MADAGASCAR / Starsera in tv su Italia 1 il film di animazione doppiato da Ale e Franz. Il trailer

- La Redazione

Italia Uno stasera manda in onda il film Madagascar. un film di genere animazione prodotto nel 2005 dalla Dreamworks per la regia di Erci Darnell. Ma vediamo la trama

Foto-Mediaset
Mediaset

Stasera Italia 1 trasmetterà Madagascar. Il film racconta le vicende di Marty, Alex, Melman e Gloria, ovvero di una zebra, un leone, una giraffa e una femmina di ippopotamo. I quattro abitano nel giardino zoologico di New York. Sino a quando Marty, desideroso di vivere libero per la savana, decide di scappare e si ritroveranno in giro per le strade di Manhattan, fino alle spiagge del Madagascar, dove cercheranno di adattarsi

Italia 1 stasera manda in onda il film Madagascar. un film d’animazione prodotto nel 2005 dalla Dreamworks per la regia di Erci Darnell con la collaborazione di Tom McGrath. Il film è anche il primo capitolo di una trilogia. Vediamo la trama. Siamo nello zoo newyorkese di Central Park nel quale la principale attrazione è un leone di nome Alex, che tuttavia, non avendo mai vissuto nella selvaggia giungla e non avendo mai patito la fame per via delle giornaliere bistecche che il personale dello zoo gli danno, ha praticamente perso il proprio istinto animale diventando di fatto un animale molto docile che conquista il proprio pubblico proponendo piroette e danze di vario genere. Il leone ha perso completamente la propria aggressività ed è confermato dal fatto che è diventato il migliore amico di Martin, una zebra, che teoricamente dovrebbe essere una delle sue prede favorite. Il gruppo di amici vede anche la presenza di un grosso ippopotamo di nome Gloria ed una giraffa di nome Melman. Una scena è riservata al giorno del compleanno di Martin che naturalmente viene festeggiato da tutti i suoi amici e gli altri animali presenti nello zoo. La sera del compleanno mentre si ritrova nel proprio recinto vede sbucare da un cunicolo scavato nella terra il pinguino Skipper con gli altri tre pinguini che compongono il proprio gruppo dazione: Rico, Kowalski e Soldato. I quattro pinguini confessano a Martin di aver commesso un errore nei loro calcoli, in quanto avrebbero voluto fare un tunnel sotterraneo che consentisse loro di uscire dallo zoo ed essere liberi. Lo scopo di lasciare lo zoo è quello di arrivare in Antartide per andare a vivere finalmente nel proprio habitat naturale. Le parole dei pinguini fanno scattare in Martin un sentimento molto simile, ossia lasciare New York per andare in Africa e vivere in libertà nella giungla. Il giorno seguente Martin ne parla con Alex, Melman e Gloria che cercano di dissuaderlo da tale proponimento, facendogli notare come loro siano dei privilegiati nel vivere allinterno dello zoo.

Nonostante le parole degli amici, Martin non appena cala la sera e lo zoo è svuotato da visitatori e dipendenti, mette in essere la fuga. Alex e gli altri amici non appena si rendono conto della cosa si mettono subito alla sua ricerca, onde evitare che si possa cacciare in qualche brutto guaio. Insieme a loro fuoriescono anche i pinguini che vorrebbero sfruttare la circostanza a loro favore. Alex e gli altri animali scappati si ritrovano allinterno della metropolitana e nel centro di una città molto vissuta anche di notte come New York per cui non passa molto tempo che la loro fuga diventi un fatto noto alle forze dellordine che, una volta arrivati sul posto, li circondano. Alex si avvicina agli uomini per interagire con loro ma non possono capirlo e interpretando il tutto come un atto di ostilità addormentano lui e gli altri animali con una serie di frecce. Il mattino seguente si ritrovano tutti allinterno di alcune gabbie su una nave che li sta portando in un parco naturale in Africa.

Non appena i pinguini vengono informati della destinazione del viaggio mettono in essere un ennesimo piano, grazie al quale escono dalle gabbie e prendono il controllo della nave. La loro guida però non è delle migliori e durante una manovra per far cambiare la rotta a 360 gradi fanno cadere in mare le casse di Alex, Martin e gli altri. I quattro amici si ritrovano così sull’isola di Madagascar finalmente liberi proprio come avrebbe voluto Martin che, a differenza di Alex, Gloria e Melman, è al settimo cielo per quello che è accaduto. I quattro sono però subito chiamati a fare i conti con una realtà molto differente da come l’aveva immaginata Martin, per una vita molto dura e spietata dove a vincere è sempre la legge del più forte. Inoltre, Alex molto presto dovrà fare i conti con la sua vera natura di predatore e più passano i giorni, più sente l’astinenza dalle classiche bistecche, che gli venivano date e più la sua ferocia viene a galla. Un giorno ha delle vere e proprie allucinazioni che lo portano ad attaccare Martin e a dargli un morso sul collo. Alex capisce che qualcosa gli sta succedendo e per evitare di fare del male ai propri amici preferisce andare via nel mezzo della giungla per vivere da solo. Martin incomincia a rendersi conto di non aver fatto la scelta giusta ma ben presto avrà la possibilità di rimediare. Anche gli stessi pinguini si renderanno conto di come la vita in Antartide non sia per nulla soddisfacente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori