. Per quanto riguarda il reintegro nel corpo di polizia, Damiano la mette al corrente del fatto di aver chiesto che il procedimento per il momento venga congelato. Cecilia è molto contenta per lui.

C’è aria di partenze anche in casa di Carol, con Corradi che la invita ad andare quanto prima alla polizia e denunciare quanto avvenuto. Lui, durante la notte partirà e quindi diventerà irreperibile per chiunque. Secondo l’uomo, in questo modo la figlia sarà salva e lo stesso sarà per lui. Intanto, nel commissariato Ascanio si trova di fronte a Valerio (Sergio Troiano) rifiutandosi di collaborare con la giustizia nonostante il funzionario gli faccia più volte presente che ciò potrebbe alleggerire la sua situazione davanti al giudice. Visto che si rifiuta di collaborare, viene fatto entrare Ettore (Roberto Alpi) che sembra pronto a rimbrottarlo in maniera pesante.

Brando (Aron Marzetti) scopre con grande sorpresa di suo fratello Cristian che Viola (Barbara Clara) non ha rivelato alla concorrenza il prezzo con cui hanno partecipato al bando di gara. Così Serralunga si aggiudica la fornitura di vino e Brando e Viola si riappacificano. Damiano, infine, raggiunge Serena in montagna e la convince delle sue intenzioni. I due tornano insieme.

 

Trama puntata 12 settembre 2013 Siamo all’epilogo di questa tredicesima stagione della soap di Canale 5, che però è pronta già a ritornare l’indomani. Il lieto fine sembra assicurato per tutti, anche se qualche mistero resta in sospeso…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori